La femmina giardinicola è quella che...

dopo 3 giorni che piove in pieno giugno, scruta il cielo nuovoloso e pensa : "vuoi vedere che quest'umidità mi farà ammalare di cocciniglia le piante grasse?"

8 commenti:

Ernest ha detto...

il maschio come me che non è giardinicolo continua ad andare in barca!!!
ciao sara

Brunhilde ha detto...

Non c'entra proprio niente, ma m'hai fatto ritornare in mente la battuta di Ferrybot (era lui? mi pare) su "I soliti ignoti": "femmina cuciniera, pigliala per mogliera"..
;-)

giardigno65 ha detto...

sono cose che segnano ...

Sara ha detto...

@Mio Dio Ernest! lo scooter!
@Brhnhilde: sulla femmina giardinicola...boh! ciao cara, quando vai nei negozi Mac pensami!
@Giardigno...certo, la cocciniglia segna eccome!

Tonino ha detto...

Ciao Sara,
Ti ho conosciuta a ''casa'' di Franz.
Accipicchia , la cocciniglia si è attaccata al basilico.
Credo sia dovuto a questa atmosfera inquieta.
Ciao

Sara ha detto...

Tonino la cocciniglia sul basilico è una tragedia! come si fa a toglierla?!

Tonino ha detto...

Ho deciso per l'utile ed il bello .
La cocciniglia umida si conmbatte con olii minerali che naturalmente non sono commestibili.
Li ho evitati ed ho preferito irrorare la parte da non usare in cucina con acqua e sapone per le mani molto diluito.
Quelle parti edibili ho potato foglie e zone infestate ad una ad una, sperando che debellando l'infezione finisca tutto.
La ''colpa'' a mio parere è delle condizioni atmosferiche . Pazienza.

Tonino ha detto...

@ Ernest
in barca portiamo una piantina di basilico ed, appeso, un ciuffo di origano calabrese.
In cucina il rosmarino, l'aglio di Voghiera, le cipolle di Tropea e il sale di Cervia, pomodorini fiaschetto, primitivo di Manduria e/o negramaro della collina di Brindisi, i peperoncini piccanti delle mie piante,olio delle Murge, tarallucci bolliti all'olio e frise di grano e/o d'orzo.