02 marzo 2017

Il padre di Renzi.

Abbiamo una confidenza limitata, io comunque per un negozio di animali sono una cliente "buona", dato che ho stabilmente due gatti voraci, una cagnolina dall'appetito di un lupo, il cui sostentamento quotidiano, va a sommarsi quello estemporaneo, ma frequente del cane di mio padre e di una cagnolona tenuta un po'male dai suoi padroni. Per la verità alterno cibo Coop, cibo che compro al Penny Market e quindi quello che acquisto  nei negozi di animali, devo cambiare, altrimenti i gatti si stufano.
Era da un po'che non andavo in questo negozio, dal quale fino ad un paio d'anni fa uscivo con borsate di roba da 40 euro; il tipo è brillante, sui 50, ha sempre un tono speciale nei miei confronti ti credo, do da mangiare a un esercito di quadrupedi! anche oggi noto un certo entusiasmo quando mi vede.
E io son lì che sfilo tra gli scaffali di scatolette per gatti obesi, per gatti inappetenti, per gattini piccini, per gatti sterilizzati, per gatti anziani etc. , le scelgo e le metto nel cestino, lui arriva e mi si para davanti :"O Sara! ma hai visto il padre di Renzi?!".
Io :"MA PERCHÈ TUO PADRE È PERFETTO? TUO PADRE NON HA MAI COMBINATO QUALCHE CAZXXATA?!MA GLI ITALIANI HANNO TUTTI PADRI PERFETTI? MA TUO FIGLIO COSA PENSA DI TE?

15 commenti:

fracatz ha detto...

grazie alla grande crescita degli umani specialmente i latini oggi non si può più dire tale padre tale figlio, oggi i figli son tutti più alti dei loro padri, un po' come i cinesi emigrati in america cent'anni orsono, oggi grazie agli amburger possono tutti giocare a pallacanestro.

Lorenzo ha detto...

No Sara, abbiamo tutti padri delinquenti.

Mark Renthon ha detto...

Tanto per capire: ma hai ancora stima di uno come Renzi?

Alahambra ha detto...

Scusa Sara, non ti sembra una reazione spropositata?

UIFPW08 ha detto...

Brava Sara, così si fa.buon venerdì
Maurizio

Sara ha detto...

Ma in Italia non ci sono tre gradi di giudizio?

diego ha detto...

secondo me dobbiamo smettere di ragionare in termini da giornaletto scandalistico, quando si tratta di politica

che renzi sia antipatico, simpatico, alto, basso, attrezzato di pene bifido, o qualunque altra faccenda sua, come anche che abbia un padre zozzone, santo, poeta, suonatore di tromba o trombatore di suonatrici, sono cose che non interessano

interessa se sei d’accordo su quel che un governo ha fatto o cercato di fare o quel che farebbero i prossimi governanti che, al 90% ormai è certo, saranno grillo e salvini

Lorenzo ha detto...

Sara, se tu fossi in buona fede, quando [chiunque] dice "hai visto [chiunque]" tu dovresti dire "[chiunque] + innocente fino a condanna definitiva.

Io invece ipotizzo che tu sia selettiva nel "garantismo", qualcuno è colpevole e qualcuno è innocente a priori, sulla base della convenienza "politica".

Più concretamente sopra hai scritto una cosa BEN DIVERSA, hai scritto una ammissione di colpa sullo stile della Maddalena, ovvero non possiamo condannare perché siamo tutti peccatori. Non puoi dire nulla sul padre di Renzi perché tuo padre è uguale o peggiore del suo. Non puoi dire niente di Renzi perché siamo tutti peggiori di lui (uguali no perché lui è Unto dal Signore).

Siamo mica in fila alla Coop qui, Sara. Scendi dal pero.

Sara ha detto...

Ma fanti e fante! Anzi fante e fanti ma dove vivete?aspettate il principe azzurro?

Lorenzo ha detto...

Io preferisco un onesto mediocre ad un messia fasullo.

Che poi Sara, ti dico un'altra cosa, i manierismi di Renzi possono sembrare "sofisticati - di - mondo" solo a qualcuno che abita la profonda provincia italiana. Per me che vivo a Milano e che ho visto cose che voi Spezzini... il Renzi sembra un cafone rivestito, che si atteggia con effetto di parodia. E' un caso da manuale di un ego sproporzionato ai mezzi.

Francesco ha detto...

Ma voi avete letto il capo d'accusa?

Non verrà condannato sicuramente

Lorenzo ha detto...

Anche se fosse, i processi finiscono quasi tutti in prescrizione.
Il figlio Unto dal Signore ha dichiarato che "se colpevole, il doppio della pena". Petto in fuori. Che manica di pagliacci.

Lorenzo ha detto...

Ecco il video con il solito repertorio di smorfie e faccette.

La signora Gruber, secondo abitudine del "giornalismo" italiani, non gli risponde con la constatazione banale che da sempre si fa un uso "politico" delle indagini, di cui trapelano anche gli atti riservati, degli avvisi di garanzia, che equivalgono a condanne e infine dei processi.

Ernest ha detto...

ad ognuno il beneficio del dubbio... la perfezione per fortuna non esiste, essere onesti però si...

Claudia ha detto...

Io avrei voluto vedere la faccia del tizio del negozio. Secondo me non ti dirà mai più nulla, averà timore persino a salutarti. :-D