Le mie piante a ferragosto


I fuochi d'artificio la sera della tragedia

Sappiamo tutti cos'è accaduto ieri a Genova, la tragedia è ancora in atto, anche se i guitti, mentre la gente scava sotto le macerie, gridano :vergognaaaa! La paghereteee!È colpa dei politici ladriiiii! Etc...
Ieri sera nel Comune dove vivo, per la precisione nella localita di Marina di Carrara, si sono tenuti i tradizionali fuochi d'artificio della vigilia di ferragosto. In forse per l'allerta meteo, sono stati fatti ugualmente anche se pare che prima sarebbero stati preceduti da una riflessione per i morti di Genova.
A mio giudizio l'amministrazione comunale doveva disdire i fuochi, posticiparli, o altro.
È vero che la gente ieri sera sarà andata ugualmente al ristorante, a spasso etc. , però le istituzioni devono dare un segnale diverso, devono essere in qualche misura superiori rispetto alle nostre istanze individuali. 
Pure il fatto che il mio sindaco, che non conosco e che non ho votato, sia un insegnante molto stimato, mi faceva sperare in un atto di rigore.
Personalmente me ne sono andata a letto con un senso d'oppressione. 

La sorella di Gian Luca


Sabato è stato il grande giorno, ero emozionatissima,temevo di commuovermi al punto di piangere.
Del resto lo sposo, questo splendore di uomo,  è mio fratello!!!


La sorella dello sposo


Eccoci qua, correva l'anno 1990, siamo nel giardino della zia, vestiti a festa per il matrimonio di nostra cugina. 
Vent' anni da compiere io, lui appena diciasette  e non posso non pensare che quello è stato uno dei periodi migliori della nostra storia famigliare.

Rientro dalle ferie ( come una Charlie's Angels)



Domani rientro al lavoro, le ferie sono complessivamente finite.
Ragioni personali, famigliari e feline, mi hanno tenuta a casa, ma per fortuna io a casa ci sto bene. Pure in questa casa qua sto bene, questa casa in cui sono venuta a vivere ormai quattro anni fa.
In questo periodo anche mia mamma è venuta ad abitare qua, al piano di sotto e in settimana ho provveduto a traslocare uno dei suoi gatti, un micio di un anno e mezzo, che non cresce e sembra un cucciolotto di 6, 7 mesi. I miei gatti, Miro in particolare,sono sullo zampino di guerra.

Aechmena fasciata - sviluppi

Qual post fa era solo rosa, ora il fiore sta evolvendosi con nuovi colori.


Stefano Accorsi diceva :tu is megl che uan!

Foto di gruppo


Non sono tutte qua, quest'anno ne ho messe un bel po' a dimora, inoltre le succulente sono da un'altra parte, alcune con stecchi impiantati nei vasi, per tenere lontano i colombi famelici.
Tutte vicine riesco anche ad annaffiarle meglio.
La foto l'ho scattata dal mio balcone. 

Non mi parli dei gerani, signora mia!


I miei gerani non sono i miei! Sono di mia nonna! 
Io ho fatto un po'di manutenzione a casaccio, cambio terriccio, fertilizzante, nuove piantine da talea etc. 
Puntualmente anche quest'anno gli zonali hanno avuto una fioritura esagerata e ora fanno un po'schifo, forse li sto annaffiando troppo.
I cosiddetti parigini invece, senza infamia e senza lode, continuano a fiorire e per fortuna riservano anche colori interessanti come quello della foto!

Pensierini estivi

Ho fatto la volontaria come cameriera per il secondo anno di seguito alla festa del paese.  Mi piace questa sorta di osservatorio sull'umanità, colta in un momento di svago conviviale: le tavolate di giovani coppie con in bimbi piccini, le coppie non più giovanissime, che vengono presto in modo da aver finito di cenare quando attacca l'orchestra, quelli con suocera al seguito, quelle tavolate di giovanissimi, ragazze e ragazzi, beĺlissimi.
Durante le 8 sere di festa  ho mangiato  più del solito e soprattutto cose che abitualmente non mangio affatto e le calorie in eccesso saranno state solo parzialmente consumate dal mazzo che mi sono fatta.
Una sera tre anziani, due donne e un uomo, si sono parlottati :questo non è il suo lavoro, vero?no, io sono volontaria, il mio lavoro è un altro! Ah...bene! E poi tra di loro Te l'avevo detto che non era il suo lavoro!
Mi sono sembrati sinceramente confortati dal fatto che non mi mantenessi facendo la cameriera!

Aechmena fasciata


Ho questa pianta dal 2010, non ho capito ancora che cosa vuole, sicuramente non gradisce molta acqua.
È una bromelia, le lumache la assediano, ma non ne pregiudicano la bellezza. 

Mai perdere l'occasione per fare una talea di rosa!



Spiccava nel suo rosso sfacciato, aderente a una vigna. 
Il vignaiolo mi ha fatto avere i rametti per intercessione, di lì a poco una propizia pioggia d'autunno. 
Del resto come si fa una talea di rosa, l'ho scritto QUI!
Senza trucco e senza inganno!
Io direi di iniziare a guardarsi in giro, perchè tra un po' si può procedere!

Invito a nozze n. 2


Una volta pronta, sono scesa al piano di sotto per andare a farmi vedere dalla nonna:
Nona a vag a un spusaritz n'Casan
A iò gli spósi

Per inciso, mi piace parlare il dialetto con mia nonna, perchè mi sembra più incisivo nei nostri dialoghi, ad ogni buon conto lei è contenta quando mi vede vestita bene, con i capelli fatti.
Il vestito l'avevo fatto vedere in questo post, è di Artigli, spero di essere riuscita a seguire le indicazioni che mi sono state date (vero Ala?!), compreso quella di abbinargli una stola. Me ne hanno prestata una in microrete dorata con i brillantini, che ho adoperato in chiesa e pure quando in serata si è fatto frescolino. 
Il ricevimento nuziale si è tenuto presso Le Scuderie di Cocò, a Fosdinovo (MS), un posto romantico, shabby style, che praticamente ti fa venire voglia di sposarti!

Il sole in fronte

In questi pochi giorni di spiaggia, ho preso atto che le uniche ad indossare un copricapo per proteggersi dal sole, eravamo io e tre o quattro signore anziane, una delle quali sfoggiava un cappello di paglia ornato da un cerchio di rose rosse, chiccosissima!
E'acclarato  che tranne  pochissime eccezioni, non si usa più mettere un cappellino in testa ai bambini, anche se piccoli, piccolissimi, quando sono al mare.
Io non ho figli, non ho mai parlato con un pediatra, ma mi pare che al di là delle questioni vax, no vax, vax ma poco etc. ci siano delle norme elementari a tutela della salute, che andrebbero rispettate.
Colgo l'occasione per sottolineare, che la presunzione diffusa cbe allo status genitoriale corrisponda necessariamentd una sorta di patente di saggezza, è smentita da comportamenti quali quello descritto innanzi.