Il Cantore del Degrado

La prima volta mi hanno telefonato, ma insomma cosa succede da quelle parti? Dopo aver dato rassicurazioni che non eravamo nel far west, ho letto l'articolo di denuncia sul sul giornale. Il degrado, le auto a tutte le ore, le motorette, urla, schiamazzi... etc. 
Periodicamente  l'articolo esce, ma passato il clamore iniziale, non se lo fila più nessuno.
Lui, il Cantore del Degrado, lo conosco da una vita, è cresciuto tra la sede del Pd e le raccomandazioni dei preti, ogni tanto strilla per far vedere che c'è, del resto gli hanno pur sempre dato un posto di lavoro, di quelli che ti ci piazza il partito  e se non ti fai notare, è come se non ci fossi.
Ieri uscivo dalla stradina con l'auto per immettermi sull'Aurelia e al solito ho riscontrato problemi di visibilita: qualche anno fa sono state apposte delle transenne fisse sull'Aurelia per evitare che le auto parcheggino su quell'incrocio, bloccando la visibilità a chi esce dalla stradina. 
Il risultato è che così le macchine, ma anche camioncini,  vengono parcheggiati oltre le transenne , occupano un pezzo di Aureliae quindi la visibilità è ulteriormente  compromessa. Non solo, pure il passaggio sulle strisce pedonali!
Si fermano lì perchè scendono per andare a comprarsi le sigarette al tabacchino di fronte, allora io, se sono di buon umore gli grido di smettere di fumare, se sono arrabbiata , non gli dico niente, perchè se mormorassi a voce alta le mie invettive, mi pisterebbero!
Questa situazione dei pericoli stradali  è già stata segnalata varie volte al Comune, ma  l'unico atto che ha fatto l' amministrazione  attuale, grillina,  nei confronti della nostra frazione sfigata,  è stato quello di chiudere il nostro centro sociale, l'unico presidio di civiltà.
Divago, perchè se ci penso, mi incxxxo! 
Non so poi se a memoria d'uomo è mai stata elevata una multa a chi parcheggia in quel punto: so già la risposta!
Insomma ieri ero lì che cercavo di immettermi nell'Aurelia e vedo questo fermo in auto dove appunto non doveva fermarsi! L'ho guardato più volte per vedere appunto se arrivassero macchine dalla sua direzione, si capiva che era fermo ad aspettare qualcuno.  E finalmente riesco a immettermi sull'Aurelia e mentre guido, mi accorgo che lì, sulle strisce, oltre le transenne è parcheggiato proprio lui, il Cantore del Degrado!

8 commenti:

Nuvola ha detto...

Il Cantore del Degrado nel degrado ci sguazza :)

Che gente.

Anonimo ha detto...

Capirai la novità, Sara.
I preti si svagano nelle orge, prevalentemente omosessuali e i compagni godono i vitalizi, le tenute di campagna con le vigne e le barche a vela, alla faccia dei "lavoratori".
Benvenuta nel "mondo reale".

Riguardo l'Aurelia, con cui ho una certa dimestichezza, devi sapere che il problema vero è che voi provinciali non imparate veramente a guidare, imparate solo quel tanto che basta ad andare in giro nel vostro contesto, con quel "set" di regole. Vale un po' per ogni aspetto del vivere. E' una cosa che puoi vedere come positiva, perché è un modo di esistere più tranquillo, rilassato, con meno stress e pressione oppure negativa, perché è tutto approssimativo e un po' cialtrone. Per chi viene da un contesto come il mio, è come vedere la gente che vive al rallentatore.

Costantino ha detto...

Materia di inesauribile canto, il degrado.

Pier ha detto...

e poi se non ci fosse degrado di cosa potrebbe cantare?

fracatz ha detto...

pensa che la mia stradina, dove da piccoli giocavamo a palline oggi è tracciata nei percorsi internazionali e ci passano i tir che quando si incrociano debbono andare a passo d'uomo per non spaccarsi gli specchietti.
Fa parte del miracolo thajathano ed a volte mi sogno di buttarci qualche manciata di chiodini, però poi resterei bloccato in casa per settimane

Alberto ha detto...

Sarebbe stato da fotografarlo e sputtanarlo il Cantore del Degrado. Ma a questa gente tutto gli scivola addosso.

semola ha detto...

... evidenzio il "... mi pisterebbero!" che ti geolocalizza ...
... e, si quel punto è particolarmente tragico già di per se, tra l'altro mi pare che quell'imbuto che pare entrare nella tana del topo sia a doppio senso o sbaglio? ...

Anonimo ha detto...

@ Semola si! È a doppio senso di marcia!