03 ottobre 2016

Cucina giapponese

Il ristorante cinese?uh, no, il cinese noooo!
Poi va al ristorante giapponese che fa figo. 
Che poi è come se un ristorante italiano lo conducessero dei norvegesi.

10 commenti:

Lorenzo ha detto...

Invece dei Magrebini e Pakistani che normalmente cucinano nei ristoranti "italiani", giusto?

Sara ha detto...

Lorenzo cucinare non è gestire

Lorenzo ha detto...

Ah no hai ragione. Io posso benissimo gestire un ristorante cambogiano o eschimese. Gestire significa occuparsi dei fornitori, dell'arredo, delle pulizie in sala, del servizio ai clienti, tutte cose che, con un minimo di studio, non cambiano nella sostanza tra una tradizione o l'altra.

Ma si dice "ristorante giapponese" non perché il gestore è giapponese, quanto perché ci si mangia cibo di tradizione giapponese. Ergo, la cosa fondamentale è come si cucina, quindi il cuoco.

Per esempio, questi sono marito e moglie, lui direi toscano dall'accento e lei giapponese, vivono a Tokio credo con una figlia neonata, ti propongono delle ricette giapponesi casalinghe

Francesco ha detto...

a me il giapponese piace. e anche il cinese. di più il giapponese

Alberto ha detto...

Facendo figo sono parecchio più cari.

UnUomo.InCammino ha detto...

> è come se un ristorante italiano lo conducessero dei norvegesi.

Appunto.
Però la finzione del più sì global per tutti, questo orribile miscuglione di falsi e controfalsi, avanza con sostegno e gaudio dei sinistranti progressistoidi vari.

Nuvola ha detto...

Quando si dice ristorante giapponese: mal di sushi

A parte l'italiano a tratti fastidioso, mi fa ridere la frase: "I casi sono così frequenti che ormai i medici hanno imparato a distinguere i sintomi". Ah beh, e per fortuna.
Inoltre "La situazione è più complessa per le donne incinte, per cui la terapia cortisonica è fortemente sconsigliata".
Ecco: le donne incinte di base non dovrebbero mangiare alcuna carne cruda (non ti fanno mangiare i salumi, per esempio, ti fanno una testa così che non si può, è rischioso). Se una donna incinta si va a mangiare il sushi allora è proprio deficiente totale.

Lorenzo ha detto...

Per inciso, se non sbaglio "sushi" in giapponese significa qualcosa tipo "spuntino" e si tratta di molti cibi differenti, non necessariamente a base di pesce e non necessariamente pesce crudo. Il mangiare rigorosamente di pesce crudo, a volte la carne cruda, sempre se non sbaglio, si chiama "sashimi".

Riguardo la faccenda della intossicazione, dipende dalle modalità di conservazione. Vale per qualsiasi cosa, per esempio il caso tipico dalle nostre parti è il formaggio a pasta molle, che, contenendo parecchia acqua, consente il proliferare dei batteri (più è duro, meno batteri ci sono perché non c'è acqua). Le uova, notoriamente terreno di coltura di varie malattie quando sono integre, figurarsi quando sono aperte in forma di crema, salsa, eccetera. La verdura non lavata o lavata con acqua sporca. Per il pesce, oltre la ovvietà dei molluschi filtranti, pesci e crostacei sono affetti da parassiti quindi anche se appena pescati conviene non consumarli crudi. In linea generale vale anche per la carne del selvatico, che può contenere vari tipi di vermi parassiti.

Marco Poli ha detto...

Come dice Alberto ... è una questione di marketing, di immagine dell'uno e dell'altro Paese irradiata dai nostri media mainstream per decenni, che ha calcificato un'opinione di cui, astutamente, s'approfittano i cinesi residenti a 0039 ( credo siano pochi, pochissimi i veri giapponesi proprietari di ''ristoranti giapponesi'' da noi );
poco conta il mutamento capitalista della Cina e l'impennata negli ultimi 20+ anni, e loro ( i loro capoccia ), come abitudine, ci lasciano credere che se ne staranno così educati, anzi umili fino alla mestizia come nello stereotipo ficcato nella testa degli ''italiani'', da qui all'eternità ...

:)

===

Federica ha detto...

il giapponese fa figo, il cinese è passato di moda.

Se vuoi leggere qualcosa di "cinese", divertente e che parli anche di cucina ti consiglio di Culicchia My llittle China girl