La sapienza greca

A coloro che entrano negli stessi fiumi continuano ad affluire acque sempre differenti.
E le anime peraltro esalando dalle cose umide.

Eraclito, 14, A 44,
in La Sapienza greca, di Giogio Colli , Adelphi 1993

dalle note di Colli :il fr. non prova il divenire (unità nel diverso), ma il contrario, cioè pluralità nell'apparente unitario.


dalle note di Sara: questo è un omaggio a Giorgio Colli, tratto da quella che presumo sia sta la sua ultima opera.
Giorgio Colli è mancato prematuramente nel 1979, io sono entrata nella Facoltà di Filosofia di Pisa dove lui aveva insegnato, molti anni dopo e nondimeno ho avvertito la stima, l'affetto, la memoria, da parte di quanti l'hanno avuto come collega, amico e maestro.
In modo particolare, ricordo il prof. Campioni che nel 1990-91 tenne il corso di Filosofia moderna e contemporanea, dedicandolo in grandissima parte alle dinamiche storiche dell'esegesi delle opere di Nietzsche , curata appunto dal Colli e da Montinari per Adelphi.

Nessun commento: