della consapevolezza

Era una donna d'altri tempi, come si direbbe. Era nata agli albori del secolo scorso, mi raccontava sua nipote.
I ritratti in bianco e nero rimandavano l'immagine di una donna alta, decisamente imponente. Abituata alle fatiche e generosa, percorreva i sentieri di montagna nell'Appennino, quando c'era da portare aiuto a qualcuno o da svolgere qualche compito per la sua famiglia o la sua comunità.
E giustificava con spirito reggiano quel suo andare impavida, senza paura di niente,  nella solitudine dei boschi: "Se incontro una donna, non mi fa niente. Se incontro un uomo, so cosa vuole".

3 commenti:

Francesco ha detto...

E chi era?

Adriano Maini ha detto...

Sobrio, essenziale, ma coinvolgente ritratto.

MR ha detto...

"se incontro una donna non mi fa niente. Se incontro un uomo, so cosa vuole. quanto coraggio in questa affermazione!