23 aprile 2017

Prima che questo blog diventi un canile.

Stamani ho fatto acquisti interessanti in un vivaio dove non ero mai stata, di proprietà di due signore gentili e di due cagnette grassottine. 
Ho comperato un kumquat, con lo scopo non trascurabile di mangiarmi i suoi frutti, dei quali sono ghiottissima. L'ho pagato 20 euro. Poi ho preso una gerbera arancione, la coltiverò rigorosamente in vaso di plastica, così affronterà meglio l'inverno prossimo. Insomma io sono ligure - apuana, molto ligure ecco, non voglio piante usa e getta, piuttosto cerco di incrementare il mio capitale vegetale. A tale proposito, mi ero promessa di non acquistare più fiori e piante, almeno per l'anno in corso  e di divertirmi con gli scambi giardinicoli. Poi però ho cambiato idea perché mi è venuta voglia di fiori nuovi.
Ho acquistato anche un teucrium, nella casa di un tempo ne avevo uno gigante,  bello, era un regalo della mia amica Tilla. Questo invece lo porterò al cimitero, essendo un arbusto a bassa manutenzione, potrà reggere anche in vaso, l'approssimarsi della stagione calda. D'altro canto mio padre, con una figlia giardinicola, non può che avere una tomba sempre fitta di piante e fiori.
Io passo una o due volte alla settimana alla tomba di mio padre:annaffio, strappo l'erba, sostituisco i vasi  dai fiori sciupati con quelli nuovi. 
Stamani ho fatto un giro nel cimitero e ho visto la tomba di una mia seconda cugina:era una donna buonissima, solare, generosa. Aveva 48 anni quando è mancata a causa di un incidente, certo sono passati 13 anni da allora, tuttavia mi è dispiaciuto vedere che nella sua tomba i fiori erano secchi. Vedrò di rimediare. 
Ho trascorso questo pomeriggio incerto a rinnovare la terra nei vasi, provvedendo a cambiare vaso a molte piante che ne avevano bisogno. Ho diviso in nuovi   vasi alcuni iris, anzi molti, perché avevano le radici congestionate, con il risultato di avere un bel po'di vasi in più, così posso continuare a lamentarmi di avere troppi vasi da annaffiare!

3 commenti:

fracatz ha detto...

20 euro per un mandarino cinese non è male visto che manifesta almeno cinque anni di anzianità. Quest'inverno me se n'è gelato uno che stava lì almeno da 30 anni, ma ne ho altri due e pensare che li piantai per allenare i figlioli ai loro fruttini, ma i ragazzi non amano le sciccherie dei padri e son sempre io a mangiarne i frutti quando sono molto maturi.
Non male l'idea di scambiare piante, molto mgliore assai sarebbe quella di venderle

Lorenzo ha detto...

Abbe, adesso nel canile ci sono le piante.

UIFPW08 ha detto...

Le tue scelte sono sempre perfette. Complimenti
Maurizio