Catalogna

La Storia non si ferma.
Ieri, cioè nel XIX secolo,  erano gli ideali, forse, oggi aspetti economici complessi, ma trincerarsi dietro ciò che è anticostituzionale ha poco senso.
Pure i Borbone avranno avuto il diritto dalla loro.

7 commenti:

Lorenzo ha detto...

Sara, forse è meglio guardare, con gli occhi ben aperti, le faccende di casa nostra.

fracatz ha detto...

purtroppo il bobbolo è facile preda dei chiacchieroni, specialmente se plasmato dai latini e dai cristiani. Fan finta di non sapere che per far certe cose occorre modificare la costituzione, quindi scendere in politica, conquistarsi il 51% dei consensi e poi agire. Renzi avrebbe potuto farlo, bastava applicare l'italicum anche al senato ed andare al voto (allora, ancora veleggiava al 40% grazie agli 80 euri). Vinte le elezioni e con la maggioranza assoluta poteva riscriversi la costituzione, se non lo ha fatto significa che lui nello status quo ci sta alla grande, il classico coniglietto sfoderato dal cilindro di chi veramente comanda questo paese al punto da averne risucchiate tutte le risorse (aho, qui nun circola più un euro, qui controllano tutto, nun se move foglia se non c'è lo zampino dei caporioni altro che roseo futuro pe' i nostri giovani se nun hanno santi in paradiso)

Francesco ha detto...

ma per favore, si fottessero i catalani. poi detesto il tiki taka

@enio ha detto...

problemi analoghi potremmo averne anche noi in futuro, già si parla di referendum conoscitivo in Lombardia e Veneto.Le regioni economicamente più attente e più ricche vorrebbero stavvarsi dal potere centrale di Roma sciupone e pieno di debiti

semola ha detto...

... persino nelle pasticcerie ...
... la crema Catalana rifiuta di stare vicino al pan di Spagna ...

UnUomo.InCammino ha detto...

Stare insieme ha pro e contro.
L'indipendenza pure.
A me non piace quando gente estranea decide cosa tu debba fare o non fare, a casa tua.

Ernest ha detto...

in questa vicenda hanno e stanno sbagliano in molti, e una cosa comanda mi pare chiaro... il denaro.