Obbligo di sterilizzazione gratuita per cani e gatti padronali



7 commenti:

Alberto ha detto...

Firmato. Ci sono Comuni che avevano questo servizio poi, per ragioni di bilancio, non lo fanno più, purtroppo.

Alahambra ha detto...

Sono contrarissima ad una iniziativa di questo tipo, che ad ogni buon conto si sta cercando di mettere in pratica attraverso l'emanazione di una legge che tasserebbe i proprietari di cani non sterilizzati.
Il che, ovviamente, non farebbe altro che andare a punire cittadini di per sé virtuosi che registrano il loro animale mentre al contempo promuoverebbe abbandoni e mancate segnalazioni all'anagrafe canina ottenendo dunque l'effetto opposto.
In più, se è provato che le femmine hanno un benificio in termini di salute attraverso la sterilizzazione, così non è per i maschi, tranne un vago accenno a ipotetici combattimenti nei periodi di calore, combattimenti che non sussistono se il cane non è libero di allontanarsi da casa a piacimento. E se non si allontana non ingravida nemmeno, ovvio.
Chiudo dicendo che non trovo per niente giusto tra le altre che si impongano delle misure di questo tipo su tutto il territorio nazionale quando il fenomeno del randagismo è circoscritto ad aree ampie ma ben note. Le tasse sugli animali i proprietari le pagano già attraverso l'IVA sui prodotti, sul cibo e sulle spese veterinarie.
E non voglio nemmeno parlare della libera scelta...
Contrarissima.

semola ha detto...

... a parte che fortunatamente l'emendamento è stato ritirato...
... era solo un modo per incidere ancora una volta sulle libertà individuali ...
... diverso sarebbe stato se avessero stabilito la POSSIBILITA' di sterilizzare GRATUITAMENTE i propri animali domestici ...
... ma così non avrebbero inserito nuovi balzelli sul contribuente...
... ci stanno abituando a quel modo di fare che tanto piace ad alcuni (vedi Parenzo de "La Zanzara) "LO STATO ORDINA" e il cittadino SUDDITO deve "obbedire"...

semola ha detto...

... PS. io proporrei come emendamento sostitutivo...
... la sterilizzazione OBBLIGATORIA e a PAGAMENTO dei nostri politici...

UIFPW08 ha detto...

Buona idea
Buon mercoledì Sara
Un abbraccio
Maurizio

Vera ha detto...

Sarebbe molto bello Sara, ma mi pare che non sia giustificabile far pagare al pubblico i costi derivanti dalla gestione degli animali da affezione. Chi non ha cani e gatti non deve contribuire al mio piacere di tenerli e quindi ritengo che malgrado mi farebbe assai piacere non dover spendere di tasca mia, non sia giusta la proposta.
Ho un amico, giusto per fare un esempio, che è malato di epatite C ma non è ancora abbastanza grave per poter accedere gratuitamente alla costosissima cura che risolverebbe il suo problema... No, non si possono sottrarre fondi alla sanità per cani e gatti, è immorale.
E poi scusa se io volessi far partorire la mia gatta? Obbligo di sterilizzazione? Ma scherziamo? D'ora in poi chi vorrà un cane dovrà comprarlo per forza da un allevatore professionale anzichè prendere il cucciolo del vicino?

Non mi pare una soluzione proponibile per ostacolare l'abbandono.

Sara ha detto...

Purtroppo noi paghiamo già per mantenere gli animali abbandonati nei canili.