16 dicembre 2017

Osmanthus


L'osmanthus è un piccolo arbusto a crescita lenta, lentissima. L'ho acquistato un paio d'anni fa e l'ho tenuto a lungo  al cimitero, dove in effetti, come sempreverde variegato, stava benino.
D'estate lo tengo alla mezzombra, ma nella stagione fredda, quella con pochi fiori, quale quella attuale, ha la sua dignità anche sul balcone. 
Costa pochissimo, io lo coltivo in vaso di plastica senza un motivo particolare, se non il fatto che mi sono stufata di vasi di coccio mandati in frantumi dal vento.

Ciclamino rifiorito


Ho un rapporto controverso con i ciclamini, mi piacciono, ma non sono capace a mantenerli oltre la loro stagione.
Questo è campato innanzitutto credo perché era già una pianta sana all'origine, insomma non quel fiore fast food da supermercato, che stramazza dal caldo sugli scaffali you know what I mean.

12 dicembre 2017

Liberi & diessini

Le radici di questo  vanno cercate nella storia del partito  nei suoi meccanismi che negli ultimi 20 anni  e più, hanno premiato oltre il limite di tolleranza accettabile anche  gente arrogante e impreparata.
Cosa sono, cosa erano i DS  l'ho visto dove vivo, tra Carrara e La Spezia, quando il partito accanto a persone competenti ha distribuito incarchi, segreterie, assessorati etc. a ragazzetti, maschi, ignoranti e arroganti. 
Ignoranti perché quando il possesso di diploma universitario può essere più o meno un titolo auspicabile per un amministratore della cosa pubblica, quanto meno se non ce l'hai e fai politica, devi essere una persona preparata, curiosa, avida di imparare. 
Ricordo un giorno quando lavoravo al museo e venne la Melandri, erano i suoi tempi d'oro, uno di questi del corteo diessino, un consigliere regionale disse ridacchiando che era dai tempi delle elementari che non veniva lì, in quello che è il più importante museo della zona, un museo nazionale, un possibile motore di sviluppo per tutto il territorio. E lo scemo ridacchiava pure! E io travalicando il mio ruolo, gli ho ringhiato:male!
Perché poi questa gente è la stessa che deve prendere decisioni importanti, stabilire finanziamenti, etc. come puoi farlo se non conosci la realtà di cui ti devi occupare?!
Il disagio maggiore della generazione dalemiana, a mio giudizio,  è stato quello relativo al contatto con la gente, metterci la faccia insomma, perché tanto tutto è scontato e poi di fondo, non ne sono capaci.

11 dicembre 2017

IncoeRenzi

Criticano il jobs act ma poi pubblicano il libro su Amazon.
Oppure ci comprano di tutto.
Tanto è la crisi è sempre colpa di Renzi, del Pd, del governo, del sindaco attuale, dell'ex sindaco, dei sindacati, della cgil.

09 dicembre 2017

Omicidio Vassallo: per una Commissione Parlamentare di inchiesta

Di Angelo Vassallo ho scritto sul blog un paio di volte diversi anni fa, acquistai anche il libro sulla vicenda del "Sindaco pescatore".
Al solito non so se le petizioni servano a convincere le istituzioni a fare il loro dovere, ma di sicuro le petizioni sono sempre preferibili all'oblio, al silenzio.



07 dicembre 2017

Lo slalom sull'Aurelia.

Li vedo spesso passare, credo abbiano la mia età, lui spinge lei in sedia a rotelle. 
Dove ci sono le strisce pedonali, c'è il bancomat delle poste e quindi spesso ci parcheggiano sopra, uomini e donne, persone convinte di essere al centro dell'universo, incuranti delle esigenze del prossimo. 
Io glielo dico che lì dietro a poco più di 50 metri c'è un parcheggio e un altro è a circa 150 metri, parcheggi gratuiti e dove c'è sempre disponibilità, ma per gli incivili cialtroni fare quattro passi è troppo, sai mai si sciupasse il pelo sullo stomaco.
Glielo dico che lì non si può parcheggiare, perché ci sono le strisce pedonali, perché si occlude il passaggio pedonale. 
Alcuni fanno finta di niente, restano in silenzio innanzi a quella sconosciuta con un cappello di lana in testa, oppure si giustificano. Ma non sono marziani, sono persone apparentemente normali. 

04 dicembre 2017

Multe & cartelle

Ho sentito un politico Salvini in tv invocare indulgenza per le cartelle di Equitalia, ma non ricordo onestamente in che misura ritenga opportuno rimettere questi debiti.
Io sto attenta a non prendere multe quando guido e forse vengo pure sfanculata da chi mi sta appiccicato quando rispetto i limiti.
Alle volte penso che il macchinone da 50.000 euro che mi sta addosso, mentre guido una Panda del 2004, è di qualche povero vessato dalle cartelle esattoriali e sai che senso di solidarietà sociale mi viene.
Poi ditemi che sono invidiosa.