21 ottobre 2016

Consapevoli?

Quando andiamo a fare acquisti in un nuovo "punto vendita"o in un nuovo ristorante/pizzeria, insomma in una realta'nuova di zecca, spuntata chissà come, dovremo chiederci :chi paga la baracca?
Perchè magari quella che sembra una palestra all'ultima moda o una pizzeria, invece è una.... lavanderia. 
Insomma c'è il rischio che compri il caffè ecosolidale, il cavolo a km 0 e poi inconsapevolmente fai l'aperitivo nel locale dell'ecomafia.

9 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Capita anche questo...
Buon venerdi Sara
Maurizio

Francesco ha detto...

in provincia chissà, ma in città è difficile capire dove vi trovi e chi sia il proprietario.....

diego ha detto...

in effetti se non lo sai non è che sei colpevole

Lorenzo ha detto...

Ecco, uguale il governo Renzi.

nonno enio ha detto...

accertarlo è compito delle forze dell'ordine a noi interessa solo che si mangi bene, che il trattamento sia buono e che il prezzo sia onesto.

Marco Poli ha detto...

Più o meno, come ha detto il nonno enio;
nel senso che, per acquisire maggiore consapevolezza, cosa dovremmo fare ?
Una visita al sito della Camera di Commercio della propria zona, per interrogare il database a proposito di proprietà e finalità dell'esercizio commerciale [ x ] sito nel Comune [ y ] ?
Tale interrogazione è disponibile a chiunque, in chiaro e senza loggare un proprio account ?

UnUomo.InCammino ha detto...

Io osservo molte persone che ce l'hanno su con i cinesi che... vanno a consumare caffe' o altro nei bar acquistati e tenuti da cinesi.
Un po' come quelli che ce l'hanno su con i tedeschi e che comprerebbero pure la mamma o la pizza dai tedeschi, oltre alle loro auto.
Siamo al grado di dissociazione massima! E lì è tutto palese, non ci sono scusanti o interrogazioni o indagini da fare...

La Laura ha detto...

e già

tvandtv ha detto...

lasciamo a chi di dovere fare i controlli dovuti, noi poi come dice Nonno Enio..