01 aprile 2012

Elegia

Non per amor di nobili cavalli
io seggo qui; pur auguro che vinca
il corridor ch'è favorito tuo.
Qui son venuto per sederti accanto
e per parlarti, sì che non ignoto
più l'amore ti sia che tu m'ispiri.
Guardi le corse, e io te guardo...


Ovidio, Amores, III, 2, 1-5 (trad. G. Vitali)

3 commenti:

ady happyborn ha detto...

splendido...giunge in una noiosa domenica pomeriggio rendendola romantica, baci ady

Kylie ha detto...

Una bella scelta questi versi.

Un bacio e buona serata!

Adriano Maini ha detto...

Versi affascinanti in eterno!