23 agosto 2013

L'estate è una determinazione interiore.

 photo a172979b-62c9-4f21-983f-ca268ff8c4d1.jpg

Stamani ho acquistato questi tacchi, mi servono per un vestito che ha i toni dell'avorio e dell'oro, è un vestito importante, ma non aspetterò certo un'occasione importante per indossarlo.
Del resto anche se le previsioni del tempo anticipano di fulmini e temporali, qua a La Spezia, provincia sul mare, l'estate prolunga bel oltre i limiti turistici di agosto.
Ci sono poi dei luoghi dalle mie parti, sul Golfo dei Poeti, come il paesino de Le Grazie , a PortoVenere, dove il sole c'è praticamente tutto l'anno.
Le notti invece  sul lungomare de Le Grazie quando non c'è più nessuno in giro,  il vento restituisce insieme al profumo del mare, i sussurri degli amori consumati  in un bicchiere di sciachetrà, il pianto di una donna abbandonata da un marinaio, lo scampanellio delle barche dei pescatori, attraccate nel porticciolo.
Marco Carpena, pittore, vive e lavora a Le Grazie e traduce in colori i misteri di queste  notti d'estate senza tempo.

13 commenti:

UnUomo.InCammino ha detto...

Non amo le scarpe... "metallizzate".
Ma cio' non toglie nulla alle parole bellissime, emozionanti ed evocative della sensualita' inebriante della tarda estate delle terre liguri che hai descritto.

viola ha detto...

la tua terra è meravigliosa! le scarpe così purtroppo io non le so portare !!

Francesco ha detto...

queste sono scarpe da "sesso selvaggio" e anche più.... :-)

Sara ha detto...

@Francesco :ci deve essere un collegamento neurologico tra la visione di un tacco e il cervello maschile. Si diciamo il cervello....

Giuliano ha detto...

Le tue parole e la descrizione dei luoghi sono eccezionali ed invitano a "scoprire" quei posti!

Federica ha detto...

ho sempre sognato di vivere ad un passo dal mare...

le scarpe son belle ma per me impossibili da mettere!

Mariella ha detto...

Scarpe fantastiche!

Topo ha detto...

È giusto concedersi delle cose belle ed è sacro santo usarle quando più ci garba, comprare delle belle cose e lasciarle invecchiare dentro un armadio non ha un gran senso per me.

Kylie ha detto...

Io non riuscirei a camminare con queste!! Però sono belle.

Un bacione

Giò ha detto...

E si, l'estate... devo essere sincero talvolta preferisco l'inverno giacché gli stessi luoghi (quelli che descrivi con tanta passione viene voglia di andarli a conoscere anche perché mi ricordano certe atmosfere che respiravo da bambino) acquistano una fascinazione del tutto particolare. Dalle mie parti (quelle natali, intendo) l'inverno è un'esplosione di colori e profumi, ed i silenzi di cui si circonda rendono l'insieme magico. Quasi quasi mi inverto i tempi, me ne vado in vacanza da settembre a giugno ed al lavoro luglio e agosto, così mi evito anche certe rumorosità vacanziere. Mi vado a cercare qualcosa di Carpena.

Adriano Maini ha detto...

A te vanno benissimo! Belle parole, poi, le tue sui tuoi luoghi.

Biagioli Alessandro ha detto...

belle scarpe! assai belle

MikiMoz ha detto...

Passo a farti un saluto di metà-fine estate!^^

Moz-