12 ottobre 2013

i funerali di Priebke

Pare che ci siano una serie di  problemi con i funerali di Priebke, che trovano ostacoli di carattere religioso, di ordine pubblico, a cui si aggiungono questioni diplomatiche, etc.
Ma non è possibile mandarlo direttamente all'Inferno?!

14 commenti:

Sandra ha detto...

In effetti sarebbe una fantastica soluzione. Mio marito ieri ha festeggiato il compleanno e ha detto che la morte di Priebke è stata un fantastico regalo!

Francesco ha detto...

Priebke e' la prova che dio non esiste o se esiste non e' misericordioso, visto che l'ha fatto campare 100 anni!

Alberto Cane ha detto...

Letto da qualche parte
"E comunque a volte lassù gli anni di vita li distribuiscono proprio male. 100 a uno che ha spento così tante vite sono davvero uno sproposito."

Mariella ha detto...

Senza passare dal via...

Giò ha detto...

Purtroppo non credo all'inferno. Ahimé! Quanto mi manca una certezza tanto imperfetta... in certi casi.

Alligatore ha detto...

Purtroppo le sue idee non sono morte con lui ... bisogna essere sempre con le antenne dritte e contrastarle in ogni cosa ...cura la tua destra, diceva Goddard.

fracatz ha detto...

quando uno trapassa, qui da noios in taja, ci sono norme ben chiare sulla destinazione del corpo, saranno applicate, al di là delle solite ciacole dei soliti maestri parolieri che diffondono il verbo.
Siamo un popolo civile ed altamente legiferato

semola ha detto...

.... e se neppure all'inferno lo volessero!!!!?????.....

Spirito Libero ha detto...

Non lo volevano nemmeno nel suo paese di nascita...e questo dice tutto...

nonno enio ha detto...

questo avrebbero dovuto farlo da vivo, ma da morto a che serve?

UnUomo.InCammino ha detto...

Io non ho partecipazione emotiva a questa cosa.
Non certo per vissuto (nacqui un paio di decenni dopo) ne' per educazione, essendo stata essa molto aperta e attenta e critica rispetto a schieramenti e fazioni di ogni colore, nero e rosso compresi.
Cosi' non riesco a parteggiare ne' per una parte ne' per l'altra.
Un po'distaccato, come ho scritto, osservo e non capisco molte cose.
Solo molte domande e un po'di cinismo sulla "giustizia" umana.

Federica ha detto...

ti consiglio gramellini di oggi...

Ernest ha detto...

tipico caso italiano... non aggiungo altro

Francesco ha detto...

Condannato in contumacia all'ergastolo un caporale tedesco 90enne che partecipò alla fucilazione di ufficiali italiani a cefalonia,in Grecia, nel 44 : http://www.larena.it/stories/Italia_e_Mondo/577949_cefalonia_ergastolo_allex_caporale_nazista/

...Perchè non istituire processi contro ogni militare tedesco che uccise militari italiani, allora ? L'Italia merita di cessare di esistere come stato unitario il prima possibile e quel procuratore romano di essere deferito alla corte dei diritti dell'uomo.