17 febbraio 2017

Istruzioni feline per l'uso del computer



Post di risulta per celebrare la Festa del gatto

1) quando la vostra "tata" indugia innanzi allo schermo, per ricordarle che le volete un gran bene, non esitate saltare sulla scrivania, digitando la tastiera con le zampine. Il suo direttore amministrativo passerà notti insonni a decifrare cosa significa sdhtfdfdggggggggggggggdsssfdgghfsdsssssssssssssdsrtesxczzzzzzzsss

2)provvedete per far precipitare ripetutamente a terra il mouse, spingendolo con le vostre zampette. La vostra "tata" sarà capace di raccoglierlo anche 4 o 5 volte di fila. Di sicuro vi solleverà di peso dalla scrivania, per levarvi di torno: mentre lei è china a raccogliere il mouse che è cascato chissà dove, approfittate per riprendere la vostra postazione, saltando con un doppio balzo, prima sulla schiena di lei e poi sulla tastiera.

3) quando vi siete stancati di giocare con il mouse, passate senza indugio al portapenne. Se riuscite a rompergli quello in ceramica che le ha regalato sua suocera, la vostra "tata" ve ne sarà grata.

Ogni tanto si rompono anche i mouse a forza di gettarli a terra, quindi per mezza giornata resterete senza giochino. La "tata" andrà in crisi d'astinenza da internet, mentre suo marito potrà finalmente comperare il nuovo mouse che sognava, di cui lei diceva che non c'era assolutamente alcun bisogno.
4)fate attenzione in modo che le penne che gettate a terra s'infilino esattamente nell'angolo tra il muro e la scrivania, così che per raccoglierle la vostra tata, inizierà a chiamare a gran voce il marito, per farsi aiutare a spostare la scrivania.
Il ritrovamento di 3 o 4 accendini nell'angolo remoto della scrivania darà luogo a una discussione su chi è che li perde  sempre seminandoli in giro.

5)una volta rimessa a posto la scrivania, dedicatevi al filo della stampante: una volta che sarete riusciti a scollegarlo, la vostra "tata" chiamerà suo marito per dirgli che la stampante non funziona. Lui si spazientirà, rimarcandole che è pigra a sbrigare queste faccende da sola e lei gli risponderà che l'ha sposato proprio affinché fosse lui a cavarla dagli impicci con il computer. Mentre i due discutono approfittate per reclamare a gran voce la vostra pappa, strusciandovi alle gambe di uno dei due. Si rimbeccheranno l'un l'altra l'accusa di avervi viziato.


6)Le casse audio sono sempre un ottimo posto per farsi le unghiette.

7)Se la vostra "tata" opta per la scelta di starsene comodamente seduta sul divano, procuratevi un socio, va bene un altro gatto o comunque anche un cane con libero accesso al divano, in modo che si vada ad addormentare acciambellato sul fianco della vostra" tata", la quale dunque resterà semi paralizzata nel timore di svegliarlo. Voi invece piazzatevi direttamente tra la tastiera e lo schermo e dormite un lungo sonno saturnio.

Al risveglio fatte un salto sulla tastiera e scalzate di peso la lettera "V".

dedicato all'indimenticabile gatto  Bino 

16 commenti:

Lorenzo ha detto...

Non è strano che il gatto sia morto.

Ernest ha detto...

in pratica la postazione del pc è un'istigazione a delinquere!!!

fracatz ha detto...

quanto era maleducato 'sto gatto ed irriverente verso il capobranco

Sara ha detto...

Era un gattino splendido!

La Laura ha detto...

Bino sei un tesoro. Grande Bino, Brava Sara quando ci regali queste chicche.

franco battaglia ha detto...

Eppure.. per un micino.. sacrificherei anche qualche elemento di prezioso hardware...;)

Lorenzo ha detto...

Franco, considerato che in questo istante c'è gente che muore di fame o per l'infestazione di qualche orribile parassita, il tuo "sacrificio per il micino" sotto forma di gadget elettronico assemblato dagli schiavi cinesi, è perfettamente conforme alle pubblicità delle scatolette per gatti gourmet, come questa.

La pazzia dilaga in questa epoca di decadenza e basso impero.

Magnoli@ ha detto...

Il mio ieri il mio micio e oggi è stato una disperazione per me, mi buttava giù tutti vasi delle mie piantine grasse....ma io lo amo per questo.....il mio pc sarebbe tranquillamente il suo. :P

Magnoli@ ha detto...

@ Lorenzo
ma perchè mescoli così gli argomenti...questo è un post leggero,. Tutti sappiamo che vi è il dramma della fame nel mondo ..boh non ti capisco proprio.

Costantino ha detto...

Emerge da questo post , dedicato ai nostri amici felini, una verità inconfutabile : i gatti sono molto meglio delle suocere.

Lorenzo ha detto...

Magnolia, il post è "leggero" solo in apparenza. Io insisto che proprio il fatto che non capisci il punto è la dimostrazione ennesima che la "soluzione" in realtà costituisce il "problema".

Nel nostro caso la percezione degli "animali domestici" è ormai completamente falsata, non sono soltanto equiparati ad esseri umani, sono MEGLIO, per cui a nessuno fa specie che vendano le scatoline di straccetti di carne scelta per i gatti o che al gatto sia consentito di fracassare le cose in casa, cosa non faresti per un FIGLIO?

Alberto ha detto...

Il mio gatto non s'è accorto che era la sua festa.

Francesco ha detto...

Effettivamente.....

Vera ha detto...

Posso lasciarti un link Sara? Probabilmente lo conosci già, ma mi pare molto in tema e molto divertente.

https://www.youtube.com/watch?v=BWIPZvwcnX8

Saluti gattofili, con buona pace di Lorenzo, che malgrado tutto reputo troppo intelligente per pensare che creda davvero che il nostro rapporto con gli animali domestici abbia una qualche influenza su chi ha fame.

Lorenzo ha detto...

Lorenzo pensa che siete malati di mente ed è un problema che "ha influenza" su qualsiasi cosa.

Sara ha detto...

Lorenzo vai a spigolare!