Misure di salute pubblica

Ma a questo punto il Governo dovrebbe pure varare delle misure più efficenti per la salute pubblica, insomma vietare le sigarette, gli alcolici, il consumo di carni rosse, le bibite gassate e i bomboloni fritti, perchè non è giusto che io che ho smesso di fumare, non mangio carne e che non assaggio la nutella dal 1994, debba pagare la sanità pubblica per chi si ostina ad avere comportamenti a rischio!

13 commenti:

Ferruccio Gianola ha detto...

Già, l'ultima volta che ho preso un medicinale è stato nel '93: un anestetico per un'otturazione. L'ultima volta che ho fatto la febbre è stato nel '97: ero strapazzato dopo una vacanza a Budapest. Con gli esami del sangue devo tornare più indietro. Non so cosa siano antibiotici e antivirali. In casa mia ho soltanto dei cerotti e acqua ossigenata. Mai avuto un premio dallo stato :-D

Franco Battaglia ha detto...

Ok tutto ma non me tocca' i bombolotti fritti con la crema chantilly che' scendo in piazza coi forconi

Anonimo ha detto...

Ho appena finito di scrivere la stessa cosa in risposta a AlaCosa sul blog di Coso.
Però ho aggiunto una cosa evidente, ci sono tantissime malattie notevoli, segnatamente quelle sessualmente trasmissibili. Se applicassimo lo stesso furore ai "contagiati" in quel caso dovremmo pretendere che tutti facciano il "test" e poi vadano in giro col "passaporto sanitario" da esibire per attestare di essere "sani". Oppure, che gli venga imposta la astinenza e nel dubbio l'isolamento perché non contagino altri e non pesino ulteriormente sulla società.

Io dico che se la gente non ti prende sul serio è perché non sei serio. Quandi ti arrivano le pernacchie, ricorrere alla coercizione mandando avanti il generale in mimetica non fa che amplificare l'effetto del "re nudo". D'altra parte, questa è la "Classe Dirigente" che gli Italiani vogliono quando si tratta di mendicare stipendiucci e pensioncine e casine abusive ed ignote al Catasto. Poi quando ti capita l'apocalisse-a-sopresa ti tocca affidarti a Totò e Peppino.

Abbiamo anche scoperto che la Sanità è da rifondare da zero, a partire dai Medici di Base. Non si farà mai perché è conforme a tutto il resto. In Parlamento si approva la Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza e l'assunzione di 300 funzionari (esclusi i dirigenti). Perché 300 invece di 30? Non è dato di saperlo, cosi come i Deputati e i Senatori votano la Legge senza avere idea di cosa dovranno fare in concreto i 300.

Franco Battaglia ha detto...

@Ferruccio: ringrazia Dio, piuttosto. ;)

fracatz ha detto...

300 funzionari perché il bobbolo vuole le sue soddisfazioni ed ha diminuito del 50% gli addetti al suo benessere politico ormai raggiunto nel 50% dei non più esercitanti la protesta del voto, tutta gente che dovrà essere riciclata in altre carismatiche attività, tutte pensate sempre per il suo benessere e di cui il bobbolo necessita

antonypoe ha detto...

sono assolutamente d'accordo. diciamo che si potrebbero fissare dei limiti di ricorso al SSN per chi si ostina ad avere comportamenti scorretti? :)
buon giorno

Anonimo ha detto...

@antonypoe:

Quindi io pago le imposte però se ho il colesterolo alto e non elimino i grassi dalla dieta non devo essere assistito dal S.S.N.? Se vado in bicicletta senza ginocchiere, guanti e casco e supero i 15km ora, magari con le gomme un po' lise e i freni molli, non devo essere assistito dal S.S.N.? Se incontro una signorina finlandese ben disposta e ci vado insieme senza test molecolare preventivo, non devo essere assistito dal S.S.N?

A parte l'idea risibile che ci sia qualcuno col diritto e la facoltà di "fissare dei limiti" e decidere quali siano i "comportamenti corretti", nel momento in cui io vengo escluso dalla "collettività" smetto di pagare le imposte, tutte e di riconoscere qualsiasi Legge sopra la mia.
Non vedo perché dovrei pagare lo stipendio e la pensione degli Statali che passano la giornata a leggere la Gazza, per esempio.

Prego notare che questo ragionamento è esattamente lo stesso che consegue alla idea surreale di certi fenomeni dei "diritti" per cui gli Italiani non possono reclamare l'Italia come la propria terra perché la Terra è di tutti e "migrare" è un diritto. Se la Terra è di tutti, non esiste Popolo, non esiste Nazione, non esiste Stato, io smetto di pagare le imposte e non riconosco qualsiasi Legge sopra la mia.

Mi si dirà che posso essere costretto con la forza.
La forza è un'arma a doppio taglio, cosi come posso essere costretto, posso costringere.
Attenzione a cosa si cerca, c'è il rischio di trovarlo.

semola ha detto...

... visto il rischio AIDS forse vieteranno il sesso ...
... oddio spero di non avergli dato uno spunto !!! ...

antonypoe ha detto...

ano@ potremmo metterci d'accordo così: la prima volta che caschi senza casco vieni curato a gratis :)
poi dalla seconda a pagamento. che ne dici? è una proposta.
vogliamo fare dalla terza? :)
ciao

Anonimo ha detto...

Poverett@.

NON ESISTE NIENTE GRATIS.
Tutti servizi erogati dalla Amministrazione Pubblica sono pagati dalle Imposte.

Questo ritornello del "pagare le cure", oltre a non avere senso, è ovviamente pericoloso perché insiste su una situazione in cui PRIMA della Peste Cinese ci veniva detto di farci la nostra assicurazione sanitaria privata, la pensione integrativa privata e di mandare i figli alla scuola privata.

A forza di dire e mostrare che il "Pubblico" è SOLO una imposizione ostile, non ti da niente ma ti tratta da schiavo, si arriva necessariamente alla guerra civile tra chi dal "Pubblico" succhia la propria esistenza parassitaria e chi invece viene vampirizzato e nel mentre anche irriso e insultato.

Giusto oggi su Repubblica un "professore" di Bologna diceva che se respiriamo e occupiamo spazio è una colpa "ecologica" di cui dobbiamo essere chiamati a rispondere. Letteralmente. E' una china molto pericolosa, ci sono già state varie avvisaglie.

D'altra parte, non capire un cazzo è una fortuna, almeno fino a che non cala la mannaia sul coppino.



antonypoe ha detto...

ano@ (sempre che tu stia proseguendo il dialogo con me): sono d'accordo sul rischio. la "china pericolosa", per riprendere i termini da te utilizzati. ovviamente sono consapevole anche di diverse altre cose a cui fai riferimento (sia utilizzando il maiuscolo che il minuscolo dei caratteri). resta il problema della responsabilità. per fortuna questo, dal mio punto di vista, si risolve da sé. buon giorno

Anonimo ha detto...

"Centralismo democratico è il nome dato ai principi di organizzazione interna usati dai partiti politici leninisti, e il termine è qualche volta usato come un sinonimo per qualsiasi politica leninista all'interno di un partito. L'aspetto democratico di questo metodo organizzativo consiste nella libertà dei membri del partito di discutere e dibattere su politica e direzione, ma una volta che la decisione del partito è scelta dal voto della maggioranza, tutti i membri si impegnano a sostenere quella decisione. Quest'ultimo aspetto rappresenta il centralismo. Come lo descriveva Lenin, il centralismo democratico consiste in "libertà di discussione, unità d'azione".

Quando un membro del Partito non si allinea alla "decisione", viene portato in una strada di campagna e gli sparano in testa, poi lo buttano in una fossa e lo cancellano da tutte le cronache e le fotografie.

Il "problema della responsabilità".
Continui a non capire che ogni moneta ha due facce.
Un Giudice può chiamarti a "rispondere" delle tue azioni ma questo funziona fino a quando tutti, te per primo, riconosci il ruolo del Giudice. Viceversa, come facevano i Brigatisti all'epoca, ti dichiari "prigioniero politico". Il "prigioniero politico" è lo stato temporaneamente recluso del "guerrigliero". Significa che nel momento in cui un numero sufficientemente grande di persone non riconosce la "Autorità" che chiama a "rispondere", si arriva inevitabilmente alla Guerra Civile.

Mai come in questo periodo Governo, Parlamento, Magistratura, Servizi Pubblici di ogni sorta e anche la cosiddetta "Europa", SI SONO SPUTTANATI.

E' un gioco pericoloso perché il "cittadino" tira fuori il "pass" davanti allo sbirro invece di una bomba a mano solo fino a quando non è abbastanza esasperato. Poi si vedono le scene della Romania e della fucilazione di Chaucescu. Continuiamo a pestare la gente sui coglioni, continuiamo a sputtanare qualsiasi "valore", partendo dalla Costituzione fino al Club di Topolino. Continuiamo a fare scene infantili e surreali come questa faccenda di "allora pagatevi le cure".

Vediamo quanto si può tirare la corda.

antonypoe ha detto...

ano@ mi dichiaro aprigioniero politico.
buon giorno