08 maggio 2016

Gilles

Quanti anni avevamo quel giorno in cui Gilles fece il suo ultimo sorpasso?
In seguito e'stato comunque bello, avvincente, le piste di   Formula 1 hanno visto grandi campioni, almeno fino alla meta'degli anni 90,  ma nessuno ha lenito la nostalgia per Villeneuve.
Uno come il grande Schumacher nonostante abbia vinto piu'di tutti, non e'mai entrato nel cuore dei tifosi,  Gilles invece dominava le folle, perche' non basta che un campione vinca, un campione deve anche farti sognare.

7 commenti:

Novella Semplici ha detto...

Io avevo 7 anni e non lo ricordo. Ricordo invece Ayrton Senna, di cui sono stata una grande tifosa. Villeneuve l'ho vissuto come un mito irraggiungibile e sicuramente lo era, ma non ne ho ricordo diretto.
Dopo la morte di Senna ho abbandonato la Formula Uno, anche se ho sempre segito con simpatia le corse del figlio Jacques Villeneuve. Ma con la morte di Senna, a cui assistetti in diretta, si è spezzato qualcosa e non sono più riuscita a farmi piacere un pilota che fosse uno.
Schumacher per esempio l'ho sempre detestato. Anche lui, che brutta fine... E nemmeno sulle piste da corsa.

Maura ha detto...

Sono già trascorsi trentatre anni?
Sono andata a vedere l'anno della sua tragicissima morte...avevo ventidue anni, di lui ricordo poco..un volto d'angelo, un ragazzo timido.
Brava che te ne sei ricordata, io ricordo il maggio del 94 quando se ne andò Senna...
Anche di lui ho un ricordo di uomo gentile..
Ciao Sara, buona domenica pomeriggio.

Lorenzo ha detto...

Gli spericolati attirano l'interesse e l'ammirazione delle masse per la stessa identica ragione per cui nella antichità erano i gladiatori ad attirarle. Ovvero uno spettacolo cruento che susciti emozioni forti.

Epperò prego notare che anche nella antichità le fiere e gli ammazzamenti non erano spettacolo per intellettuali, i quali preferivano il teatro. Allo stesso modo, ci vuole un certo tipo di testa collegata con le ghiandole endocrine più che propensa alla speculazione filosofica per apprezzare lo spericolato che fa il giro della morte sopra i coccodrilli.

Riguardo lo spericolato in se, trattasi di gente che trova il modo di guadagnare da vivere facendo cose che farebbe anche gratis, per il gusto che da.

nico ha detto...

Scommetto che questa non la sai Saretta :-) Lo sai che Lolli ha dedicato una canzone a Gilles? :) Eccola qui: VILLENEUVE

Sara ha detto...

Eh Nico! La conoscevo la canzone di Lollo...poi ormai seguendo te sono un'esperta pureio!

nico ha detto...

Eheheh :-) :*

UnUomo.InCammino ha detto...

Diciamo che sono un tot di lustri che non segue piu' la Formula Uno.
Diciamo che, come in altri contesti, ci sono persone magnetiche, che attirano la simpatia, e altre che non lo sono.