10 novembre 2015

la pentola a pressione

Non ho fatto in tempo a compiere 45 anni, che mi sono trovata in una pentola a pressione.
La mia vita è cambiata, sconvolta  a mia insaputa  la sera in cui stavo timidamente festeggiando il mio compleanno.
Ho pensato di chiuderlo questo blog, perché quando ti trovi dentro un angoscioso fatto di cronaca di quelli che senti alla tv, pensi che si, forse è il caso.
E già scrivere queste righe può sembrare un atto di narcisismo deteriore, ma questo blog se non rispecchia tutta la mia vita,  ha registrato tuttavia molto me stessa in questi anni.
Mi dispiace essere a questo punto, è come un senso di sconfitta, ma le cose alla volte capitano, non è che te le cerchi. E vorrei uscire dalla pentola a pressione, ma invece ci devo stare e cerco di essere presente e costruttiva, senza oppormi all'onda. Poi passerà.

50 commenti:

Anonimo ha detto...

In questi casi Sara non puoi che sperare che i tuoi amici blogger mettono in funzione la valvola di decompressione per stabilizzare il tutto. Perché stiamo qui con te? Solo per il piacere di scrivere? Intanto tu usa la valvola di sfogo e lascia andare via il dispiacere. Ti siamo vicini.....PJ

diego ha detto...

l’idea di chiudere il blog, almeno per un po’, è assolutamente giusta, vista la «pressione», visto che un luogo di svago anche a tratti scanzonato ma comunque personale non puo’ essere esposto al pubblico, ai mezzi di informazione, alla curiosità collettiva

giustissimo chiudere, come sarà giusto riaprire, prima o poi

Federica ha detto...

immagino sia qualcosa di grave, quindi ti auguro passi tutto veloce e senza lasciare troppe cicatrici qualsiasi cosa sia... un abbraccio!

Mariella ha detto...

Noi siamo qui. Se passerà e quando passerà. Non chiudere questo angolo tuo e un poco nostro. Ti abbraccio forte.

Nuvola ha detto...

Non so cosa ti sia capitato, ma ti auguro che tutto vada per il meglio...
Un abbraccio,

La Laura ha detto...

Non so che accade, ma io ti sento vicina.Sono parole che uso raramente, lo faccio con il bisogno di darti coraggio, perchè quando ci si trova catapultati nella pentola a pressione, è NECESSARIO sentir le voci fuori, io sto urlando per te. E continuerò a farlo. Ti siamo vicini ... LP

fracatz ha detto...

Cara piccola Sara
non ti abbacchiare, son certo che i tuoi cari ti saranno vicini (anche economicamente), come tutti noi genitori lo siamo stati con i nostri figli tutte quelle volte in cui la loro giovenile esuberanza li ha ficccati in qualche guaio. Ti sia di conforto che la giustizia terrena agendo solo a campione può laasciare molto amaro in bocca, pensa sempre che non tutti coloro che si bevono una birra con gli amici poi vengono fermati e perdono la patente, mentre a chi succede può apparire come un'enorme ingiustizia oltre che al danno.
Pensa alla salute e riguardati

Lorenzo ha detto...

Arrivato alla mia età penso che gli unici eventi che sono effettivamente un problema siano quelli legati alla salute. Ogni altra cosa in realtà non è un problema, è solo un inconveniente.

Marco Poli ha detto...

Chissà che diavolo t'ha incrociato la strada, Sara.
Ma che ti devo dire ?
Il problema non è questo blog, il problema è chi ne fa un uso malevolo ( stalking ? ... altro ? ).
Non deformare la dinamica del problema, non cercare di rimuovere il problema cancellando questo blog ( qualsiasi cosa esso sia, non servirà a nulla cancellare il tuo spazio on-line ... solo a rendere più forte l'avversità ).
Affronta il problema frontalmente.

Un abbraccio.

;)

Sara ha detto...

Sono gravissimi motivi famigliari.

Marco Poli ha detto...

Usta.

...

Anonimo ha detto...

Dalla tua descrizione della tua persona, il lottare ed essere allontanata dal sindacato, non potevi mollare il blog per un evento esterno. Limpido come sempre, se poi si vogliono vedere le lucciole in pieno giorno si vede che S.Martino in alcune zone del nostro amato paese si festeggia di prima mattina. Forza e coraggio Sara.....PJ

Alberto ha detto...

Un abbraccio, ché in queste situazioni non ci sono parole.

viola ha detto...

un abbraccio grande grande

La Laura ha detto...

Ci ho ripensato e ti ho pensata, e mi sembra di averci capito qualcosa di più rileggendo stasera il tuo ultimo e drammatico post. Che trovo civilissimo ed intelligente, nonché lucido. C'è angoscia ma anche voglia di essere "presente"a te stessa ed alla situazione data. Quello che ci piace (a noi seguitori) non è il blog in se, ma i contenuti che ci metti dentro, e la qualità delle riflessioni, che sono utili a te come a noi, seppur con modalità e per motivi diversi.
Chiudilo se non ti serve più a fare il punto della situazione, se non ti serve più a specchiarti per capirti meglio e per rappresentarti.Sospendilo o dirada gli interventi se non senti costantemente il bisogno di farlo.
Mi sembra che la tua scrittura sia abbastanza matura da comprendere il dolore e l'angoscia vera,Altro che " narcisismo deteriore". Per tutti questi motivi spero di poterti leggere ancora, anche in circostanze tragiche, non per voyeurismo , come suggerito in un altro commento, ma perchè nella vita (e nei blog) ci sono la morte, la pazzia, l'omicidio la tortura, oltre che alla pubblicità, ai colori alla allegria eccetera eccetera. L'ho fatta lunga, ma meriti questo impegno. Ciao Laura

UnUomo.InCammino ha detto...

Ha a che fare con la comunicazione che mi mandasti qualche giorno addietro in forma privata, Sara?
In ogni caso sei forte e supererai anche questa tempesta.
Buongiorno

Ernest ha detto...

Accidenti Sara non so cosa dire... mi dispiace molto, anche noi ultimamente abbiamo vissuto dei momenti bruttissimi. Ogni parola diventa davvero superflua e non bastano mai, è chiaro che noi qui ci siamo ma non siamo lì fisicamente. Se ti può far piacere parlarne la mia mail ce l'hai. Per ora posso solamente mandarti un grosso abbraccio.

Novella Semplici ha detto...

Occupati di te stessa , è sacrosanto.
Quando vorrai, ci ritroverai qui. Io sono una delle ultime arrivate quindi non posso pretendere di conoscerti molto e di poterti offrire aiuto o consolazione, ma se tornerai a scrivere ti leggerò volentieri. In bocca a l lupo per tutto.

Costantino ha detto...

Passo per un saluto, nella. speranza di leggere qui, un giorno, che è tornato il sorriso

Anonimo ha detto...

Cara Sara un forte abbraccio da parte mia, non ci sentiamo da anni😧ma sei sempre presente per me. Sonia

Agricoltore Anacronistico ha detto...

Lasciare un commento, seppur breve e semplice, funge a trasmetterti la "vicinanza".
La vicinanza, che strana parola se usata in un "non luogo" come il web...
La vicinanza è quella del cuore, che va oltre una tastiera, ed appunto porta ad accostarsi a persone che in qualche modo sentiamo di volere tenere con noi.
Ecco, un commento seppur breve e semplice, funge a..tenerti con chi ti legge.
L'Alba torna sempre, in un modo o nell'altro: non lasciare che lo sgomento allunghi la tua notte.
Con sincerità
A.A.

Mariella ha detto...

Ciao Sara. Passo per mandarti un bacio e stringerti forte.

Frida ha detto...

Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno, noi saremo qui ad aspettarti!

Gabriele ha detto...

Mi dispiace. Sii forte

UIFPW08 ha detto...

Sara tutto bene? Quando manchi si sente..
Un abbraccio
Maurizio

La Laura ha detto...

Ciao Sara

Marco Poli ha detto...

...

Come va ?

...

Sara ha detto...

Sono relativamente serena, purtroppo la situazione e'molto grave e ancora senza spiegazioni.

Maura ha detto...

Sara, amica mia carissima...ti ho sempre considerata una ragazza forte e per questo ti ammiro.
Con coraggio vai avanti, prenditi il tuo tempo...io ne so qualcosa, ma non mollare mai!
Ti abbraccio con affetto, Maura

Nuvola ha detto...

Passo per darti un saluto.
Sii forte.
Ti abbraccio.

Sara ha detto...

Grazie Nuvola, mi fanno bene i messaggi d'affetto!

Nuvola ha detto...

Sara :)

diego ha detto...

ci penso spesso, Sara, ma in genere non me la sento di scrivere nulla, ho paura d’esser banale; sono faccende che lasciano il segno, anche se, nel tempo, una persona di qualità riesce a trovare un equilibrio accettabile; speriamo che presto vi sia almeno un punto fermo da cui ripartire

Anonimo ha detto...

Anch'io sono vicino al pensiero di Diego. Non vorrei essere banale in questa circostanza dolorosa che ha abbracciato, purtroppo, te e la tua famiglia, ma l'essere cattolica può aiutare molto, a trovare un disegno divino anche nella sofferenza. Lo so, può essere difficile da trasformare il dolore in qualcosa di positivo che va oltre la vita terrena. Ti auguro tutto il bene possibile e un abbraccio affettuoso...PJ

La Laura ha detto...

Ciao Saretta :)

Sara ha detto...

E'un mese oggi, da quando tutto ha avuto inizio. I giornali ancora ne parlano, ma giusto qualche trafiletto. Io ho pensato molto a quanto può essere accaduto e quando dico che ho pensato, intendo dire che ho riflettuto a fondo, ragionevolmente, su quanto può essere accaduto ed è per questo che nonostante permanga questo buco nero che assorbe energie, questo vuoto, questa scomparsa senza risposte, che a mio modo sono in qualche misura serena. Ho per altro molte cose che impongono il mio impegno, dalla mia famiglia, ai miei animali, ad aspetti burocratici da affrontare.

@enio ha detto...

un grosso abbraccio Sara

viola ha detto...

Ciao Sara ti penso spesso e intensamente non ho molte parole ho solo desiderio di condividere con te un abbraccio grande e il mio pensiero

La Laura ha detto...

Ciao Saretta.Avevo ancora voglia di salutarti.Male non fa :)

Nuvola ha detto...

Cara Sara,

ti lascio un saluto e un abbraccio,

Cerchiamo Angelo Paolo ha detto...

Cerchiamo Angelo Paolo, chi puo'condivida!
Grazie.

La Laura ha detto...

Cara Sara, ora comincio a capire, perchè i saluti da "Cerchiamo Angelo Paolo" credo che venissero da te. Almeno penso. Io condivido subito. SUBITO.
Ora cerchiamo Angelo Paolo !

Federica ha detto...

ciao sara, novità?

Nuvola ha detto...

Cara Sara, ti auguro un natale sereno.
Ti abbraccio,

Anonimo ha detto...

Ti auguro di trovare la serenità al più presto. PJ

Sara ha detto...

Grazie, mi fanno tanto bene i messaggi d'amicizia!

La Laura ha detto...

E buon natale non te l'ho ancora augurato? Si vede che non era poi così importante. Il natale dico, gli auguri invece si,tanti e sinceri

Costantino ha detto...

Auguri di Buone Feste, Costantino

Lorenzo ha detto...

Sara passo per augurarti il meglio per il prossimo anno. Ciao.

Maura ha detto...

Ti penso tanto, Sara...
Non trovo le parole ed allora non le cerco...spero che il nuovo anno ti porti tutta la serenità che meriti, anima buona che sei...
La pace non abita ancora quì e sono dispiaciuta del tuo penare, aspetto sempre buone nuove ma nel frattempo ti confermo che non sei sola...in tanti ti siamo vicini.
Ti abbraccio con immutato affetto, a presto Sara.