La foto del profilo


Ho messo nel profilo una foto del 2013: questa è la mia prima estate senza Apua e senza di lei mi sento davvero sola. Mi manca il nostro tempo.
Intanto mi trovo a portare a spasso due cani,quello di mio babbo e la barboncina bianca dell' assistente di mia nonna, una cagnolina deliziosa a cui non voglio affezzionarmi, perché non è mia.
Quanto ad Apua, ha vissuto una meravigliosa vita canina, non le è mancato niente:feste, apericene, ronfate sul divano,  caccia alle lucertole, corse da cagnetto selvaggio,  etc. insomma tutto quello che poteva avere, lo ha avuto.

Era un po' cicciotta, i tentativi di tenerla a dieta, sono sempre stati vanificati, vuoi dalla sua astuzia, vuoi dalla sua irresistibile tenerezza.
Spero di potermi permettere nuovamente un cane mio, ovviamente lo voglio adottare, ma allo stato attuale non sono in grado di farlo già Slim è un impegno, per altro poi non vive con me, ma con mia madre, quindi per occuparmi  di lui devo recarmi a casa sua, insomma, se lo avessi a portata di zampa, me ne occuperei meglio!
Si fa quel che si può! 

Apua è stata adottata dall'associazione Save The Dogs, le scarpe, le borse, i vestiti si comprano, i cani si adottano!

4 commenti:

La Laura ha detto...

Che carina questa foto !

Lorenzo ha detto...

Adottare significa scegliere, tecnicamente non cambia nulla se paghi o è gratis. Il punto è che sei tu che vai in un posto e "ti accatti" un cane, allo stesso modo di una bicicletta. Il cane continua ad essere meccanicamente una "cosa" e idealmente una "persona", per ragioni a me incomprensibili questo paradosso ovvio non disturba nessuno.

Perché, attenzione, un problema che gli "animalisti" non considerano perché non sanno come risolverlo, è che se i cani (ma vale per qualsiasi animale) fossero solo "persone" dovrebbero essere tolti (o non assoggettati) alla tutela delle persone, che poi legalmente e praticamente è il possesso di una cosa. Non potrebbero esistere cani ne come "animali da compagnia" ne come "animali da lavoro", non sarebbe legale DETENERE un cane.

Se fosse illegale detenere un cane, cosi come detenere una gallina, si porrebbero di conseguenza due problemi, cosa fare dei cani attualmente detenuti e cosa fare dei cani in generale, come sottospecie. Infatti se posti in libertà molti morirebbero e molti diventerebbero una minaccia e dovrebbero essere catturati e soppressi, perché non c'è spazio "naturale" in cui inserire i cani. Con le galline sarebbe più semplice, potrebbero limitarsi ad essere inutili e fastidiose come i piccioni.

Quindi torniamo alla NECESSITA che il cane sia una cosa posseduta da una persona, che ne è responsabile come è responsabile di dove parcheggia la macchina o dove lascia l'ombrello. Se il cane è una cosa, ovviamente esiste un commercio ed esiste il problema dello smaltimento. Guarda caso, cosa fare dei cani è un problema maggiore nelle stesse regioni dove è un problema cosa fare dei frigoriferi.

viola ha detto...

Che belle che siete tu, Apua e le scarpe rosse :) un dolce ricordo

Ernest ha detto...

un abbraccio