07 agosto 2008

giardinaggio libertario

Misi un post nell'aprile dello scorso anno "Anche i gerani sui balconi hanno il loro significato...(ma dove?)" in cui dichiaravo una sorta di antipatia personale nei confronti dei gerani, mentre per contro manifestavo il mio favore nei riguardi dei garofani. Il fatto è che inizio ad avere una certa età, e la transumanza dei vasi all'approssimarsi dell' autunno è diventata una faccenda impegnativa per la sottoscritta. Nel frattempo però ho ripensato ai gerani e un paio me li sono ritrovati in regalo, mentre un paio addirittura li ho comperati.
Per caso passo oggi a rivedere quel vecchio post e ci ritrovo due commenti anonimi piuttosto stizziti, in uno addirittura c'è scritto "il geranio è proprio una signora pianta ....ma nn credo che ne capirai mai il suo significato".
E che? dal fatto che non amo i gerani uno deduce tutti i tratti della mia persona?
Ora io lo so che il giardinaggio provoca partigianerie feroci, tuttavia in quanto espressione dell'otium, quindi della sfera libera dell'azione individuale, io sostengo che uno legittimamente nel suo giardino può tenerci ciò che vuole, se gli piace può pure piantarci una bouganville.

1 commento:

franco ha detto...

sono d'accordo con te; nel proprio orticello uno ci mette quel che gli pare....compatibilmente con il clima.
p.s.: a me piacciono le surfinie, mentre non vado pazzo per i gerani.
ciao