La Spezia _ la tragedia greca al Castello

Castello di San Giorgio.
L'attesa per il debutto dei Persiani di Eschilo nella rappresentazione della compagnia Athanor di Lerici.

E'stata una serata che mi ha fatto tornare la voglia di fare teatro, o meglio, di tornare a recitare tragedie greche.
Ieri mi sono rivista in un video di 10 anni fa, in cui recitavo nelle Baccanti di Euripide e mi e'scesa una lacrima. "Eri triste perche'ti sei vista 10 anni piu'giovane?" "No, mi sono co mossa perche'ero felice mentre stavo recitando".

7 commenti:

Francesco ha detto...

allora puoi sempre riprovare :-)

@enio ha detto...

bella rappresentazione, oggi, attualissima

Nuvola ha detto...

Se davvero ti dava gioia, allora devi assolutamente ricominciare! :D

Sebbene io sia piuttosto digiuna in fatto di teatro, ricordo di aver assistito ad un "il fu Mattia Pascal" che dava i brividi.

Ho pensato: ma perche' non sono mai andata a teatro prima d'ora?

Poi sono emigrata all'estero e ho visto ancora qualcosa nelle varie lingue di dov'ero, ma, di certo, in Italiano per me e' più efficace.
Ma devo dire che anche in lingue che dominavo non perfettamente capivo, ed era davvero bello.

Pero' il il teatro lo guardo e basta, non ho la stoffa per recitare.

diego ha detto...

condivido l’amore per la tragedia greca, sara carissima, e sono convinto che tu, così colta e bella, potresti essere una splendida clitennestra, o qualunque altra figura di quel teatro così affascinante

stefania ha detto...

mi hai fatto conscere una bella cosa... ti aspetto da me.

Claudia ha detto...

Certo che puoi tornare a farlo.
Sei in grado di recitare, e di valutare i pro e i contro della faccenda.

Anonimo ha detto...

quella sera non l'avrei mai detto......