11 maggio 2011

differente un accidente!

io sono una ragazza, volevo dire una giovane donna d'animo molto sensibile.
Lasciando la mia banca dopo 11 anni ero sinceramente commossa, ma ad un certo punto è stato un atto dovuto, visto che per la seconda volta me l'hanno combinata grossa.
Quindi liquido ogni cosa, la faccenda comporta un lasso di tempo abbastanza fastidioso, per via dello stipendio che mi deve essere accreditato su un nuovo conto e in fine chiudo tutto.
Oggi ricevo una lettera e penso che sarà una richiesta educata di spiegazioni, che insomma perdere un cliente di 11 anni, ho capito che non sono Paperon de Paperoni, ma piuttosto una paperina del pubblico impiego...ma insomma....
Niente. Nessuna richiesta di spiegazioni, nessun interesse per la mia umanità, per il fatto che non sarò più oro cliente e dopo 11 anni me ne vado altrove...se non una serie di numeri e in epilogo : 0,00.
Differente un accidente!

7 commenti:

maresco martini ha detto...

Sono tempi crudi questi, quando40 anni fà aprii un conto corrente con la stessa banca che ho adesso il direttore di allora mi fece quasi da padre agevolandomi nell'acquisto della casa e lo faceva con tutti. Pochi giorni fà entro e come al solito hanno cambiato il cassiere; mi chiede un docunmento a me che in quella filiale ho il conto corrente da 40 anni,non lo avevo, mi conoscono anche i gatti. Mi hanno fatto arrabbiare allora con stanchezza si sono accertati chi ero.

Lara ha detto...

Le banche con briciole di umanità?
Non esistono cara Sara, a meno che non vogliano convincerti ad acquistare titoli o... ma anche in questo caso è umanità "simulata" :(
Buona giornata!!!
Lara

il giardino di enzo ha detto...

Il vero delitto non è rapinare una banca, è aprirla.
Buongiorno!

semola ha detto...

Cara Sara.... sarà sempre più così.... ai "call center" delle ditte rispondono estranei magari dall'India o registrazioni, il negoziante che ti conosce per nome è in estinzione, il postino che era quasi uno di famiglia chi lo ricorda più , c'è pure chi non conosce i propri vicini di casa(ed io abito in un paese).
L'uomo e i rapporti umani (un buongiorno, un sorriso....) sono un costo considerato superfluo.

Ernest ha detto...

le banche fanno schifo e dicendo schifo sono bravo credimi...

viola ha detto...

non si lavora più come una volta, non c'è umanità, non siamo persone, solo consumatori... sigh!

mark ha detto...

Le banche sono tra gli artefici principali di questa decadenza, molto di più dei loro cavalier serventi politici. Sono due le cose non ti curar di loro e procedi, oppure fai esplodere la rabbia...l'esplosione e opzionale!