23 gennaio 2016

ragatta madre

Io ho due gatti adulti, Miro e Sissi e Apua, una volpina nera anzianotta e in sovrappeso.
Provvedo anche al mantenimento quotidiano di due gatti poveri, ai quali pero'cerco di dare lo stesso cibo che passo ai miei mici.
Vivere e'una faccenda impegnativa.
Faccio i miei acquisti in un negozio specializzato, ma spendo sempre troppo per i miei gusti e poi il proprietario mi e'pure un po'antipatico e rompe il belino se pago con il bancomat,  vado da lui solo perche'il suo negozio mi offre il miglior rapporto prezzo-qualita' della zona.
Pero'cerco di meglio. Si accettano consigli.

16 commenti:

Nuvola ha detto...


Hm.... tipo, il macellaio non ti tiene degli "scarti di carne"?

Poi se hai il congelatore li potresti congelare e usare di volta in volta (certo devi impiegare del tempo...).

Oppure potresti comprare frattaglie varie (pero' quando le cucini puzzano parecchio!)

Oppure... non so. Quando avevamo i gatti gli davamo quello che avanzava da noi, non ho mai comprato scatolette... ma noi vivevamo in campagna.

La Laura ha detto...

Io ho dato per anni polmone a Teoria, tagliato, lessato, non puzza durante la cottura, e messo in freezer, da dove via via lo toglievo.Lei gradiva e io spendevo il giusto.Nei periodi in cui si ricordava di essere un felino lo mangiava volentieri anche crudo!
Ma ultimamente ho visto il polmone al supermercato a prezzi folli. Indaga. Alla coop se lo chiedi nel reparto mecelleria, se a prezzi onesti, te lo mettono da parte.
I gatti "poveri" che nutro più che volentieri ad Allau mangiano VOLENTIERISSIMO la minestra.Mentre schifano le crocchette e tollerano a malapena le scatolette, anche se di buona qualità.

UnUomo.InCammino ha detto...

Sara, devi anche tu prendere atto dell'esistenza dei tuoi limiti.
Ai tuoi animali puoi destinare un certo reddito.
Se essi aumentanto, diminuisce qualita' e quantita' di cio' che puoi riservare loro.
Alcune economie, alcuni risparmi, alcune ottimizzazioni potranno cambiare solo una piccola quota del rapporto tra necessita' e disponibilita'.

Sara ha detto...

Nuvola, Laura...in effetti devo vedere un po'di cercare la carne al super e cucinarla, almeno ogni tanto. Loro non sono vegani.

Lorenzo ha detto...

Mio fratello credo compri il mangime in sacchi su Internet.

Sara ha detto...

Lorenzo se ti capita mi sai dire qualcosa di piu'?

fracatz ha detto...

una volta che le bestie hanno provato le crocchette o le scatolette, poi soffrono terribilmente se solo cambi marchio del loro cibo, i produttori usano pigmenti e forti aromatizzanti per fidelizzare i loro consumatori, addirittura i mici rifiutano scarti di bistecca e pezzi di filetto che il bambino ha lasciato tutto pasticciato nel piatto

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Gatti in casa ce ne sono sempre stati. Mia madre li adorava, io pure: sono un felide naturale e sento amici e nemici ad increspar di peli sulla pelle, come i gatti appunto. Mia zia Giulia, la gemella di mia madre, ne collezionava quanti più poteva. Teneva le finestre aperte, quelle che davano sui tetti, per cui era come alla fermata dell'autobus, specialmente nelle ore fatidiche della mangiata.
I gatti sono pulitissimi e non abbisognano di cure, si lavano in continuo da soli passandosi la lingua dappertutto. Non è vero che siano traditori, né che si affezionino solamente alla casa. Queste sono favole metropolitane di chi i gatti li odia, i non-felidi.

Alahambra ha detto...

Il problema del cucinare in casa per loro è che non si garantiscono i giusti equilibri ed apporti nutrizionali. Lo facevo rompendomi tantissimo finché il veterinario me lo ha ampiamente sconsigliato. Per quanto più costosi i cibi di buona qualità fatti per loro sono meglio della pappa fatta in casa (salvo rarissimi casi al limite del maniacale). E i controlli su additivi sono rigorosi evitando ovviamente le marche da supermercato.

RobbyRoby ha detto...

ciao
prova andare a vedere sul sito zooplus. Un'amica che ha due cani e vari gatti mi ha detto che compra da questo sito ed è conveniente.

viola ha detto...

Anche io a volte acquisto da Zooplus (quando ci sono gli sconti) ma non è che cambia molto .. Io prendo scatolette e crocchette della Almo Nature e ..sono costose!! Poi da quando ho visto la puntata di Report .. quasi quasi mi converto al cibo preparato in casa anche se sarà dura abituare i miei due micioni! Cmq in generale sto molto attenta agli sconti:)

UIFPW08 ha detto...

Il bancomat deve essere accettato comunque anche elettronicamente i soldi li ha gia sul conto..mh.
Morris

Persefone ha detto...

Io ho solo un gatto (avevo una gattina, ma è mancata a causa della FIP)
Comunque, compro tutto su zooplus. E' conveniente, ha un sacco di marche e anche cibo "specializzato" (prendevo il gastrointestinale per la gattina)
Mi faccio consegnare tutto in ufficio (raggiungo sempre il minimo ordinabile per avere il trasporto gratis) quindi zero sbattimento di andare in negozio =)
Con 5€ ho anche comprato uno sconto ulteriore del 2% su tutti i miei acquisti per un anno.
Dacci un'occhiata!

Sara ha detto...

Grazie ragazze, provero'Zooplus, ma seguiro'anche le inidicazioni che mi ha spedito Vera!

Kylie ha detto...

Non posso aiutarti, ma ti invio un abbraccio intanto.

Maurizio C ha detto...

Sicuramente per accudirli come si deve ci sono dei costi importanti (io ne ho solo uno, quindi provo a immaginare moltiplicando per 3 più quelli "in più")... una soluzione credo sia acquistare il mangime secco online, penso che il prezzo sia abbastanza più conveniente, oltre che l'alimentazione comunque completa.