povere piante!ovvero giardinaggio in tempo di crisi economica:ceratostigma plumbaginoides

 photo 2bb8b686-da38-49c0-a8bd-e3cf23414a69.jpg ceratostigma plumbaginoides intanto è blu, che non guasta di questa stagione. E'un arbusto che costa poco, diciamo 6, 7 euro, si mette a dimora e poi si lascia al suo destino. Il mio è diventato impegnativo, l'ho lasciato crescere in modo disordinato, ma non mi dispiace. Lo annaffio quando mi ricordo o meglio quando posso, cioè se va bene una volta alla settimana, ma con il fatto che fiorisce in questo periodo, ho il cuore sereno di poterlo trascurare anche dal punto di vista idrico. Non richiede in ogni caso potature, ma se vi a un po'di contenimento, d'inverno vi leva l'impiccio e sparisce del tutto, salvo ripresentarsi l'anno sucessivo. Se vi piace tenete d'occhio i banchi degli iper in questo periodo, ma scommetterei che qualche amica giardinicola ha già provveduto a moltiplicarlo per talea.

1 commento:

Cinzia ha detto...

L'ho piantata anch'io quest'anno. A me piace tantissimo. In autunno crea delle macchie colorate. Dapprima con i fiori azzurri e poi con le foglie che si tingono di stupendi toni di rosso.

Buon fine settimana
Cinzia