Meno cuochi in tv, più ristoranti dal vero!

Oggi abbiamo preso il pranzo da asporto da un ristorante vicino a casa, il cuoco/titolare è  bravissimo, ma è pure uno che se lo chiami "chef" ti dice che lui è un "bruciapadelle".
Stavo guardando l'esterno del locale, mi  è venuta in mente quella bella giornata dello scorso novembre quando abbiamo pranzato lì all'aperto. Si sarebbe potuto farlo anche oggi, ma siamo in zona arancione. Si può solo fare asporto.
Credo che questo delirio di restrizioni per le piccole attività non solo non  sia più sostenibile, ma non serva nemmeno a un accidente!
Le regole, il distanziamento, il buonsenso: tutto giustissimo e sacrosanto: ma la chiusura è da dittatura!




9 commenti:

Francesco ha detto...

Ci vogliono schiavi, ci stanno riuscendo

diego ha detto...

la penso come te, sì

UIFPW08 ha detto...

Il Covid viaggia dopo le 18...povera ITALIA
MAURIZIO

fracatz ha detto...

lo diceva sempre pure Salvini quanno stava all'opposizione

Joanna ha detto...

Sono pienamente d'accordo con quanto hai scritto, i cuochi/chef devono stare in cucina e non in televisione e questa dittatura delle chiusure senza senso deve terminare (il virus non si ferma davanti ad un ristorante chiuso a ad un negozio, degli orari non gli frega niente) perché sta catapultando gli italiani in un baratro da cui difficilmente potremo uscire. Basta del buon senso e rispettare il distanziamento e tutto si può fare.
Buona giornata.

Mariella ha detto...

Le macerie le stiamo già osservando.

Gabriel garden ha detto...

Ma guarda, qui hanno aperto i negozi non indispensabili il primo marzo e lo scorso sabato era un affollamento incredibile con famiglie e bambini ovunque, code chilometriche all'ikea o nei negozi di vestiti. Non è dittatura, solamente un modo per far si che la gente sia obbligata a non diventare così ignorante. D'altronde senza chiusure saremmo finiti tutti molto male...Teniamo duro ancora un po', se non altro finiremo nei libri di storia :D

Personalmente la socialità e le attività con più persone mi interessano relativamente, soprattutto ora che comincia la primavera.

Auguro un bellissimo inizio di bella stagione :D

Franco Battaglia ha detto...

Io sono convinto che serva ancora un poco di pazienza, anche se in ritardo, stanno arrivando valanghe di vaccini..dite la verità: solo a dicembre erano un miraggio! E ora ci brucia il sedere..

Ernest ha detto...

ora parlare di dittatura mi pare un po’ forzato.
Il buonsenso servirebbe e spesso non si vede in giro, vale per tutti ristoratori compresi.
Starsene seduti ad un tavolo a mangiare manca a tutti e soprattutto non possono sicuramente andare avanti senza introiti, vanno sostenuti in maniera seria