30 settembre 2015

Antenati

Antenati e'un progetto della Direzione Generale degli  Archivi che consente di effettuare ricerche anagrafiche e genealogiche, attraverso l'accesso anche da remoto alle immagini digitali degli atti di stato civile, relative a numerosi Archivi di Stato.
Il progetto che e'in corso d'implementazione, risponde alla volonta'emersa negli ultimi anni nel settore degli Archivi, di oltrepassare il limite degli adetti ai lavori e di rivolgersi a un pubblico piu'diffuso.
Per iniziare si puo' cliccare su Antenati.

15 commenti:

Lorenzo ha detto...

Si boh, peccato che non funziona. Ho fatto una ricerca per cognome - nascita - località e il server non risponde, rimane appeso. A chi l'hanno fatto fare il software, a Topo Gigio?

Sara ha detto...

Lorenzo clicca su Il territorio e le fonti.
Non so chi ha fatto il sottware e'un progetto internazionale.

Lorenzo ha detto...

Il sito è abbastanza poco professionale, link che puntano a pagine inesistenti, il detabase che non risponde, la navigazione confusa, ecc.
Il "supporto tecnico" l'hanno fornito questi:
http://www.cineca.it/it/content/chi-siamo

In linea generale mi piace tutto, sia l'idea che il fatto che si usi tecnologia che viene dalle università. Peccato che per adesso il risultato sia da sei meno meno.

Ernest ha detto...

interessante... provo

Sara ha detto...

Si, io direi che e'opportuno provare, poi se ci sono delle osservazioni e'utile indirizzarle al responsabile del portalale.

Nuvola ha detto...

...il database che non risponde...

Risponde, ma e' lento, e le istruzioni non sono chiarissime (ovvero, a prova di stupido o frettoloso).

Se ho ben capito (io ho dedicato neanche due minuti di consultazione frettolosa) occorrerebbe un'interfaccia che spieghi le cose più' chiaramente, oltre che le spiegazioni particolareggiate.

Inoltre, sempre se ho ben capito, lo scopo e': avere l'associazione (immagine atto in archivio) - (nome, cognome, anno, località', tipologia di atto, etc etc etc) in modo che uno scrive "Pinco Pallino, Roma, 1906, Nascite" e gli viene fuori tutti i pincopallini nati nel 1906, con relativo atto di nascita (le immagini sembrano davvero di qualità' eccellente).
Tale associazione si vuole ottenere come uso di lavoro di volontari, non pagati, invece che pagare qualcuno specificamente per farlo. Giusto?

Il problema di farlo fare "al popolo di internet" e' la disuniformita' nelle notazioni (a meno che di non usare una interfaccia efficace ben articolata) e la mancanza di controllo: tipo io voglio sabotare il progetto, faccio un sacco di documenti random con nomi plausibili, e date random, e inficio il lavoro di tutti... spero almeno ci sia un controllo ragionevole.

Sara ha detto...

Probabilmente chi vuole, da remoto sfoglia i registri e contribuisce a creare gli indici che verranno poi inseriti. Adesso ci sono solo alcuni indici.
Pero'gia'senza indici si posso fare alcune ricerche. Suggerisco di andare su Antenati, poi cliccare su Il Territorio e le Fonti e quindi appare una cartina geografica dell'Italia divisa per regioni. Cliccando sulla regione scelta,appaiono i nomi degli archivi di Stato delle rispettive province. Si sceglie quindi la provincia e si clicca Sfoglia i registri. Questo vale solo per gli archivi i cui registri sono gia'stati acquisiti, quindi non tutti, alcuni verranno inseriti in seguito.

Claudia ha detto...

Pochi anni e poche città, ma immagino che non si possa pretendere, chissà che lavoro inserire i dati

Lorenzo ha detto...

"Risponde, ma e' lento"
A casa mia significa che non funziona. Il software deve restituirti il risultato della ricerca nell'ordine dei secondi.

Ele781 ha detto...

L'idea mi piace.
però attendo che ci siano più informazioni e il sito funzioni meglio.
Attualmente si trova poco o nulla.

Nuvola ha detto...

A casa mia significa che non funziona. Il software deve restituirti il risultato della ricerca nell'ordine dei secondi.

La da', infatti, nell'ordine dei secondi. Diciamo, dei 10 secondi, qualcosa tra 10-60 secondi, quando determini tutti i campi.

La cosa e' che sicuramente l'algoritmo per la ricerca deve essere ottimizzato. Probabilmente non e' difficile da fare.

Poi, bisogna vedere dove sta fisicamente ogni cosa: e' delocalizzata? E' copiata in un archivio centrale?
Se e' delocalizzata allora conta anche il tempo per accedere al sistema locale. Mi sbaglio?

Tu di queste robe ci capisci. Perché' non ti proponi, in qualche modo, per farlo? Magari non e' realistico, magari la candidatura a farlo richiede troppa burocrazia o essere parenti di qualcuno, ma sarebbe bello far funzionare le cose.
Hai mai contattato il cineca?
Io conoscevo uno dei tipi, all'epoca, non personalmente, certo, ma era un tipo molto in gamba.

Nuvola ha detto...

Stavo guardando: quante cose fa il cineca!
SCUOLE ESTIVE E SCUOLE SPECIALISTICHE HPC (bisogna vedere pero' come fare ad accedervi).

Io partecipai ad una scuola di f90 (credo, 5 giorni) e mi e' stata utile per quello che dovevo fare a quel tempo.


Lorenzo ha detto...

Macche "algoristmo di ricerca", sono cose banali che trovi già fatte su Internet. Li ci sono due aggeggi, un Webserver che fa funzionare le pagine e che manda le richieste ad un DBserver, che risponde e a quel punto il Webserver genera la pagina di risposta. Uno dei due o entrambi i server sono configurati a capocchia quindi l'aggeggio non funziona. Oppure ci sono due altre ipotesi, una è che i server stiano ricevendo un numero esagerato di richieste contemporanee, l'altra è che siano collocati o su un computer fisico inadeguato oppure dentro una rete sovraccarica.

Il fatto è che siccome tutte queste cose non sono "tecnologia avanzata" ma sono cose che trovi già pronte e che ti affitta Aruba per 50 euro l'anno, io riassumerei per brevità in "non funziona".

Non c'è bisogno di proporre niente, il fatto è che se il committente fosse un cliente pagante, questo non ti pagherebbe MAI per un servizio che non risponde. Viceversa, se il cliente vuole un servizio che gestisce 10 utenti paga X, che gestisce 10 milioni di utenti, paga Y. Nel nostro caso il cliente avrà messo soldi 0 e gestisce utenti 0.


Sara ha detto...

Il sito si sta implementando, non so se si e'ancora capito?!

UnUomo.InCammino ha detto...

Idea molto interessante.
Avrei curiosato e ravanato un po' di miei antenati ma di 'sti giorni sono molto di fretta.