In ogni caso siamo l'Italia migliore




Stazione di Massa Centro.
Piove e fa freddo. 
Ho indossato due di tutto, due paia di calze, due maglie, due mutande, cappello, cappuccio. E un rossetto rosso acceso. Mica che con il fatto  che è brutto tempo, vado ad accogliere Renzi che sembro una sinistrata?
Poi un po'un ragazzo alto con la barba,è venuto in mezzo a noi sui binari dirci :ridicoli! ridicoli
Lo stile. L'argomentazione.
Io mi sono avvicinata a lui e ho continuato a gridare più forte"Matteo! Matteo!".
E poi ho cercato di rispondere per le rime a quel ragazzotto, senza insultarlo, come lui faceva con noi. 
Ha detto pure che gli 80 euro sono un'elemosina, il che è indicativo del fatto che il tipo in questione non è uno che ha l'idea di cosa sia uno stipendio normale. 
E io continuavo a gridare :Matteo, Matteo!
Quando stava per salire in auto, è stato un attimo, ma ho fatto un balzo e sorridendogli ho gridato :Matteooooo!
Mi ha vista!e mi ha sentita!

Insomma io credo che vedere persone come me che ti aspettano, che gridano il tuo nome, che applaudano, ripaghi in larga misura degli insulti e delle contestazioni più o meno ragionevoli.
Fuori dalla stazione c'erano un gruppo di ragazzotti, tipo 12, 13, con il cartello del collettivo studentesco e gridavano a noi :servi! Servi!
Erano tali e quali a coloro che quando andavo all'università a Pisa, si vestivano grunge, facevano l'occupazione portando gente dai centri sociali a votare in assemblea, stavano in fila per l'esenzione dalle tasse con i fogli del commercialista e avevano i genitori che li mantenevano fuori sede da un lustro all'altro.
Uguali:vintage anni '90!
Io mi sono avvicinata e ho gridato loro :andate a dare il ramato!figli di papà! L'articolo 21 della Costituzione!
Perchè poi quanti si sono improvvisati paladini della Costituzione, per bocciare il referendum lo scorso 4 dicembre, non lo sanno mica che c'è anche l'articolo 21!
Poi un poliziotto mi ha chiesto di allontanarmi e l'ho fatto!
E così  mi sono allontanata e lì sul piazzale, sotto la pioggia, guardando loro e guardando noi, mi sono resa conto per l'ennesiva volta, che  a prescindere da Renzi, sono contenta di appartenere all'Italia migliore!

28 commenti:

fracatz ha detto...

è sì, è proprio così, NOI siamo i migliori

Mark Renthon ha detto...

Perdona la schiettezza ma questo post è grottesco.

Lorenzo ha detto...

Questo post per me è incredibile.
La cosa veramente ma veramente oltre è questa:
"Renzi, sono contenta di appartenere all'Italia migliore!"

Ora, tralasciamo la ovvia constatazione di una signora che aspetta un Renzi (Renzi!!, il solo fatto che l'Italia esprima un Renzi dimostra come siamo conciati) in stazione e che si metta ad urlare il suo nome come le antenate facevano coi Beatles o gli "ultras" fanno coi calciatori tatuati, è abbastanza triste.

Tralasciamo perché evidentemente non basta. Mentre la signora è li che urla "Matteooo", lo fa nella convinzione di partecipare ad un rito, il rito di una congregazione che ti fornisce la patente di "migliore" per il solo fatto di essere li a urlare "Matteooo".

Siamo stra-finiti.

viola ha detto...

Sara sei troppo forte! Condivido il tuo pensiero, meglio cercare di creare che contestare a prescindere. Immagino che il rossetto abbia risaltato parecchio in questa fredda e grigia giornata

Sara ha detto...

@Mark grottesco non più delle foto delle tipe nude e fotoscioppate che pubblichi nei tuoi post.

Sara ha detto...

@Lorenzo dove l'hai presa la laurea da psicologo? Con i punti della Miralanza?

Biagioli Alessandro ha detto...

matteo amera i gatti? gli hai detto che hai una gatta renziana?purtroppo come capo del governo ha fallito non ha riportato l Italia a galla sopratutto ancora ci stanno gargamella e il baffetto .li doveva rottamare l hanno rottamato a lui..sono un po deluso dall azione politica di teo.nonstante io sia di estrema destra vedevo teo come foscolo vedeva napoleone ,un liberatore...nulla di tutto cio..riuscira a vincere nel 2018 ?io questo non creto

Lorenzo ha detto...

Ma quale "psicologia" Sara, qui ci racconti l'ennesima ripetizione del peggio del Novecento, senza renderti conto che Matteo non ti vuole bene perché lo aspetti in stazione tutta agghindata e gridi il suo nome. Matteo, giustamente, ti teme e ti disprezza perché sei "popolo" e lui è il Caro Leader.

Il popolo che a proposito degli 80 euro non ha mai sentito parlare di Yoram Gutgeld, il "consigliere del Presidente", deputato del PD, responsabile di non so quale commissione. Il popolo a cui Renzi fa il discorsetto che gli hanno preparato e che non contiene una sola cosa vera ma nemmeno plausibile e poi racconta del complotto delle "fache nius".

Perché tra le tante cose tristi e pericolose che ci sono nel tuo post ne manca una: il tipo che contestava in stazione e quelli che contestavano all'università sono esattamente OMOLOGHI a quelli che in stazione gridano "Matteo - Matteo". La tua contrapposizione tra la "Italia migliore" e "il resto dell'Italia" è solo una differenza di tifo, certi gridano un nome, certi gridano un altro nome e cosi come oggi idolatrano un certo tizio, domani lo lapiderebbero.

Dai, Sara. Quando il tuo Matteo sfilerà flagellato, con la corona di spine e l'asse sulle spalle, tu potrai tergergli il volto col proverbiale panno. Anche se dubito che a quel punto sarai nella stessa "Italia migliore", avrai trovato una "Italia più migliore".

Tobia Simeoni ha detto...

Definirti una macchietta sarebbe un eufemismo.

Sara ha detto...

@Tobia Fakettoni non ci facciamo mancare niente!

Mark Renthon ha detto...

Però bisogna riconoscere che almeno sei coerente e non hai abbandonato la nave che affonda (come hanno fatto tanti altri).

UIFPW08 ha detto...

Sara.. sei grande!!!
il ramato credimi non me lo spettavo..
Il mio abbraccio forte
Maurizio

Lorenzo ha detto...

Mark, guarda che Sara non vede nessuna nave che affonda, vede il Caro Leader Renzi che visita fabbriche e fattorie con generali e funzionari che prendono appunti col taccuino mentre lui indica l'alba radiosa di una nuova umanità. Vede i paladini del Caro Leader che indefessamente si adoperano in tutte le sedi per dare risposta alle domande accorate che salgono dal popolo, tipo lo Jus Soli, il matrimonio gay, il reddito di inclusione, eccetera.

La nave che affonda è la rappresentazione delle tue paure.
Paure che ti vengono instillate artatamente dalle destre populiste e per fortuna ci sono il Caro Leader e i suoi paladini che con voce stentorea, superando il coro di tutti quegli organi di propaganda della paura, ti abbracciano, ti aiutano, ti consigliano, cercano di farti capire come stanno veramente le cose, che sei in buone mani, che i conti sono in ordine anzi, che bisogna solo investire in giustizia sociale e integrazione, nella gigabyte society, insomma lascia fare.

Francesco ha detto...

quelli che criticano Sara, da Tobia al tossico finanche a Lorenzo, se gli venisse offerta una poltrona e 5000 euro di stipendio diventerebbero qualunque cosa: stalinisti, casapoundiani, ciellini, arabosunniti, interisti leninisti (esistono, non me lo sono inventato io). detto questo non credo che il PD o Renzi siano l'italia migliore, ma quella meno peggio. quella che per la meno non esiste per fare affondare la nave (cioè l'italia), quella che non sa solo criticare tutto e tutti (che è una cosa trasversale, politici d'opposizione, leoni da tastiera per arrivare a colui che lascia traccia in tutti i blog sfogando la sua frustrazione) ma prova (sbagliando, magari) a fare qualcosa. non mi iscriverei mai a un partito. non mi iscriverei mai al pd. ma sono gli unici che hanno (un minimo) di personale politico qualificato. guardate torino, 25 anni governata dalla sinistra, che ha saputo trasformarla in città delle olimpiadi e del turismo, dei servizi e della cultura. poi d'incanto arriva quella cogliona dell'appendino, che ne ha fatto di ogni. sparite mostre, iniziative, tutto. gli italiani si meritano questo. brava Sara che ci credi ancora. Tu sei sicuramente la migliore, non dare retta agli imbecilli che chissà come sono nella vita reale, che campionario di fallimenti hanno alle spalle, di cui accusare tutti tranne se stessi

Lorenzo ha detto...

Allora riassumendo, chi non va con la bandierina in stazione a gridare "Matteo" e non si chiama Francesco (ovviamente) sarebbe:
1. pronto a vendersi al primo offerente
2. imbecille
3. frustrato (qualsiasi cosa voglia dire)
4. col campionario di fallimenti alle spalle di cui accusa tutti tranne se stesso

In origine Sara ce l'aveva con il tizio incontrato alla stazione che invece di inneggiare a "Matteo" gli urlava contro e mi sembrava di avere capito che con "Italia migliore" intendesse "migliore di quelli

"che quando andavo all'università a Pisa, si vestivano grunge, facevano l'occupazione portando gente dai centri sociali a votare in assemblea, stavano in fila per l'esenzione dalle tasse con i fogli del commercialista e avevano i genitori che li mantenevano fuori sede da un lustro all'altro."

Ovvero tutta la cosiddetta "sinistra" pre-renziana, i "compagni". Io non so di preciso ma ci sono buone possibilità che, a parte la faccenda del fuori sede, il ritratto di cui sopra si avvicini abbastanza ad un giovane signor Francesco, molto più che agli "prezzolati,imbecilli, frustrati".

Sono quelle ironie e auto-ironie involontarie, tipo dare dell'imbecille senza nemmeno avere capito di cosa si parla.

Infine, Sara, io so che tu sai, ne abbiamo parlato in precedenza, eccoci.

Francesco ha detto...

Lorenzo, tu sei una pessima persona, ma della peggiore specie. leggo le tue tracce, altrettanto pessime, che lasci qua e là, con la tua cultura d'accatto wikipediana unita al fatto che manco si sa cosa fai nella vita (cioè, lo immagino, ma come più volte dibattuto mancano le prove). hai letto il post di Sara e hai scritto "siamo stra-finiti". Siamo stra-finiti non perchè esiste Sara, che si alza presto al mattino, va a lavorare in uno dei vituperati posti pubblici che tanto ti stanno sul cazzo solo perchè non lo hai vinto tu, paga le tasse fino all'ultimo euro e magari ha tanti problemi che tu non sai, siamo stra-finiti perchè tanti, troppi, la stragrande maggioranza pretende, chiede e non offre nulla. Tu e quelli come te che minchia fanno per il paese, per la nazione, per il mondo? hanno da offrire qualche idea migliore? Si mischiano con gli altri (pensa che parola orribile, gli altri....) per migliorare le cose? Attendono di essere nominati conducator per poter (loro e solo loro)diffondere il proprio verbo? e come farete con chi è d'accordo? campi di rieducazione? tribunali sommari? No, si mettono al pc, al calduccio di casa, a rampognare a destra e manca. Ecco, con chi me la prendo oggi? uomo in cammino? e via, tre ore a scrivere, scrivere, e ancora scrivere. Sara? Ecco Sara......

Sara mi scusi per la intrusione, che non ripeterò, ma è che ha alcuni commentatori simpatici come una marmitta di una mercedes (quella che tutti vorrebbero avere ma se non ce l'hanno diventano paladini dell'ecologia) nel culo.....

UnUomo.InCammino ha detto...

Il vostro kompagno Zigmunt Bauman osservava che, più nella società fai danni, più hai potere e redditi elevati.
Io mi limito ad un approccio più prosaico: la gran parte dei vertici sono tali perché risultato di un processo di "marketing personale" che, la maggior parte delle volte è vendita di fumo, azione personale in un processo più grande che io indico come filtro passamerda.
I vertici non solo non sono il meglio come dovrebbero moralmente e logicamente essere, ma sempre più frequentemente sono addirittura PEGGIO del resto della piramide sociale.

Il signor Renzi è un eccellente squalo da potere ovvero in questo sistema egli galleggia e sovrasta gli altri.
Non voglio ricordare le mille nefandezze di questo figuro, mi posto a ricordare come egli abbia insultato, in maniera indegna, cafona, crassa, una scienziata, la signora Gentilini.

Rispetto ai corrispondenti nazional popolari, questo signore, come ogni "neo soviet" gravitante la galassia ideologica di derivazione marxista, ha l'ulteriore pericolosità di ammantarsi di buonismi, di razzismi anti, di ipocrisie nefaste, di ugualismi, di quella pletore di buone, eccellenti (?) intenzioni sinistre che lastricano la via per l'inferno reale.

Sara ha detto...

@ Francesco ☺ grazie!

UnUomo.InCammino ha detto...

> quelli che criticano Sara, da Tobia al tossico finanche a Lorenzo,
> se gli venisse offerta una poltrona e 5000 euro di stipendio diventerebbero qualunque cosa

Questa è una frase vera e falsa.
E' vera perché via via aumentando le pressioni la possibilità di modificare i comportamenti di una persona aumentano.
E' falsa perché esistono persone che NON sono fuori dal normale che non sono modificabili.
(oltre al fatto che esistono persone che proprio non si vendono, non possono essere acquistati e la mistica della sinistra è ricca di "eroi" che non si sono piegati, peccato che poi la sinistra si dimentichi di questo quando le fa comodo nella sua disonestà intellettuale massima).

Ora, prendiamo un intervallo di pressioni realistico.
Esistono ancora molte persone "normali" che hanno comportamenti non modificabili per questo intervallo di valori.

La riduzione delle persone ai soli valori economici (come quello dell'influenzabililità per interessi venali) è tipicamente marxista.
Karl Marx, nella sua condizione di povertà, non poteva immaginare e pensare altro che in termini economici, venali: i marxisti suoi seguaci tendono a ridurre le persone a tubi digerenti "produci consuma krepa".

Questa manfrina (devo dire per persone poco intelligenti) è utilizzata da mane a sera per giustificare lo sfascio sociale per immigrazione, la Grande Sostituzione per dirla alla Renaud Camus, in cui ogni nefandezza, ogni progresso verso la barbarie, ogni turpitudine di questo abominio cattocomunistoide, mondialista, ugualista, progressista, ogni strage, ogni crimine della violenza diffusa, è giustificata in termini di

o - crescita del PIL
o - pagare le pensioni
o - crescita demografica
o - sono una ricchezza
o - fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare
e decine di altre stupidaggini e falsità che non stanno né in cielo né in terra.

Le persone non sono tubi digerenti.
Ad esempio hanno un senso del territorio che è incompatibile con l'invasione razzista anti che i cattolici e i sinistranti realizzano di giorno in giorno e non c'è alcuna giustificazione economica che possa spiegare questa caratteristica ecologica.
Meno male che esistono ancora dei comportamenti (e pure delle resistenze) che non sono comprabili.

UnUomo.InCammino ha detto...

> 25 anni governata dalla sinistra, che ha saputo trasformarla in città delle olimpiadi
> e del turismo, dei servizi e della cultura. poi d'incanto arriva quella cogliona dell'appendino

Io seguii con attenzione i primi passi del M5S fino a che esso non precipitò nella demagogia dirittista. Il M5S è ideologicamente un movimento politico di sinistra nel senso che
o - è tecnofilo
o - è progressista
o - è dirittista
o - segue con passione il dogma ugualista
o - ha molti connotati dei cocomeri
o - segue le mode come il transgenderismo, i presunti diritti del pastafariani
o - tende al politicamente corretto
o - compete furiosamente nello spazio di potere con la sinistra
o - ritiene che il mondo si cambi a furia di leggi cervellotiche o moralisticheggianti
o - ...

Detto questo, il paese è in una situazione PESSIMA perché dal fascismo in poi (ultimo movimento politico che tenne i conti e i bilanci dello stato in ordine) è stata una FOLLIA a base di deficit allucinanti e debito pubblico ormai così enorme che non si può dire se non utilizzando i prefissi della fisica.

In una situazione di debito e deficit mostruosi cosa fanno quelli che raccolgono i cocci e le devastazioni lasciate loro dai demagoghi, sinistranti, politicastri indegni e cialtroni che li hanno preceduti?
Cosa farebbe una famiglia sul lastrico per i debiti?
Si taglia tutto ciò che non è strettamente indispensabile.
Dovrei verificare ma il comune di Torino, come quello di Parma, la stessa Roma, etc. ebbero e hanno avuto giunte orribili di sinistranti che le hanno lasciate pieni di debiti enormi, addirittura utilizzando pure prodotti della peggior ingegneria finanziaria.

Peccato che ANCHE da questo punto di vista, Renzi, che io seguii con qualche attenzione perché col PD fu una delle poche forze politiche che pose attenzione al pareggio del bilancio, poi lo abbia sfasciato peggio del sul predecessore Berlusconi.
Anche in questo il PD e la sinistra biancorossa è stata capace di far peggio dei precedenti.
Il M5S con le sue sciocchezze dei redditi per tutti, promette di fare pure peggio.

Non parliamo poi dello sfascio che gli Alemanni e i Veltroni e masse di romanacci incivili, cafoni e burini ricchi e non ricchi che hanno condotto la capitale, una città gioiello. Ecco la nuova barbarie democratica, di massa e i furfanti che essi, col filtro passamerda, essa esprime.
In questo la sinistra è pure peggio dei nazional popolari perché crede di avere una qualche superiorità morale (non parliamo di quella intellettuale, sono dei pazzi invasati che recitano litanie e proclami fuori dal mondo).

Lorenzo ha detto...

"Lorenzo, tu sei una pessima persona, ma della peggiore specie."
Prima del "ma", congiunzione avversativa, non si mette la virgola. Sei inadeguato, come sempre e comunque.

"Siamo stra-finiti non perchè esiste Sara"
L'accento sulla "e" va dall'altra parte, "perché".
Infatti, siamo stra-finiti perché di Sara ce ne sono milioni, non una.

"che si alza presto al mattino, va a lavorare in uno dei vituperati posti pubblici che tanto ti stanno sul cazzo solo perchè non lo hai vinto tu"
Ecco, qui si uniscono due tipi di "meglio", il meglio comunista per cui lo Stato inteso come Partito-mamma è l'unico modo legittimo di esistere e il meglio meridionale per cui il "posto pubblico" è una lotteria che si "vince", invece di un lavoro come un altro e quando si dice "come un altro" si intende che esiste in funzione del "dare e avere" e non del "premio" della lotteria.

"paga le tasse fino all'ultimo euro"
La faccenda delle tasse è un altro di quegli stereotipi che è stato sviscerato milioni di volte ma torna sempre fuori perché è un avemaria che fa sempre comodo, se uno non è "fascista" è "evasore", viceversa gli "anti-fascisti" pagano le tasse.

"e magari ha tanti problemi che tu non sai"
Che le danno la carta per andare a Parco della Vittoria senza passare dal Via? Cosa c'entrano i problemi ipotetici di Sara con il fatto che va in stazione a gridare "Matteo"?

"siamo stra-finiti perchè... Tu e quelli come te che minchia fanno per il paese, per la nazione, per il mondo?"
Tu e quelli come invece? Figa e fatturato? Oppure senza dire niente hai scoperto la cura del cancro?

"pensa che parola orribile, gli altri..."
Sono DUE PAROLE, genio.

"Attendono di essere nominati conducator per poter (loro e solo loro)diffondere il proprio verbo?"
Il "verbo" lo ha diffuso il Figlio di Dio tramite i suoi discepoli. Prima l'ha diffuso il Padre suo tramite i Profeti. Parola del Signore.

Lo so che hai la testolina confusa, "conducător è un termine della lingua rumena, genericamente traducibile come "guida". Esso è noto soprattutto come l'appellativo adottato da due leader del paese, Ion Antonescu (1940-1944) e Nicolae Ceaușescu."

Si, io ho come massima ambizione quella di diventare dittatore della Romania.

Volendo, il termine "conducător" si tradurrebbe in italiano come "duce". Farei presente che il "duce", ovvero Mussolini, fu "presidente del Consiglio del Regno d'Italia dal 31 ottobre 1922 al 25 luglio 1943", presidente del Consiglio come Renzi e non come Lorenzo.

"... come farete con chi è d'accordo? campi di rieducazione? tribunali sommari?"
Ahahahah, le risate, beato te, che hai anche il coraggio di scriverle, queste cose.

Lorenzo ha detto...

Sara, guarda che hai tutto il diritto di scegliere le compagnie. Basta dirlo e possiamo tranquillamente fare si che Francesco resti qui e Lorenzo se ne vada. Non sei costretta a sopportare il fastidio.

Mark Renthon ha detto...

"se gli venisse offerta una poltrona e 5000 euro di stipendio diventerebbero qualunque cosa: stalinisti, casapoundiani, ciellini, arabosunniti, interisti leninisti"

La fai troppo facile, Nino.

Per fare politica non basta che qualcuno ti metta la poltrona sotto il culo, devi essere un personaggio privo di scrupoli e avere la faccia di tolla per andare in televisione a raccontare un sacco di merdate di cui non ci credi neanche tu. Per caso tu hai queste caratteristiche? Allora mi dispiace ma non hai la mia stima.
Riguardo Torino, la Appendino ormai sembra il clone della Boldrini, il che la dice lunga su cosa in realtà siano i Cinque Stalle, ovvero la continuazione di chi ci sta governando. E poi, se proprio vogliamo parlare di amministrazioni di sinistra, vai a farti un giro anche a Genova dove hanno governato per decenni e poi mi dirai.

PS: per la cronaca ho appena finito di lavorare, pago le tasse e non ho nessun tipo di "frustrazione" da riversare su chicchesia. Se non si accettano le critiche basta dirlo, vorrà dire che non commenterò più.

Sara ha detto...


@Lorenzo per qualche motivo misterioso mi sei un pochetto simpatico, non sei nemmeno stupido, però passi il tuo tempo immerso nei sofismi, se il mondo non ti piace, inizia a fare qualcosa per migliorarlo, fai banalmente la tua parte.

@Uomo bisogna essere realisti, viviamo in mezzo alle persone non ai marziani, gli individui, compreso tu stesso, sono fallibili, poi ognuno ha le sue peculiarità, varianti e contraddizioni. Tu sai.

@Mark tranquillo,facendo questo post sapevo di espormi a critiche, ci mancherebbe altro!

Lorenzo ha detto...

Sara, allora te lo devo dire papale papale. Non hai capito niente.

Quando scrivevi che sei andata a portare cose varie in un istituto dove ospitano madri in difficoltà, ti potevo approvare ed ammirare. Come approvo e ammiro UCoso quando raccoglie le bottiglie di plastica.

Non racconto quello che faccio o non faccio perché nel bene e nel male sono fatti miei, questo non significa che io sia "immerso nei sofismi", significa che tu non sai cosa faccio o non faccio.

A parte che non ci credo che tu sia come Francesco e non sappia cosa significa davvero "sofismo", il significato della vulgata attuale è l'ennesima banalizzazione e mistificazione, in origine il "sofismo" era questione di indagare il linguaggio in quanto tale, come strumento di conoscenza.

Il problema di cui si discute qui è se andare in stazione ad aspettare Renzi significhi che tu "stai facendo la tua parte".

Apparentemente tu non percepisci nessuna discontinuità tra andare a portare le robe dalle suore e gridare "Matteoo". La discontinuità invece esiste ed è duplice, nel metodo, ovvero la tua "militanza" nel PD, il partito-bestemmia e nel contenuto, ovvero il fatto che Renzi, se non è l'anticristo, è una figura fasulla, costruita ad arte dalle famose "elite apolidi" ed è la continuazione del peggio della DC. Siccome non basta, Renzi si circonda di residuati del PCI, gente che ha solo cambiato il "packaging", come si dice ma non la "cioccolata" (eufemismo) che c'era dentro e a proposito di questo puoi leggere sul mio blog.

Ergo, io contesto che tu faccia QUELLA militanza, non che tu faccia teatro o che reciti mantra buddisti, contesto che tu sostenga RENZI e più in generale il PD, partito che non solo riassume il peggio della storia patria ma che è sostanzialmente al soldo delle elite apolidi contro il mio e tuo interesse, non contesto che tu faccia "politica" ad un livello qualsiasi.

Infine, Sara, non hai capito che Mark, quando dice "non si accettano le critiche", non si sta riferendo a te, si sta riferendo al fatto che tu ringrazi un tizio che viene qui e insulta chi commenta nel tentativo di censurare il TUO blog IN VECE TUA. Cosa che, come ti ho già detto, è una prassi consolidata.

Non solo io mi sono rivolto a te per commentare un tuo post e non ho tirato in ballo nessun altro ma non ho mai dato dell'imbecille, del frustrato (qualsiasi cosa voglia dire) o del venduto a nessuno. Non mi aspetto che tu mi ringrazi perché, come ho detto all'inizio, non hai capito niente.


Sara ha detto...

Io sto con le persone che ora sono nel PD di Renzi, non mi faccio carico della Rivoluzione d'Ottobre.

Francesco ha detto...

ma tenero l'orsacchiotto, si è offeso..... dai che domani è giorno di paga per l'inps.....

UnUomo.InCammino ha detto...

A proposito dell'Italia "migliore".