30 gennaio 2012

Ucraina: un massacro di cani e gatti in vista degli europei di calcio del 2012

Cronache dall'Europa delle banche e della barbarie.

Apprendo con sgomento questa notizia da blog Gli amici di Chicca.
La fonte è quella autorevole del Corriere della sera, che raccoglie la denuncia di Andrea Cisternino, un fotografo italiano che abita a Kiev e quindi c'è l'impegno dell'associazione animalista OIPA, a cui rimando perché lo sdegno di chi mi legge, si tramuti in una lettera di protesta alle autorità ucraine.



7 commenti:

sava dama ha detto...

Mi piacciono gli animali. Questo è molto crudele.

Kylie ha detto...

Non ho parole. Queste notizie mi rattristano sempre.

Adriano Maini ha detto...

Glieli darei io gli Europei di calcio a quei governanti ucraini, degni eredi dei loro compatrioti già collaborazionisti delle SS!

nonno enio ha detto...

blocchiamo gli europei di calcio!

maura ha detto...

Passiamo tutti dal sito dell'OIPA ed inviamo la lettera di protesta che l'associazione ha già preparato. Facciamo presto!

Giuliano ha detto...

Cisternino dice che sono 20 anni che massacrano cani e gatti e che a Kiev non ci sono più randagi forse saremo stati informati un pò in ritardo e mi chiedo perchè l'UEFA che prende posizioni adesso, consente l'organizzazione dei giochi a certi BARBARI

TuristadiMestiere ha detto...

che orrore! Ma cos'è questa mania di far apparire tutto perfetto mentre si nascondono scheletri nell'armadio? Mio Dio che crudeltà...