08 marzo 2011

L'8 marzo che vorrei

Vorrei che la pubblicità rispettasse di più le donne.

Tanto per intenderci, sono stufa di quella che piomba in mezzo alle amiche tutta contenta perché ha usato la bottiglietta rosa che le ha fatto sparire il fastidioso prurito intimo.
O dell'altra che presa dall'irrefrenabile senso di onestà intellettuale, si sente in obbligo di annunciare al mondo che ha scovato il rimedio per fronteggiare la secchezza vaginale.
E che dire di quelle due signore che lasciando intendere che in ascensore può scappar loro un po'di pipì, ma per fortuna hanno l'assorbente!
E noi comuni mortali che d'ora in poi verremo guardate con sospetto quando pigiamo il bottone del V piano?!
E cosa dire di un'amica invadente come la Marcuzzi? ma una bella ragazza come lei doveva per forza fare la pubblicità sbandierando all'Italia il suo problema di stitichezza? Non poteva limitarsi a fare da testimonial a una marca di mutande o di pigiami?
Beh, quasi quasi rimpiango quella ragazza un po'biricchina che alla fine degli anni '80 bisbigliava dal piccolo schermo "ho fatto l'amore con control...". Ecco almeno lei era sana!
Ma perché la pubblicità deve far passare il messaggio che le zone più riservate del corpo femminile sono una sorta di territorio sismico?
Per taluni problemi non ci si può limitare con discrezione al consiglio di un medico o di un farmacista? Insomma, amiche della Marcuzzi, curatevi!!!

14 commenti:

Kylie ha detto...

Diciamo che ci fanno spesso fare la figura delle cretine...

Un abbraccio

maresco martini ha detto...

Ben detto Sara.
Auguri

Alessandra1966 ha detto...

Vogliamo parlare della sposa che aveva problemi di cattivo odore proprio li?
Non so se ti ricordi, un paio d'anni fa imperversava...

semola ha detto...

Son cambiati i tempi all'epoca qualcuno si chiedeva anche chi fosse quel fortunato di Control. Oggi la ragazzina biricchina dice :"Ho fatto l'amore col Papi!" ....e tutti sanno chi è.

Lara ha detto...

Proprio vero, sai Sara? Il mondo della pubblicità è dove le donne per soldi si prostituiscono e sono disposte a rendersi ridicole, dimenticando ogni dignità.
E questo danneggia TUTTE le donne, anche noi.
Grazie Sara e buon 8 marzo!
Lara

Black75 ha detto...

vabeh! intanto Auguroni a te ed a tutte le Donne che hanno sin qui postato e quelle che posteranno.

poi: quelle sono "zone sismiche"? se è così entro subito nella Protezione Civile! :P

cumino ha detto...

Tanti auguri, Sara. Ti segnalo un bel documentario che ho trovato sul sito di Donne Pensanti "Il corpo delle donne" di Lorella Zanardo, dura una ventina di minuti, ma ne vale assolutamente la pena: http://www.ilcorpodelledonne.net/?page_id=89

c'è di che rifletere. Io intanto stasera torno in piazza con le donne di "Se non ora quando?", facciamo festa insieme. Un saluto

chechi ha detto...

saretta bella, vogliamo forse parlare delle pubblicità dei detersivi e detergenti, dove gli uomini consigliano un prodotto e le donne acoltano attente e zelanti, pronte e migliorare le loro abilità domestiche???? dios!!!!

viola ha detto...

Beh, posso lasciare stare i discorsi seri per oggi e farmi una grande risata insieme a te perchè il tuo post è davvero spiritoso ahahahah brava Sara
auguri:))

Ernest ha detto...

è proprio per questo che ogni giorno come questo deve essere ancora di più un giorno di lotta!

Lunga ha detto...

come se agli uomini non prudesse mai! ci sono certi che ce lhanno proprio di vizio!
buona festa delle donne, senza pizzicori!

il giardino di enzo ha detto...

Brava Sara, fra il serio e il faceto hai espresso bene la pochezza imperante.
Altro che stitichezza, siamo alla diarrea coatta.

TuristadiMestiere ha detto...

condivido assolutamente il fatto che un po' di discrezione sarebbe auspicabile ma è vero pure che alcune problematiche esistono e parlarne fa sì che la gente non le nasconda col timore di essere casi isolati. Preferisco uno spot sui pruriti intimi (girato con un certo garbo) piuttosto che uno sul profumo in cui i protagonisti sono nudi (forse sono strana io a spruzzare due gocce sotto al lobo e due ai polsi completamente vestita?) :D

wiska ha detto...

completamente d'accordo con ciò che dici, meglio parlare di donne che lottano ogni giorno per vivere... se vuoi leggi il mio post "Io sono libera e faccio quello che mi piace fare" [http://wiska-1953.blogspot.com/2011/03/buon-8-marzo-tutte-le-donne.html]
grazie...