Montemarcello, piazzetta della chiesa.
































Il borgo di Montemarcello sorge sul promontorio del Caprione, in provincia di La Spezia.
E'un paesino delizioso, ma ancora più affascinante è il reticolo di sentieri che lo circonda, che scendono a mare, verso il Golfo dei Poeti, oppure si snodano verso il fiume Magra, affacciandosi innanzi all'omonima valle e allo spettacolo delle Apuane. I sentieri del Caprione, si aprono tra pini d'Aleppo, corbezzoli, roverelle e tante altre piante della macchia mediterranea.
Il paese di Montemarcello prende il nome dal console Marco Claudio Marcello che nel 155- 152 a.C. celebrò il trionfo sui Liguri Apuani, gli originari abitanti di questa terra, che la conquista da parte di Roma, costrinse alla deportazione nel Sannio.
Nella sezione epigrafica del vicino Museo Archeologico Nazionale di Luni è custodita un'iscrizione, un elogium su cimasa di base di marmo, in onore del console che ha segnato così profondamente la storia del mio territorio.
Tanti dei miei concittadini ignorano quello che è stato il nostro passato, non sanno che nelle nostre montagne, nella nostra dolce pianura, si è consumata una guerra di conquista, che non ha risparmiato bambini, donne, vecchi: una vera e propria pulizia etnica che è culminata della deportazione di 40.000 persone.
Questa tragedia è lontana anni luce dall'armonia che permea oggi il paesino di Montemarcello, ma è sufficiente uscire dall'abitato e perdersi un po'per i sentieri, scorgere dall'alto la piana della Val di Magra, per capire come mai i Romani hanno voluto a tutti i costi conquistare il Porto della Luna, anche a prezzo di una guerra crudele e decennale.

6 commenti:

mark ha detto...

La nostra storia è piena di stragi dimenticate, anche questo per non dimenticare ben venga...
Sto leggendo un libro ambientato a La Spezia..."Quis ut deus" sottotitolo "senza rancore, quant'è vero iddio".
Salutoni

Sara ha detto...

Cosa?! Non lo conosco! accipicchia, grazie Mark, corro ad informarmi!

Ernest ha detto...

:)

Eva ha detto...

Non ci sono mai stata... ma le tue parole sono piene di ammirazione ed entusiasmo.

maresco martini ha detto...

Che dire di Montemarcello? tante volte ho percorso i suoi bellissimi sentieri. e la spiaggia a punta Corvo.Sempre giù per la scalinata coi figli a cavalluccio, ho percorso anche il sentiero giù nei roccioni fino a Tellaro.Ora sono diversi anni che non vado lassù. Una volta racconterò di un Natale a punta Corvo.Un salutone

oriana ha detto...

Montemarcello è delizioso, ho percorso molti di quei sentieri ed ogni volta è emozionante come la prima.