Cyclette

Ho acquistato una cyclette. Del resto piove ogni giorno, governo ladro! Insomma non posso nemmeno fare una passeggiata! E se un giorno non piove, devo fare altre cose di bassa manovalanza domestica, insomma non posso andare a farmi un giretto. Se poi devo dirla tutta, mi rompo a camminare,  mi manca il periodo in cui lo facevo con Maria e la sua cagnolina. E a dire il vero, non è che mi piaccia camminare dalle mie parti, è una cosa soggettiva, vicino a dove vivo c'è pieno di gente a passeggio, a cavallo, fissati che corrono  con ogni condizione meteo e ragazzine che si fanno i selfie nei campi delle balle di fieno,ma a me pare tutto molto monotono. 

La cyclette non l'ho acquistata on line, nemmeno l'ho presa in un mega store di articoli sportivi, ma in un negozio storico a un passo da casa, che mi ha fatto un ottimo prezzo.  Giuro!

Algoritmo

Quando navigo mi appaiono banner promozionali, quasi puntualmente trattano di abbigliamento da donna. Di recente anche tessuti per la casa, tipo asciugamani con il bordo all'uncinetto o con i ricami a intaglio, Poi campagne di Amnesty International, abbonamenti a Tv private, poi proposte di acquisto di mini cani di razza. Insomma non è che ci capisca molto di me l'algoritmo. Oggi mi ha proposto una sorta di programma per il digiuno a intermittenza, roba che io, giuro, solo a leggere la parola digiuno, sto male!

Algoritmo, ma ti droghi?!

Immuni

(Musei chiusi e "centri massaggi" aperti)

Ho scaricato Immuni la scorsa estate, mi piacerebbe sapere se tanti che inveiscono contro Renzi hanno fatto altrettanto, nel senso che se hanno fiducia nel governo perchè non hanno adottato la app istituzionale. 


Come quando n. 60

 Come quando dici che non vuoi più acquistare dei fiori, che hai già troppi vasi e le mini rose  poi per carità, pigliano tutte le malattie possibili.


Birrificio artigianale


 Quando venite dalle mie parti a visitare gli scavi archeologici di Luni, fate anche una capatina al birrificio Lupus in Luna, tanto è lì vicino! Il regalo di Natale è in partenza!

Sconforto pre -natalizio

Natale viene ogni anno, insomma io i regali li ho presi tutti con un certo anticipo o quasi.Ovviamente li ho presi nei negozi vicino a casa.  Ho fatto acquisti anche in un birrificio artigianale.Come si dice? Pensare globale, comprare locale! Che poi magari io penso pure solo locale.

Questa storia delle chiusure regionali mi ha impedito di avere in tempo l'olio nostrale di una piccola produzione domestica  dalla quale ogni tanto riesco a rifornirmi. Ho ordinato quello per me e poi un paio  di bottiglie da regalare, olio prodotto a 25, 30 km da qua dal padre di una mia amica. Speriamo di non dovere aspettare Pasqua. Dato che vivo in Toscana le restrizioni sono state più penalizzanti che da altre parti. Anzi decisamente ingiuste.Avevo  smesso di prendere il caffè , ma poi ho ricominciato perchè quasi ogni giorno sono andata nel bar di una ragazza che  conosco a bere il caffè sul marciapiede, sorridendo come se fosse normale fare così.

In  settimana mi sono ritrovata alle 7 di sera nel parcheggio vuoto di un piccolo centro commerciale, pochi i negozi rimasti, i bar chiusi. Ho visto un passante solitario con la mascherina. In quella desolazione di luminose decorazioni natalizie sono stata assalita da un'ondata di sconforto.  Pure per il tipo che ho visto passare e indossava la mascherina per proteggersi da chi, se il parcheggio era deserto?

Ho abbassato la mia.