Acquisti, anche no.

Mi capita sottomano il beauty case, per intenderci quello che mi porto dietro nella borsa ogni giorno e penso che sia il caso di lavarlo. Me lo rigiro tra le mani, è di Prima Classe, un brand, mia nonna direbbe "una marca", che mi piaceva molto in passato, tant'è che per quella bustina portatrucco spesi 50 euro, regalandomela per il mio 43esimo compleanno. Mentre lo lavo, considero che è stato un buon acquisto, le cuciture sono intatte, è ancora in buone condizioni, ma oggi non spenderei più così tanto per un oggetto deputato a tenermi il "menù"quotidiano di rossetti e ombretti. 
In effetti anche all'epoca mi sembrò esagerato, ma in fondo ero anche in una fase della mia vita che aveva un senso, poi mi  era stato rubato un portatrucchi circa un mese prima, con tutta una serie di prodotti di Guerlain che non mi sono potuta più ricomperare. 
Poi il problema non è quanto costa una cosa, ma quanto si usa effettivamente, quindi tutto sommato quel beauty è stato un buon acquisto, tenendo conto che lo uso ogni giorno!
Altre volte ci sono cose che mi sembrano capricci da adulta, poi una volta passata la novità dell'acquisto finiscono in fondo a un cassetto seppelliti con molti buoni propositi. Ecco, non voglio che accada più!

5 commenti:

Alberto ha detto...

Ho un portafogli da un decina d'anni ancora perfetto. Lo comprai da un bravissimo artigiano che adoperava materiali di prim'ordine. Se fosse stato di un brand qualsiasi lo avrei pagato molto di più. E fatto in serie chissà dove da operai sottopagati.

fracatz ha detto...

Io son sempre stato molto avaro verso me stesso ma non perche' ho dovuto curare una famiglia, ma perche'i caratteri si formano nei primi dieci anni della nostra vita

fulvio ha detto...

Ciao Sara,io sono un capriccioso e amo le cose belle e le cose belle costano ma trovo un sottile piacere nell'usarle.
Ciao.fulvio

LaLaura ha detto...

Sto facendo il cambio di stagione e ho tanta di quella tuffa immettibile ma che non riesco a buttare via. Forse dovrei, spendere di più, prendere meno cose e buttare via (riciclare o donare) molto,di quello che ho ora.

Federica ha detto...

Anche a me capita: lo voglio lo voglio lo voglio ...e poi lo dimentico!
E mi incavolo un sacco con me stessa dopo.