28 marzo 2017

Adotta un blog!

Ehi tu! tu che hai un blog di lungo corso!
Tu che vorresti un cane, ma non sei mai a casa, lo lasceresti sempee solo.
Tu che vorresti un gatto, ma sei allergico.
Tu che vorresti essere miliardario e liberare i cani dai canili, ma in realtà sei un vaso di coccio nel sistema fiscale italiano. 
Vedi nel mio blog-roll quanti annunci di animali che cercano casa?!

Quanti blog curati da volontarie che ogni giorno, soprattutto nel nostro  Sud, strappano i cani dal destino di reclusi a vita nei  canili privati, o peggio ancora dai canili lager!
Come la mia amica Angela , i cui annunci passo anche qua, ma così tante altre meravigliose volontarie, tutte donne,che operano  in contesti difficili, regalando una possibilità di vita a tanti animali.
Sai che potresti aiutarle anche inserendo  il loro blog in bella mostra nel tuo blog-roll?!
La visibilità , la condivisione, aumentano la possibilità per gli animali di trovare un padrone, ci avevi mai pensato?!
Se non puoi adottare un randagio, almeno adotta un blog!

8 commenti:

Lorenzo ha detto...

E' tutto sbagliato.
La ragione l'ho spiegata.

La Laura ha detto...

Giusto. Rimedierò.

UnUomo.InCammino ha detto...

Ci sono stime che arrivano a 60 milioni di animali da compagnia in Italia.
Nella relativamente piccola frazione dove abito vedo, negli ultimi anni, un'esplosione nel numero di cani. Lo ritengo un segno di un altro grave problemi di questi tempi sempre più storti/ecocidi.

Si pone, anche per gli animali da compagnia, la questione della loro grave insostenibilità.
Decrescita anche per gli animali da compagnia e la loro pesante impronta ecologica.

Marco Poli ha detto...

C'è una lunga lista di cose da fare, prima di pensare agli animali.
Ad esempio, vorrei adottare una rumena.

===

Mark Renthon ha detto...

Innanzitutto cominciamo a vietare l'adozione di animali a chi vive in condominio, poi magari ne discutiamo.

Lorenzo ha detto...

Mark, io invece di vietare imporrei un bollo come quello che devi pagare se possiedi un veicolo. Ma dal costo astronomico. Mi si dirà "allora solo i ricchi possono avere un cane o un gatto". Esattamente, come era in origine, quando solo re e regine potevano divertirsi coi levrieri e non davano fastidio a nessuno, nel parco della loro tenuta. Le perversioni se le possono permettere solo le persone che si possono permettere le conseguenze di queste perversioni. Non come nel caso in oggetto, che le conseguenze si scaricano tutto attorno.

Francesco ha detto...

comunque io che animalista certo non sono, qui a Milano vedo padroni di cani decisamente più corretti che un tempo.

UnUomo.InCammino ha detto...

> cominciamo a vietare l'adozione di animali a chi vive in condominio

Questa del "diritto" (?) a tenere animali in condominio ascaricandone le conseguenze sugli altri e' un'altra follia del dirittismo per cretini.