D'amor gattino




Miro compie 10 anni in questi giorni: mi rivedo una mattina di 10 anni fa arrivare con Apua al guinzaglio ai margini di un campo sportivo a Sarzana dove seguivo una randagia e trovare tra in un mezzo a una siepe un gattino bianco e nero, decisamente ...brutto! 
Era magro, con il musino affilato e una mascherina nera sugli occhi. Ha impiegato circa 4 anni e patrimonio di bustine e scatolette per crescere e diventare un bellissimo gattone, ma ha conservato il suo musetto da gattino, cioè non gli è venuto il testone grosso da gatto adulto.
I nostri 10 anni passati insieme, sono fatti di serate accoccolati sul divano, sveglie notturne perchè lui vuole la pappa, battute di caccia al topo, che le lucertole le lasciamo agli sfigatti , e a me in fondo basta poco, anche solo vederlo sonnecchiare sdraiato nell'aia, mentre sto annaffiando i fiori,  mi rasserena.  
Da quando abbiamo accolto una nuova gattina, Merlina, è molto geloso: lei è giovane, esuberante, viene in casa mia, mentre ufficialmente dovrebbe abitare da mia madre al piano di sotto, e lui non vuole quest'invasione del suo territorio. 
Più volte al giorno si incrociano e si soffiano, insomma non lo vedo entusiasta di questa nuova amichetta, anche se da quando c'è lei si pulisce con una frequenza mai vista prima. A buon intenditor...

Forse è estate

Forse, ma ho quasi paura, il mese di maggio è stato pessimo e poi venivamo da un tempo troppo brutto, non solo dal punto di vista metereologico. 
Stamani ho indossato un abito che ho acquisto l'anno scorso, prevedevo di metterlo per un evento verso la fine di settembre, ma le temperature si sono abbassate prima del previsto. E quindi l'ho messo stamani per affrontare un'ordinaria giornata di lavoro, di "lunga" cioè con il rientro pomeridiano, ma mi sentivo felice e compiaciuta come le bambine quando hanno il vestito nuovo!
Sto assumendo un integratore che mi ha consigliato la farmacista e che mi fa sentire... come se avessi le batterie che durano più a lungo, non so se rendo l'idea. 
Invece la mia allergia mi sta dando tregua, da quando ho preso gli spray che mi ha prescritto l'ottorina,  il fatto è che ho tre grosse piante d'ulivo davanti a casa e altre intorno, quindi è impossibile sfuggire ai pollini. Che poi a me non piacciono le piante d'ulivo nel giardino di casa, io le ho trovate, ma dalle mie parti riscontro questa "moda" da decenni, moda che secondo me ha portato un aumento delle allergie. 
Stasera  mi sono fermata in un supermercato nuovo vicino a Sarzana, veramente volevo la frutta ma già che ero lì ho fatto un giro tra gli scaffali. 
È vero, le marche sono italiane, ma poi vai a vedere, le albicocche disidratate vengono dalla Turchia, le mandorle dalla California, il latte d'avena? Boh...ma è così difficile coltivare questi prodotti in Italia? 
Io consumo quelle bevande vegetali cbe impropriamente vengono definite latte di soia, latte di avena, di riso etc. e faccio fatica a trovare quelle che sono prodotte in Italia e non hanno zuccheri aggiunti. Lo zucchero è ovunque! 
Pure nelle cipolle sottaceto mettono lo zucchero! Oddio, vai a vedere che mi toccherà farmele  se le voglio mangiare senza zucchero!


Generazione

Esco dalla Coop spingendo il corrello pesante, il tipo che mi aiutava da un po'di tempo non c'è, è tornato in Senegal dalle sue due mogli. Ho l'auto sulla strada e mentre avanzo mi cade l'occhio su un manifesto funebre di uno sconosciuto della mia età!Oddio! 
Vuoi vedere che sono entrata in quella fase della vita in cui inizio a considerare quando muoiono le persone della mia età?
Gli anni passano, accipicchia!
Arrivo alla mia Panda color becco d'oca e inizio a caricare le borse di della spesa per bipedi semi vegani e felini decisamente carnivori e sento ridacchiare alle mie spalle, e vedo a pochi metri di distanza due tizi più o meno della mia età  seduti in auto che mi guardano e parlottano. Non senza imbarazzo, ma pure un po' compiaciuta ,continuo a sistemare la spesa e poi quando ho terminato per andare a riporre i  carrello ripasso davanti ai tipi, ma cammino guardando altrove. 
Ma forse questa generazione di 50enni non diventerà mai adulta!

Come quando n. 83


 Come quando ti prometti che acquisterai sempre nuovi bulbi di giglio per averne di tutti i colori!