La digitale

quel fiore, fior di...?"
"morte: sì, cara". Ed era vero? Tanto
io ci credeva che non mai, Rachele,
sarei passata al triste fiore accanto.
Ché si diceva: il fiore ha come un miele
che inebria l'aria; un suo vapor che bagna
l'anima d'un oblìo dolce e crudele.


La digitale purpurea, di Giovanni Pascoli

digitale

Io amo la digitale. Ma lei non ama me. La inseguo seminandola ripetutamente, ma magari dopo tanti sforzi mi ritrovo una piantina sola.
Per fortuna se una nella vita ha certe amiche...

5 commenti:

lasettimaonda ha detto...

A me succede con i Lupini.....non c'è verso, mannaggia!!Syl

Sara ha detto...

Alle volte però sono anche i semi che non sono buoni...

viola ha detto...

La pianta di digitale che ho preso il primo di maggio è stata tutta "sbatacchiata" da pioggia e vento. Speriamo si riprenda con l'arrivo del sole ! Ma si può riprodurre la digitale? mi devo informare
ciao

chechi ha detto...

adoro le rose, ma non quelle che si comprano dal fioraio prevalentemente il giorno di san valentino, ma la piccola pinata di rose. ne ho una in salone: è cresciuta luuuuunghissima, e ha un bocciolo...son rose, fioriranno!

Sara ha detto...

@Viola certo che si semina! quando le capsuline dei fiori si seccano, piglia i semi e procedi!
@Chechi: ma la rosa è ...a Madrid?! beata lei...
Ha abbastanza luce?