03 maggio 2016

iris bianchi

Gli iris bianchi delle vecchie case contadine. Pronti per essere recisi e portati davanti a un'edicola della Madonna o al cimitero. Fiori di un tempo perduto, di riti e abitudini che si avvertono sempre meno,  praticate più per tradizione che per devozione.

5 commenti:

viola ha detto...

Che luogo incantato !

RobbyRoby ha detto...

belli questi fiori. Ciao.

Claudia ha detto...

Li ho anche io! Erano della nonna. Lei li aveva anche viola, ma quelli non ci sono più.
Mi dissero che si chiamano Iris hollandica e così li chiamo.

UnUomo.InCammino ha detto...

Il benessere ci ha portato una sorta di hybris per la quale crediamo di non aver piu' bisogno del divino. Ma gli anni passano e col tempo ci si accorge dei propri limiti, della propria finitezza.
Cio' che e' stata ubriacatura e superbia diventa un cruccio che porta via via piu' inquietudine.

VelaBianca ha detto...

non amo molto questi fiori, ma la foto è perfetta nel suo insieme.
bn serata.