I quaderni

Rientrando a casa dal giro con il cane mi sono fermata ad acquistare due quaderni a quadretti. Copertina liscia, uno verde scuro, uno giallo acceso.
Al momento di pagare mi accorgo di non avere il portamonete con me. Mi frugo in tasca, ma niente di niente, devo essermi confusa quando sono uscita di casa.
Mi scuso con il giovane negoziante, che  da dietro il banco mi risponde, come rassegnato alla mia imbranataggine  :fa niente!
Ripasserò stasera munita del vile denaro e vestita in spolvero pre-festivo, ma intanto mi allontano a piedi, ridendo da sola, di me stessa, perchè  alla mia età ho ancora bisogno di comperare dei quaderni, per continuare a imparare!

18 commenti:

La Laura ha detto...

Amo comprare quaderni. Ne ho appena preso uno con una bella illustrazione di Pinocchio in copertina. Poi matite,gomma e temperino. Malinconie senescenti

Francesco ha detto...

Vabbè se me lo dicevi te li portavo io, sono pieno a casa

Lorenzo ha detto...

Pensandoci, sto perdendo la capacità di scrivere con la penna e leggo poco perché uso il computer per qualsiasi cosa. Ho alcuni riflessi condizionati arcaici, per esempio disegno degli schemi con carta e penna ma l'uso sistematico di quaderni l'ho lasciato in un altro secolo.

fracatz ha detto...

“Sempre di più mi convinco che l’inquietudine si è impossessata di me dal giorno in cui ho comperato questi quaderni: in essi sembra nascosto uno spirito malvagio, il diavolo.”

fulvio ha detto...

Ciao Sara,imparare è sempre un bene,non sappaiamo mai tutto,il nostro sapere è limitato,solo l'ignoranza può essere infinita.
Un caro saluto da fulvio.

(Il portafoglio lo hai poi ritrovato?)

Anonimo ha detto...

io divoro Moleskine.. vale uguale? ; D

Federica ha detto...

è un'abitudine che dovrei riprendere quella di scrivere su un quadernetto

Claudia ha detto...

Per mia fortuna ho potuto abbandonare la carta, ma quando ancora dovevo i miei quaderni erano solo a quadretti (tranne per la stenografia, che il quadretto confonde)

Mariella Esseci ha detto...

Io ho sempre la mia moleskine e un quaderno per gli appunti con me.

nucci massimo ha detto...

Ciao.
I quaderni a righe e a quadretti li ho presi coi punti della Conad adesso ne ho una trentine e non so che farne, se vuoi te li mando al museo.
Sto facendo un sacco di talee di rose, ricordi? le ho imparate da te e mi piace farle, ho fatto anche qualche margotta ma la talea mi piace di più. Non so ancora dove piantarle, un posto proma o poi lo troverò.
Ciao.

@enio ha detto...

io scrivo e prendo appunti spesso su blocchetti a quadretti. Me li metto in tasca e mi servono per prendere appunti quando sono in biblioteca.

franco battaglia ha detto...

Un quaderno lo porto sempre in viaggio... appunti, idee, note, spese... resta tutto a disposizione...

SimonaEmme ha detto...

Come ti capisco, e poi, si sa, non si smette mai di imparare.

Costantino ha detto...

I quaderni mi ricordano troppo l'obbligo della scuola . Pensa che persino il mio primo compagno di banco si chiamava Quaderno ( di cognome ).

UIFPW08 ha detto...

Non si finisce mai di ridere e sorridere alla vita.
Brava Sarà
Complimenti
Maurizio

Natascia ha detto...

Anche io non posso fare a meno di comprare dei quaderni!

UnUomo.InCammino ha detto...

Imparare, studiare tengono la mente fresca e agile.
Scrivere permette di imparare meglio: esiste una connessione molto forte tra l'atto dello scrivere e la mente che viene annullata nello spippolamento digitale.

Ernest ha detto...

fai bene... anche io compro quaderni e li uso, annoto scrivo li sfoglio e li rileggo.
E' un po davvero tornare indietro
ciao