Ibisco palustre





Me l'ha regalato Tilla circa 6 o 7 anni fa. Lo tengo in vaso perchè non so ancora dove collocarlo a dimora. Vuole molta acqua e fiorisce in questo periodo. 
D'inverno perde le foglie e i suoi rami diventano fragilissimi.





7 commenti:

semola ha detto...

... bello e rigoglioso ...
... da non credere sia in vaso ...

La Laura ha detto...

Che nome bello "Tilla" ;-)

Pier ha detto...

ma è vero che con i fiori ci puoi fare buonissime tisane?

UIFPW08 ha detto...

Cara Sarà con le piante tu vai a nozze. Complimenti
Maurizio

Claudia ha detto...

Bello! Io l'ho seminato ma non ce l'ha fatta.

Riguardo le tisane. A parte che la domanda non era per me, ma io sono sempre impicciona.
Io sono appassionata di autoproduzione, ma la tisana di ibiscus la acquisto. Prendo le foglie polverizzate, che si mettono anche in acqua fredda. Quindi non so se siano buone tutte le varietà.

Federica ha detto...

a me piace tanto l'ibisco "normale" che ho in giardino... fiorisce in estate e solo a vederlo mi riempie di gioia!

peccato poi ci siano tutti quei fiori da rastrellare :(

Tilla ha detto...

Ciao Sara, non credo che l'Hibiscus sia palustris, quello è rosso e ha ancora più sete di questo, io l'ho coltivato nel laghetto. Roberto Pellegrini che ha studiato il genere dice che questo
è un ibrido endemico di queste zone e che non ha avuto ancora una classificazione ben definita.
Baci!!