24 aprile 2016

Il microonde

Non mi piace cucinare, ma ho la necessita'di nutrirmi e pure di prepararmi i pasti da consumare durante la pausa pranzo al lavoro. Il giorno dopo che lasciai la casa coniugale, con annessa cucina, con tanto di pianocottura in vetriceramica, andai alla Gran Casa e acquistai un forno a microonde della Samsung che ad oggi  uso molto spesso.
Per la verita'un paio di volte azzardai pure la pentola a pressione, ma nel tentativo di cuocere dei borlotti, una schiumata viola schizzo'dal coperchio e fini'sulla parete della cucina, che dovetti fare tinteggiare di nuovo, quindi da allora non mi sono piu'cimentata a tentativi di addomesticamento  di suddetta pentola.

Invece ricorro al microonde  per cuocere ceci, lenticchie, riso integrale orzo e farro, insomma per preparare pietanze che possano andare bene anche il giorno dopo. Con il microonde cuocio pure le patate intere e con la buccia e pure la farinata, che tengo surgelata nel freezer. Va beh, la farinata che si compra in pizzeria e'preferibile, ma anche questa si difende molto bene.
Una cosa che mi piace fare spesso:orzo  cotto al microonde e condito con pesto e funghetti. E'una cosa semplicissima, ma nelle situazioni conviviali fa fare una figura dignitosa.
Ecco mi piacerebbe conoscere qualche altra ricetta semplice e veloce, chi la sa?

18 commenti:

La Laura ha detto...

Femmina giardinicola lontana dai fornelli, mi hai chiamata? Eccomi. Pasta asciutta (no spaghetti però) e un avocado schiacciato con forchetta. li unisci fra loro e gnaaam. Buonissimo. Se vuoi aggiungi filino di olio ma non è affatto necessario. Io la preferisco integrale.
Fiocchi di soia ristrutturata, cioè disidratata. Cuociono in 15 minuti. raffreddi, strizzi e unisci ottimamente a: riso integrale, avena, riso non integrale o farro, o orzo. filo di olio, dura una settimana in frigo, mangiare sia caldo che freddo. Pepe.Gustoso e facile.
Verdure di stagione, qualsiasi,ma io sempre con la zucca,oppure anche degli avanzi.Lesso tutto assieme, a vapore se sei vena, e ... frullo tutto. Poi le chiami vellutate, filo d'olio, pepe e fai la tua figura. E mangi sempre bene.
Non mi viene in mente altro ma se accadesse ti farò sapere
Buon appetito
E buonanotte

Sara ha detto...

Uao! Laura! Mi viene l'acquolina, gnam gnam!

Alahambra ha detto...

Purtroppo è passata la stagione ma i cavoletti di Bruxelles vengono benissimo al microonde. Li metti appena umidi nella pirofila conditi con sale (se lo hai quello affumicato in Modica quantità ci sta bene) aglio in polvere e olio (anche il pepe se ti piace). Li fai cuocere finché non si sono ammorbiditi coperti dalla pellicola forata, ci vogliono 5 o 6 minuti più o meno, e poi modalità grill ovviamente senza pellicola per altri 7 o 8 minuti. Di solito a metà cottura grill do una girata. Vengono morbidi dentro e più croccanti fuori, buonissimi.
Mio marito ci fa pure delle zuppe di pesce ottime ma mi pare di aver capito che non fa al caso tuo.
Comunque Sara esistono ormai molteplici volumi di cucina al microonde e trovi un mare di ricette interessanti anche in internet.

Francesco ha detto...

ma lo sai che quella farinata la compero pure io ?

Novella Semplici ha detto...

Io ci cuocio soprattutto verdure perché è pratico e veloce. Comodo per scaldare e scongelare ma se non hai un supermodello (e io non ce l'ho) la cottura tende a lessare gli alimenti e quindi preferisco la cottura tradizionale. Però quando voglio cimentarmi in qualcosa di microondabile utilizzo il sito atuttomicroonde.net. Ci sono tantissime ricette anche di livello medio-alto. In particolare mi piacciono tanto le "tortine in tazza" o mug cakes che puoi fare monoporzione e cuociono in un attimo.

Nuvola ha detto...

Io non ho il microonde. Un po' per scelta, ma anche non mi sta in cucina.
La pentola a pressione la uso per i ceci che senno' qui restano sempre durissimi (in montagna la pressione atmosferica e' inferiore e influenza la cottura di alcuni cibi...)

Per il resto, noi mangiamo un sacco di robe crude di stagione! :)

UIFPW08 ha detto...

Dai Sara non è poi cosi difficile cucinare.
Un abbraccio
Maurizio

Sara ha detto...

Lo so che ci sono i libri e i siti sull'argomento, ma mi sento piu'coinvolta dalle esperienze di "chi conosco", mi fido piu'circa la fattibilita'.

semola ha detto...

.... microonde!!!!????
... riduce enormemente la fatica...
... utilissimo per ri-scaldare piatti ...
... preparati da chi è più bravo di me in cucina...

viola ha detto...

Proprio questa mattina sul treno si parlava di cucina! Con due mie care compagne pendolari che sono peraltro ottime cuoche e si stupivano del fatto che la gente non faccia il brodo di carne o vegetale in casa come una volta!! Io invece non so cucinare, o meglio, so farlo per me ma non sono brava nelle classiche ricette! Però le zuppe di verdure non son per nulla difficili; faccio lessare le verdure che ho, di solito solo un tipo alla volta, un po' di sale, pepe, ottimo olio d'oliva e a volte curcuma che va tanto di moda e dicono sia un toccasana ! mah chissà, tentar non nuoce:)
p.s. curcuma solo alla fine, a volte anche un pizzico di semi di chia:)

Charlie Brown ha detto...

Il microonde rende i cibi mollicci.
Io l'ho abbandonato dopo che si è rotto perchè l'avevo usato per asciugare i jeans

diego ha detto...

non son pochi coloro che preparano la sera per il giorno dopo in ufficio, è una pratica saggia sia in termini economici che digestivi

come ricette io sono zero, del resto in casa il mio compito è soprattutto mangiare (ma anche rassettare, tengo a precisarlo)

nonno enio ha detto...

mia moglie ha avuto lo stesso tuo problema con la pentola a pressione e deve dire grazie al suo santo protettore se non ci ha rimesso la faccia... l'è scioppata e ci sò volute 2 ore pe pulì...

Mariella ha detto...

Orecchiette con le cime di rapa:
fai saltare in padella delle cime di rapa fresche con un po' di peperoncino aggiustandole con un po' di sale. Intanto metti a bollire delle orecchiette pugliesi in abbondante acqua salata. Quando le orecchiette ti sembreranno ben al dente scolale e buttale nella verdura, falle insaporire e poi mangia!
Un abbraccio. Viva il microonde che risolve tanti problemi di tempo e abbasso la pentola a pressione. Me l'avevano regalata per il matrimonio. Mai usata e alla fine è finita in dono a qualcun altro.

UnUomo.InCammino ha detto...

Il forno a microonde lo uso di piu' per scongelare e riscaldare.
Come osservava Charlie Brown il forno a microonde lessa e a me non piace la consistenza molliccia del cibo lessato.
In effetto combinato con la griglia e' un po' meglio.

La pentola a pressione e' veloce: con alcune piccole precauzioni si possono evitare gli incidenti come quello che hai descritto.

Vera ha detto...

Un radicchio rosso a palla tagliato in sei spicchi (quattro se è piccino) lo appoggi nella teglia con i tagli verso l'alto, condisci con olio e sale e se non sei vegan ci appoggi sopra qualche fettina di formaggio. Microonde + griglia per qualche minuto finché il formaggio si colora. Prima di mangiare una grattatina di pepe e un poò di noci tritate ci stanno bene.

Ernest ha detto...

la cottura al microonde mi manca...

Claudia ha detto...

Le uniche cose che ci cucino sono patate (intere con la buccia o a pezzi con olio e sale, ma le cucino davvero di rado) polenta (serve occhio per capire quanta acqua mettere e quanta farina) e un'imitazione di besciamella, che io faccio senza burro e senza latte, ma penso che si possa fare anche quella vera.
Poi sterilizzo i sottaceti e conserve varie (barattoli aperti, controllo costante, somma attenzione).
Ah!!! anni fa, ci facevo delle straordinarie tortine istantanee di pane secco. Ora trovare il pane secco è impossibile, soprattutto perché io non compero il pane fresco, quindi non mi avanza. No, il pangrattato che vendono nei sacchettini non va bene. Ci vuole pane vero e a briciole, non grattugiato.