03 aprile 2016

La logica dell'echium

Cinque mesi fa ho compiuto 45 anni e da allora, anticipandola  in un sonno premonitore, il destino mi ha riservata una pesante vicenda da affrontare, una storia di carabinieri, giornali e morbosita', che ha fatto da sfondo alla scomparsa del mio ex  marito. 

Nel frattempo mio padre era ammalato , insomma non  facciamoci mancare niente,!
Ma la Vita va avanti, nonostante tutto.
ECHIUM
Le stagioni che ritornano ci rimandano a una logica superiore ineludibile, un meccanismo che se e'vero che ci sovrasta, e hai voglia a dire che esiste il libero arbitrio, per certi aspetti tuttavia, ci ricorda banalmente che in questo Tutto di cui siamo un'infinitesima parte,  nonostante il nostro affannarci quotidiano, si trovano tante cose inaspettatamente belle. 
Per le cose che non si possono capire invece, c'e'un Silenzio carico di significati.

ECHIUM
Stamani ho visto le api nutrirsi dei fiori del mio echium. L'ho acquistato anni fa, l'ho pagato caro, l'ho tenuto per molto tempo nella casa coniugale, salvo poi traslocarlo qua dopo la separazione. Poiche' l'echium era in male arnese nelle ultime stagioni, mi sono imposta di tenerlo meglio e devo dire che un po'ci sono riuscita e un po'no, comunque mi sono impegnata e ho avuto finalmente una bella fioritura. 
Tutto cio'a beneficio delle merenda mattutina delle api.
La Vita e'anche questione di punti di vista.

7 commenti:

Lorenzo ha detto...

Sono diversi anni che non vedo un'ape. Da ragazzo i giardini erano pieni.

fracatz ha detto...

anche le api ormai si son risvegliate dal letargo e l'echium lo usano per dare quel filamento blu ai vasetti di miele che vende il contadino

Francesco ha detto...

ecco, la vita va avanti e non siamo responsabili di tutto. anzi, non abbiamo mandato per risolvere i problemi dell'umanità e tanto meno di chi ci è molto vicino

semola ha detto...

"La vita è quello che ti succede ogni giorno, mentre sei impegnato a fare altri progetti"
..... John Lennon....

Claudia ha detto...

Bellissimo Echium.

Purtroppo il mio Mirabolano è già sfiorito, altrimenti avrei invitato Lorenzo ad immergersi nella sua chioma. Un ronzio unico, prodotto da insetti volanti di ogni tipo: api, vespe, scatofaga, Eristalis, bombi, calabroni... una meraviglia.

Marco Poli ha detto...

Incredibile, questa pianta ... sembra aliena ... quasi mi fai venire voglia di coltivarne qualcuna ...

viola ha detto...

"Eppure il vento soffia ancora
spruzza l'acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie
bacia i fiori li bacia e non li coglie
eppure sfiora le campagne
accarezza sui fianchi le montagne
e scompiglia le donne fra i capelli
corre a gara in volo con gli uccelli

Eppure il vento soffia ancora!!!" Un abbraccio:)