26 dicembre 2012

L'uomo nero

Dalle mie parti c'è un uomo nero, che ha affisso delle tesi sul portale della chiesa (stavo per scrivere della sua chiesa, ma la chiesa non è sua, lui è un servo, non il Signore di casa) circa il fatto che le donne sono in gran parte responsabili del femminicidio, perché negli anni si sa, ci siamo emancipate, ci vestiamo con abiti succinti, non cuciniamo, non rammendiamo i calzini etc.
La mia prima reazione è stata di vergogna, cioè mi vergogno della condivisione  provinciale con un portatore di simili idee.
La seconda considerazione che faccio è che la scarsità di vocazioni è un gran male per la Chiesa odierna perché evidentemente costringe a non fare scarti.
Quindi una terza riflessione circa il fatto che certi individui pur di far parlare di se, di conquistarsi un trafiletto di giornale o una menzione televisiva, tra la gravidanza di Kate e un servizio su cosa mangeranno gli italiani a capodanno, astice o cotechino,  sarebbero disposti a fare qualsiasi cosa.

11 commenti:

UnUomo.InCammino ha detto...

La cultura (?) delle pseudo religioni patriarcal patrimoniali è sempre stata profondamente, razionalmente misogina.
Nulla di nuovo.
Al posto della sacralità del femminile donne e femmine degradate e reificate a fattrici sfornapargoli di proprieà del patriarca.
Poi escono queste vaccate di tesi che in realtà sottendono comunque giustificazioni di questi atteggiamenti.
Serve molto cloro ancora!

Anonimo ha detto...

E' due giorni che i TG (essendo a casa dei miei sto guardando molta tv....) Non fanno altro che parlare di questo simaptico uomo di chiesa che andrebbe solo impiccato!

Francesco non loggato

Kylie ha detto...

Che persona insulsa.

Un abbraccio cara e teniamo duro!

Lara Ferri ha detto...

Se ne parla molto anche nel web.
Se il tizio voleva farsi pubblicità ci è riuscito.
Ma tutta la chiesa cattolica è patriarcale.

Ciao Sara, Buone Feste e un abbraccio,
Lara

Adriano Maini ha detto...

Ed ha messo, se non sbaglio, una toppa peggiore del buco!

Nik ha detto...

Frequento la chiesa con convinzione e la mia esperienza attuale dice che ci sono sacerdoti veramente in gamba che con quel tipo non hanno nulla a che fare.

Ha ragione Sara quando dice che la scarsità di vocazioni rischia di far entrare anche persone inidonee.
Ricordiamoci poi che i sacerdoti sono in gran parte persone assolutamente come noi che possono sbagliare e a volte anche in modo grave.
La cosa che però la chiesa deve fare è isolate i sacerdoti che sono schegge impazzite e dar loro compiti che li tengano fuori dalle situazioni dove possono far danno.

Nik ha detto...

Ha detto ora che abbandona l'abito talare. Il guaio è che come lui esistono veramente tante persone, uomini e donne, che la pensano in quel modo su questo brutto argomento!

Sara ha detto...

Lo sappiamo tutti: niente è più estraneo all'essenza del Cristianesimo che la minima giustificazione della violenza.

pier luca cozzani ha detto...

Cara amica, non so se questa persona abbia agito per farsi pubblicità o per convinzione, certo è che che da santerenzino mi piacerebbe metterla in burla e dire: ma mia 'n po' cose ghe voreva per fae venie a television a Santoenso!

francesca ha detto...

Qesta degli abiti succinti non si puo` proprio sentire piu`!
vomitevole ...
Melania Rea abitava a 300 metri da casa mia e posso testimoniare che non incarnava nessuna delle colpe sbadierate dal prete anzi...era proprio un famiglia che voleva.
Francesca

nico ha detto...

Cara Sara, avevo visto questa castroneria, e come scrivevo anche a Cristiana abbiamo, deandrianamante parlando, voci potenti adatte per il vaffanculo! Perché è l'unico commento che quest'insulso individuo si merita! Ma...dice bene Lara, tutta la chiesa cattolica è patriarcale. E lo dimostrano tante decisioni che siamo costretti a subire come cittadini di uno stato che ha solo la sfiga di avere il Vaticano dentro di esso. Buon anno amica mia, un abbraccio