04 settembre 2017

La Spezia è sempre troppo avanti!


Ma una cattedrale con una cupola che sembra un disco volante chi ce l'ha?!
Cattedrale di Cristo Re, La Spezia, piazza Europa ex piazza Italia.
Progetto esecutivo arch. Cesare Galeazzi, 1975.

8 commenti:

viola ha detto...

Mi sembra la cuffietta di una infermiera ahahahahah :)

Lorenzo ha detto...

E no, qui siamo pieni di chiese degli anni '70, per esempio vicino casa mia c'è la chiesa in cemento armato chiamata "l'uscita di Goldrake" perché il tetto ricorda i binari su cui Goldrake usciva dalla sua base per combattere i minidischi di Vega. Ho sempre avuto l'idea di fare un giro e documentare le chiesacce orrende della periferia milanese e bassa Brianza ma non l'ho mai fatto.

Francesco ha detto...

una roba tipo spazio 1999 insomma..... :-)

Ernest ha detto...

preferisco le vecchie chiesette..

semola ha detto...

... bruttina è bruttina ...
... ma essendo a Spezia rientra nella norma...

diego ha detto...

anche lo stabile dove risiedo è su progetto di galeazzi, architetto abbastanza apprezzato

nell’insieme della piazza la cattedrale è sensata, anche se da lontano ricorda i depositi di carburante d’una raffineria

il problema è che non è sentita come cattedrale dagli spezzini, appoggiata lassù appare davvero un disco volante

la piazza ha un inconfondibile stile ventennio, non mi dispiace

UnUomo.InCammino ha detto...

Io la trovo semplicemente orribile.

UnUomo.InCammino ha detto...

> c'è la chiesa in cemento armato chiamata "l'uscita di Goldrake"

Poco lontano dall'ufficio una "chiesa" che è una sorta di incrocio tra sarcofago di Cernobil, un raffreddatore a fungo da centrale atomica e silos di granaglie.
E' talmente orribile che farebbe cattiva figura anche vicino alle bruttezze precorritrici citate.