02 aprile 2015

specchio, specchio delle mie brame...


Di tutti gli animali catottrici (ovvero che hanno avuto esperienza dello specchio, cfr.  nota ) noi siamo gli unici a prendere lo specchio come modello per la produzione di costrutti iconici, costrutti di rappresentazione visiva del reale.

Lo sviluppo di questa capacità è stato, si presume, un momento decisivo nel processo di ominizzazione, ossia di sapientizzazione dell'homo sapiens. C'è tuttavia da pensare che la capacità di produrre immagini, come quella di fabbricare utensili "piuttosto che essere un risultato dell'ominizzazione, ne fu uno dei fattori".

Thomàs Mandonaldo, Reale e virtuale, Feltrinelli
nota. cfr. U. Eco, Sugli specchi e altri saggi, Bompiani

7 commenti:

Nuvola Sospesa ha detto...

Specchio molto grazioso!
Buona scelta!
:)

Ernest ha detto...

mamma mia alla mattina bisognerebbe toglierli... :-)

nico ha detto...

Ahahahah sono d'accordo con Ernest! Ciao Sara :-)

Francesco ha detto...

io non ho un buon rapporto con lo specchio ultimamente

diego ha detto...

lo specchio è sempre pericoloso, non a caso è legato a credenze riguardo la jella

Lorenzo ha detto...

Ma il fatto che siamo gli unici animali forniti di specchio al dotto scienzato di cui sopra sembra irrilevante?

viola ha detto...

Specchio delizioso!