Temporary dog e vita comunitaria


Maya sta qua con me per un periodo, anzi, dovrei dire è stata qua perchè a breve la sua tata verrà a riprendersela.
Mi mancherà, anche se sono stata molto spartana con gli abbracci e le coccole, generosa invece quanto a passeggiate.
Insomma Pennac dice che non siamo noi a portare fuori il cane, ma è lui che ci conduce a meditare.

Non tutti hanno accolto bene Maya, in particolare Miro il gatto comunista , l'ha malmenata un paio di volte, con il sostegno di Sissi, la gatta renziana.
Io adesso sono rientrata a casa dopo una serata di impegno comunitario, vale a dire ho pulito davanzali e pavimenti. Da un po'di tempo frequento un gruppo di volontariato e mi piace quello che facciamo insieme, che poi sono cose semplici, ma ancor prima dell'aiuto che diamo agli altri, sabato aspettiamo un gruppo di anziani della casa di riposo, mi piace proprio fare le cose insieme.
Fin da bambina accarezzavo l'idea di un gruppo di persone che costruiscono qualcosa unendo il loro impegno manuale. 
Peccato che domani mi devo alzare alle 6!

5 commenti:

La Laura ha detto...

Comunisti e renziani finalmente d'accordo. La povera Maja è riuscita laddove nessun altro avrebbe osato

Icaro ha detto...

Io pure ambivo a partecipare alla vita comunitaria ma troppe associazioni marce mi han fatto passare la voglia. Che tristezza!

Biagioli Alessandro ha detto...

sei una donna mitica e mitologica tvb!!

UnUomo.InCammino ha detto...

In effetti molti cani portano a spasso i loro presunti padroni.

UIFPW08 ha detto...

Grande Sarà, bellissima sempre