12 settembre 2016

Cose che faccio in giardino in questo periodo (o che dovrei fare)

In ordine sparso:

  • Annaffio, beh, si. I vasi soprattutto. Ma i vasi vanno tenuti d'occhio sempre, pure d'inverno, se non piove. 
  • Raccolgo i semi:per ora ho preso quelli di nasturzio e di pisello odoroso, nelle varieta'bianco e rubino. Poi procedero'con gli altri, zinnie, astri, coleus..,
  • Faccio talee di gerani parigini, perche'ne ho in abbondanza. Inoltre ho oziosamente taleato un callistemon. Cos'e'il callistemon? questo!
  • Somministro il fertilizzante granulare un po'a tutti, in modo speciale ai bulbi sfioriti che sono rimasti nei vasi, cosi'si irrobustiscono. Ne ho tanto perche'in primavera lo compro in offerta alla Coop, in sacchi da 5 o da 8 kg.
  • Metto in ombra, mezzombra le piante grasse, che hanno patito la prolungata esposizione al sole estivo. In generale tendo a mettere in ombra, mezzombra le piante che vedo provate. Non vale in detto : le piante grasse vogliono il sole! Questo e'il giardino di Sara, cioe'le piante devo essere belle, non siamo nel deserto del Sahara!
  • Cambio i vasi di terra esausta ai garofanini, in modo da avviarli a nuove fioriture. Prima pero'tengo i vasi un po'in ombra. Sono una giardiniera ansiosa
  • Cimo le rose eliminando gli steli sfioriti, ma rose ne ho poche, faccio presto.

17 commenti:

Lorenzo ha detto...

Non ho mai voluto una casa con giardino. Se me la regalassero, sarebbe una foresta incolta. A meno di non convincere i miei nipoti a venire a calpestare tutti i vegetali per tenerli bassi.

cavaliereerrante ha detto...

Brava @Sara ... anche giardiniera ! ^_^

Alberto ha detto...

Vedo che ne hai da fare. Io, che ho un orto-giardino, in questi pianterò dei cavoli e metterò a seccare i peperoncini. È anche bello vedere la verdura crescere. Ah dimenticavo, ho appena fatto delle talee di Aloe Vera.

fracatz ha detto...

brava, brava
e ricorda che la coop sei tu, chi altro potrebbe darti di più

Jazz nel pomeriggio ha detto...

A me sono fiorite le patate nel frigo!

@Lorenzo: tu, per metterti dell'umore giusto, prima cosa al mattino ti pigli a martellate sulle nocche?

Carlo ha detto...

Io aspetto ancora qualche giorno perché fa caldo e magari inizio con qualche lavoretto, alla fine del mese. Però, sto già facendo il programma dei lavori più impegnativi, tipo spostare due piante di camelia non troppo grandi ma mal posizionate nel giardino dal precedente proprietario (sempre in ombra) e fare la stessa cosa con due callistemon che sempre il precedente proprietario aveva interrato ad-capocchiam (sommersi sotto una siepe). Poi devo fare scorta di terra da rinvaso, terra per acidofile e concimi vari, preparare l'attrezzatura per potare gli alberelli da frutto, spargere sul prato la terra ottenuta dal compostaggio... insomma, chi dice che in giardino non c'è mai nulla da fare?

Ciao Sara.

Anonimo ha detto...

Okkio a collegarti al blog dal lavoro. E' pericoloso.

cavaliereerrante ha detto...

@Lorè ... mattacchione che non sei altro, vorresti trasformare il tuo eventuale giardino in una jungla incolta, eh ??? Bene, io t' aiuterei a farlo ... e creerei per te il più intricato groviglio di liane e cespugli . Poi, ti appiccicherei ad un ramo del più alto albero di acacia come una scimmietta mattoide ! Infine, armato di fucile da caccia caricato a pallettoni ti verrei a cercare, cercandoti di centrarti mentre volteggi da un ramo all' altro ! E se ti cogliessi ( come bramo, come brami ), ti scuoierei e porterei la tua pelle in trofeo in giro per il mondo ! ^_^

Novella Semplici ha detto...

Io invece con l'arrivo dell'autunno entro in fase "programmazione". Avendo fatto un discreto restyling quest'anno sul terrazzo, sto facendo dei bilanci. Il glicine è venuto su proprio bene, mentre le clematidi e i gelsomini (quelli veri, i jasminum) hanno stentato, e sto quindi pensando di mettere a dimora un altro tipo di rampicante che possa coprire un po' di più il muro. Avendo poi installato un piccolo impianto di irrigazione, sto meditando di provare a ripiantare qualche rosa, a cui dovrebbe garantire un notevole aiuto. Finito il caldo inizierò a scegliere bulbi e ciclamini per la veste invernale umida e fredda, perché il mio terrazzo è esposto a nord-ovest: in inverno c'è molto umido perché prende sole dalle 15 alle 17 soltanto, in estate ha sole pieno dalle 14 alle 21. Quindi, a parte i rampicanti e poche perenni, le altre cassette e i vasi cambiano contenuto notevolmente a seconda della stagione. Roba per sole in estate, e per ombra in inverno. E la fase di progettazione è forse quella che mi eccita di più.

Lorenzo ha detto...

JazzCoso/Cosa:
Dovresti sapere che uno degli esercizi tradizionali del Karate Do consisteva nel "rinforzare" le nocche picchiando un'asse di legno rivestita di corda oppure infilando le dita dentro un secchio pieno di sabbia. In realtà si forma un callo osseo a causa dei traumi ripetuti e questo limita poi la mobilità articolare, per cui oggigiorno lo fanno in pochi.

Ma io non ho bisogno del makiwara, mi basta guardare un video di Renzi dieci secondi o uno della Boldrini tre secondi.

Detto questo, la faccenda del giardino la vedo ripetuta in tutte le case che appunto hanno un giardino, rispetto alla lista di Sara bisogna aggiungere innaffiatura, falciatura, concimazione, potatura, spargimento di varie sostanze antiparassitarie, tanto che alcuni che conosco pagano fior di mila euri perché intervenga impresa di giardinaggio a fare il grosso. Per me che uno torni a casa dal lavoro e si accolli un altro lavoro è incomprensibile, un po' come il portare fuori il cane due volte al giorno e chinarsi a prendere in mano la sua merda, poi tornare a casa e farli anche il bagnetto.
C'è qualcosa di psichiatrico.

CavaliereCoso:
Se entri nel mio ipotetico giardino sappi cheti succede esattamente questo.

cavaliereerrante ha detto...

Mi succede questo ???
Su tuo invito, @Lorè ho visto ... costatando che sei andato a scovare IL GRANDE TORINO convinto di farmi paura ...
Beh, io non ho paura, perchè :
1) conosco i mattoidi come te, e so che, talvolta ( e specie quando li si contraddica nelle loro elucubrazioni ) danno in escandescenze furiose ;
2) ergo, so come trattarli, anche senza imporre loro la rassicurante "camicia di forza" ;
3) vengo nel tuo blog con la speranza di avere con te un confronto democratico sugli argomenti che tratti e che, visibilmente, dimostrano che quasi sempre, anzi oserei dire "sempre", nè conosci, nè intendi conoscere ;
4) ora, te la prendi con @Jazzilpomeriggio ... e lascio a lui l' onere ( o il piacere ) di rispondere alle tue mattanze sconclusionate ;
5) quanto a me, non ostante tutto, mi resti simpaticissimo, poichè, dove non sai inventi a rotta di collo, e dove sai pure .
Così, nella jungla, che sarebbe poi il tuo eventuale giardino, apporto una variante : Tu, resti la scimmietta sconclusionata che salta mattescamente da un ramo all' altro dell' albero di acacia, ed io il cacciatore che ti miro pronto a scaricarti sul groppone un nugolo di pallettoni ! La variante ??? Ah ... la stavo dimenticando, ma è questa : sul tuo groppone spelacchiato ho dipinto i cerchi del bersaglio di tirassegno "fosforescenti", così si vedono anche di notte e sbagliarti resta impossibile ! Dopo averti abbattuto, ovviamente, rimane il fatto che io ti scuoi come una buccia di banana, mostrando al mondo al pari di un trofeo la tua pellaccia rinsecchita !
Un abbraccio ... scimmiè ! ^,,,^

Lorenzo ha detto...

Direi che è tutto auto-esplicativo.

Alahambra ha detto...

Non sei solo pesante, sei proprio molesto!
Sì Cavaliere, proprio tu *_*

Lorenzo ha detto...

Sedicente.

diego ha detto...

è vero che il giardino è impegnativo, ma penso che, in molti casi, possa essere un motivo di quiete mentale, un modo per intessere un rapporto intenso con un luogo e con i vegetali che lo abitano; è indubbio che possano anche intervenire momenti di stanchezza o svogliatezza, ma son convinto che, alla fine, il bilancio sia positivo; poi mi pare anche semplice: chi d’un giardino non prova desiderio, ovviamente non ce l’ha

UIFPW08 ha detto...

Ma quante cose fai????
Maurizio

Claudia ha detto...

I piselli odorosi rubino sono annuali o perenni?