25 febbraio 2012

Facciamo le talee?Ovvero come sfruttare la ripresa vegetativa di fine inverno.

talee20

Lo scorso settembre avevo realizzato un tutorial per far vedere come realizzo le talee . Non ho pretese di scientificità, ma muovo dalla mia esperienza personale e dunque mi sento di suggerire a chi interessato all'argomento, ma è profano in materia, di lasciarsi tentar dal taleaggio anche in questa stagione!
Approfittiamo del clima che diventa più mite, confidiamo nell'arrivo della pioggia che più altra cosa fa bene a tutte le piante indistintamente, ma che per le talee è assolutamente un toccasana e soprattutto, facendo talee in questo momento approfittiamo a nostro vantaggio delle istanze di risveglio insite nelle nostre piante.
E'in questo periodo infatti che va effettuata la potatura delle rose e già che ci siamo, possiamo cimentarci nel riprodurre nuovi esemplari. E dunque ecco come faccio le talee di rose.

La foto ritrae le talee realizzate lo scorso settembre, le piante adesso sono cresciutine, conto di metterle a dimora in autunno, quindi quando avranno un anno, ma poi dipende da pianta a pianta. Certo più si tiene la piantina in vaso, più ha la possibilità di irrobustirsi, teucrium e elicriso, per esempio invece hanno tempi di radicazione veloci. Le rose, almeno a mio giudizio, un paio d'anni se li meritano, cioè mi è capitato anche di metterle a dimora in tempi molto più brevi, ma tipo 8, 9 mesi, ma non lo rifarei, più che altro perché più una pianta è adulta e meglio sa cavarsela in autonomia, invece una pianta giovane va assistita, soprattutto se è una rosa a cui tieni.

Poi ci sono piante rognose come la daphne odora aureomarginata, che è capace prima di illuderti che ha preso, poi di schiattare improvvisamente nel giro di pochi giorni. La daphne costa carissima anche per questo motivo, cioè perché è un casino riprodurla e poi cresce lentissima.
Mi raccontò un produttore che lui ne aveva mandate a moltiplicare 700 e non gli prese nessuna. E chiaro che lì ci fu uno sbaglio di metodo in pieno! Ma delle mie talee di daphne riparlerò più avanti, in questo momento la pianta madre è tutta fiorita e mentre poto le rose canticchiando, circondata dai miei gattini che amoreggiano sotto il sole piacevole di queste giornate, mi lascio avvolgere dal suo profumo pazzesco!

7 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Sei un vero portento in botanica, Sara! E ripeto che un po' ti invidio.

Kylie ha detto...

Bravissima, io non mi ci metto neanche. Non è rimasto quasi nulla dell'anno scorso nel mio terrazzo...

Buona domenica. Baci

maura ha detto...

Preziosa Sara, buongiorno.
Proprio ieri ho disallestito la serra casalinga delle mie piantine.
(sono riuscita a conservare i garofani rampicanti, i geranei, le campanule e le succulente...)
Ho alcuni bulbi di tulipano, è troppo tardi per piantarli?
Buona domenica.

viola ha detto...

Sara sta arrivando la nostra stagione ! talee a go go
buona domenica

Macy ha detto...

l'altra volta con le fragole è andata bene (non so se vale, sono classificate "infestanti") mentre con il gelsomino non ha funzionato. Ora quello svergognato si sta talenado da solo con un rametto che ha messo radici! Si vede che ha capito che non sono portata ;)

aboutgarden ha detto...

anche secondo me il momento è buono!!! ne troppo freddo, abbastanza umido... dovrebbero farcela le bimbe!!!
baci carissima
simonetta

Lucy-Lee ha detto...

Ciao, ho letto con molto piacere il tuo blog e dato il tuo interesse per le piante vorrei invitarti nel nostro gruppo facebook "scambiamo talee". Se ti va facci un salto!Buona giornata!
Lucia