11 settembre 2013

Pensieri in viaggio #6 Sindacati

Io non ho capito questo livore da parte dei Sindacati nei confronti di Renzi o Grillo, quasi costoro rappresentassero una minaccia alla loro integrità, potessero squalificarne il ruolo, minarne la credibilità innanzi alle parti sociali... ecco ci riescono benissimo da soli!!!

7 commenti:

Francesco ha detto...

io veramente di livore ne vedo ben poco.

comunque, nè con Renzi, nè con Grillo e della Camusso mi importa poco. tanto è inesistente

Charlie Brown ha detto...

Continuo a sostenere che i sindacati non stiano facendo nulla per i lavoratori, si sono attaccati alle vecchie istituzioni e da li non si muovono.

Ernest ha detto...

il problema rimangono gli italiani, la gente, le persone che se ne fregano e che pensano solo ed esclusivamente al loro interesse, e in giro vicino a noi ce ne sono tante purtroppo

Mariella ha detto...

La chiamerei guerra tra morti viventi.

nonno enio ha detto...

i sindacati dovrebbero aggiornarsi con i tempi e dialogare in questi momenti di crisi nera invece di schierarsi per dire sempre no!

Kylie ha detto...

Ci riescono da soli e temono chi ha un carisma capace di mettere tutti in secondo piano.

Buona giornata!

Lorenzo ha detto...

La spiegazione è ovvia.

In teoria il "sindacato" sarebbe una associazione di "lavoratori" che ha il solo scopo di tutelarne gli interessi collettivi.

In pratica lo pseudo-sindacato italiano è una emanazione del PCI, con tutte le conseguenze del marxismo-leninismo. Da cui, siccome Renzi non viene dal PCI ma è sostanzialmente un democristiano, è normale che sia visto come un corpo estraneo in tutti i casi dove il PCI è egemone.