Il giardino di Nandino


Se non piove, bisogna annaffiare, facendo attenzione a farlo nelle ore più calde della giornata. Per il resto c'è poco da fare. 
Per me è ancora presto per potare le rose, non ho idea se metterne di nuove, visto che al giardino manca un progetto di insieme. Forse non l'avrà mai.
Ci sono alcuni alberi, compresi due ulivi carichi d'anni e una vigna che ha l'uva frulina.
Vorrei mettere a dimora una nandina domestica che ho in vaso da tempo, l'ho presa perchè mi piace molto, per le sue bacche rosse, ma anche perchè mio nonno che abitava qua ed era un campione, si chiamava Nandino. 
Portava sempre con se un rametto d'ulivo.
In vaso ho i bulbi di tulipano, la foto ha già una decina di giorni, vedere che spuntano, che pur così teneri, sono più forti di questo inverno, mi riscalda il cuore.


6 commenti:

Alberto ha detto...

Rivedere la Natura che si risveglia in questi tulipani è sempre un piccolo e grande spettacolo.

fracatz ha detto...

però che rottura annaffiare anche in inverno, la pioggia dovrebbe essere più intelligente, autoprogrammarsi almeno una volta la settimana e possibilmente di notte ed invece non je passa manco pa' capa, preferisce farsi considerare nemica da noi umani

Novella Semplici ha detto...

Adoro i bulbi quando iniziano a spuntare così, timidi. Credo sia una delle foto simbolo della primavera che arriva.
Per le innaffiature, io ho ceduto all'impianto automatico. Non per le acidofile né per le piante da interno, che annaffio personalmente; ma avendo molte piante sul balcone esposto a sud dovrei innaffiare due volte al giorno le specie più esigenti e in estate è improponibile conciliare tutto. Ne ho preso uno molto minimal che va a energia solare e devo dire che mi sono sentita rinascere. E' sempre pronto e in inverno lo faccio andare solo quando necessario.

Krilù ha detto...

Credo che la tua Nandina domestica sarà felice se offrirai alle sue radici uno spazio più ampio di quello usufruibile in vaso.
E sono certa che il tuo nonno Nandino apprezzerà le cure che stai dedicando a quello che era il suo giardino.

UnUomo.InCammino ha detto...

Ieri, luna nuova, ho potato qualche geranio, almeno le propaggini rinsecchite e le due sundaville, se resisteranno, una mi sembrava ridotta assai male, nonostante il ricovere interno.

Claudia ha detto...

E' sempre bello leggere questi tuoi ricordi.