31 gennaio 2016

Archivio Centrale dello Stato.

L'Archivio Centrale dello Stato e' l'istituto archivistivo depositario della memoria documentaria dello Stato unitario. Il suo patrimonio ha una consistenza di circa 110 km e si compone prevalentemente della documentazione prodotta dagli organi centrali dello Stato (Presidenza del consiglio dei ministri, ministeri, organi giudiziari e consultivi).
L'ACS conserva inoltre a vario titolo archivi di enti di rilevanza nazionale, archivi di personalita'politiche e della cultura e molto, molto altro ancora.
La sede e'a Roma nel Palazzo degli Archivi all'Eur.
Per chi avesse qualche curiosita'suggerisco di dare un'occhiata al sito http://acs.beniculturali.it .
Tra le cose che a mio giudizio puo'essere interessante consultare da remoto c'e'il Casellario Politico Centrale quindi una banca dati tratta da circa 152589 fascicoli personali, la cui raccolta e'stata avviata in eta'crispina. Appunto, di tratta di una banca dati, non gia'dell'accesso ai fascicoli, sebbene alcuni di questi siano digitalizzati e consultabili in modalita' e - commerce.
Mi riservo in ogni caso di consultare Il sito dell'ACS con la dovuta attenzione, intanto spero di aver dato una segnalazione gradita.

9 commenti:

fracatz ha detto...

NOI, del partito degl under 70.000, siamo l'unici ad avere nel programma
1) abolizione totale praivasi (studiata apposta per favorire loro)
2) messa in rete di tutti i dati dello stato e di qualsiasi ditta abbia contatti con il pubblico Ad esempo un contributo alle persone oneste sarebbe quello di avere in rete tutte le sentenze di sfratto per morosità, ad evitare truffe di gente ufficialmente nullatenente, ma che continua a vivere alla grande. sulle spalle altrui.
Un altro caso eclatante che sto seguendo è quello dell'amministratore di condominio, specialmente nei mega condomini da 200 appartamenti che non paga le bollette delle utenze, specialmente quelle del gas del riscaldamento invernale e poi sparisce con il bottino.
Anzi ce n'è uno che continua a vivere tranquillo perché nulla_tenente e con la gente che evita di portarlo in tribunale per non rimetterci pure le spese del legale.
Cose evitabili se tutte le bollette fossero in rete ed accessibili a tutti.
I cittadini che hanno insultato i capi di governo e che sono riportati nel tuo archivio, mi hanno fatto tanta, tanta tenerezza

La Laura ha detto...

Mi sono scesi due goccioloni leggendo quei nomi ... tutti quei nomi, venditori di posate , violinisti e ... anarchici! Grazie Saretta.Ho preso nota dell'interessantissimo sito

UIFPW08 ha detto...

Questa notizie e davvero bella...
Buon inizio di settimana Sara
Maurizio

Ernest ha detto...

mamma mia... apro il link e sotto li nome di una persona leggo Comunista, che direi, altri tempi altra gente, valori che volevano dire qualcosa
grazie

Anonimo ha detto...

chissà se ci sono i nomi dei sindacalisti dei contadini di Castelvetrano.....

La Laura ha detto...

Caro Anomimo di cui sopra, sono stata recentemente a Castelvetrano, ho mangiato sempre da Giovanni e mi sono innamorata.Di Castelvetrano!

Anonimo ha detto...

e guarda che oggi è molto meno bella di un tempo! ma immagino tu sia stata più a Selinunte che a Castelvetrano.....

Anonimo ha detto...

Chissà se si può trovare il disegno dello stemma di un antico comune soppresso da lungo tempo.

Sara ha detto...

Basta chiedere!