03 dicembre 2022

Una certa

Avrei da scrivere un po'di cose, ma il tempo stringe.  Mi sono presa un paio di scarpe serie per andare a camminare, per la prima volta mi sono rivolta a un professionista competente, spero di collaudarle presto.
In tutti questi anni, cioè gli ultimi 7, avevo tante cose da affrontare in casa: lutti, malattie, sparizioni etc. e non avevo tempo/voglia di occuparmi della mia pellaccia  della mia salute e così ora che ci sto mettendo un po'd'attenzione, tra un'invettiva e l'altra  su Twitter contro la sanità Toscana ("Renzi! La prossima volta non ti voto più se ti allei con Giani!" )mi trovo a dover fare i conti con qualche inedita debolezza del mio corpo di 52enne.
Che poi il medico credeva che avessi fatto sport in passato e non so se lo spostamento stagionale dei vasi è stato annoverato tra le discipline olimpioniche, o altresì il camallamento delle borse del supermercato o la rincorsa notturna di gatti fuggiaschi ("Vieni qua, bastardo! Poi ti pistano e devo pagarti il veterinariooooo!").
Tra l'altro un medico mi ha detto : lei mangia troppi carboidrati! Mi ha beccato!
E così devo stare attenta ai carboidrati, ma per prevenzione.
Ho fatto scorte di sedano e finocchi.
Non ho tempo per stirare in questi giorni e così mentre nel ripostiglio, che di fatto è un locale nemmeno piccolo, con la finestra,i vestiti da stirare si stanno ammassando creando giorno dopo giorno un'installazione per la quale forse dovrò sentire l'Ufficio tecnico del Comune e allora sperimento nuovi outfit, tipo in settimana ho indossato una gonna blu lunga di Artigli,  con delle sottili righine bianche, che credo di aver acquistato 5 anni fa e non avevo mai messo prima.
Poi ho finalmente indossato un maglione di Elisabetta Franchi che avevo indugiato  a lungo se comprare o meno, tant'è che quella del negozio mi fece uno sconto importante, ma io non stavo facendo la commedia per il prezzo, ma esitavo o perché non ero convinta.
Che poi io sono una che se mi piace un capo d'abbigliamento, si vede subito! Mi illuminò, divento euforica!
A proposito di vestiti, io indosso tendenzialmente gonne nere d'inverno e gonne blu d'estate, dritte, sopra al ginocchio. 
Poi indosso anche altre gonne, ma di base queste, ma dalle mie parti faccio fatica a trovare le gonne classiche, normali, dritte. 
O trovo minigonne da "variante interprovinciale", orribili il più delle volte o gonnellone di quelle che la nonna della mia amica Sara definiva da "mal fatte". 
E invece io ho delle belle gambe ( si può dire?me lo posso dire da solaaaaa?) quindi non indosso volentieri i gonnelloni,  tranne quando ad esempio sono nel mood "Mia Martini" e allora indosso una vera gonna lunga anni 70, bellissima  e vado a lavorare cantando :

Piccolo uomo, non mandarmi via, non mandarmi via
Io piccola donna morirei
È l'ultima occasione per vivere
Vedrai che non la perderò

Comunque mi capita una, massimo due volte all'anno, di essere nel mood "Mia Martini", ovviamente sono più spesso nel mood "Charlie 's Angels".

13 commenti:

Pier ha detto...

le genovesi quelle snob fanno shopping a Milano, altre invece dicono che Viareggio sia la piazza migliore per prezzo/qualità

Costantino ha detto...

Aggiungo anche il mio NO convinto al gonnellone
Sui carboidrati in misura superiore al dovuto sarei più permissivo.

fracatz ha detto...

però, che medico in gamba che hai!
il mio non mi guarda nemmeno da lontano e la consorte che ha sempre avuto ansie fobiche salutari, ha scoperto che lui visita le pazienti, diciamo fino ai 55 - 60 anni e con mia figlia, ancora nel range giusto, si fanno certe risate nel raccontarsi le visite ambulatoriali.
Comunque a casa, anche se stai morendo, non va da nessuna

Sara ha detto...

@Fra a pagamento

Franco Battaglia ha detto...

Le "sparizioni" mi hanno inquetato un attimo.. forse avei bisogno di più di sette anni per somatizzarle.. ;) Comunque, se ti può consolare, ho i trigliceridi a valori mondiali.. il medico dice che sono ereditari, voleva tranquillizzarmi, visto che comunque non conduco vita dissoluta.. bah! ecco..se sparissero, almeno loro, sarei più felice..

Mirtillo14 ha detto...

Io amavo le mini e avevo delle belle gambe. Le belle gambe le ho ancora ma è lìetà per le minigonne che non ho più e, infatti, ho quasi sempre i pantaloni, giusto oggi ne ho presi un paio nuovi ! Anch'io avrei bisogno di muovermi di più, ho spostato tanti vasi di fiori dentro/fuori/dentro... ma non so se si può considerare ginnastica. L'anno scorso andavo in palestra ma, puntualmente, uscivo, prendevo freddo e mi ammalavo, così ho lasciato perdere ma non so se è stato un bene, Ciaooo

fracatz ha detto...

ah, ecco, me pareva.
Anche NOI, grazie alla consorte ansiosa, ce lo abbiamo il vecchio medico di famiglia in pinzione che si accontenta di 30 a casa e 20 in ambulatorio, speriamo che campi a lungo

semola ha detto...

... io ultimamente ho iniziato a diventare un po' ipocondriaco ...
... che stia diventando vecchio? ...
... e anch'io ho iniziato a ridurre i carboidrati, niente più pasta e a camminare, ma facendolo solo il fine settimana credo mi faccia più male che bene ...

Filippo ha detto...

Stirare? What is this?

marcaval ha detto...

Camminare, camminare ... sono 5 anni che lo faccio con una notevole frequenza e fa un gran bene, sia fisicamente che psicologicamente.

UnUomo.InCammino ha detto...

In milonga, di gonne, se ne vedono di tutti i tipi.
In genere non mi piacciono le mini, men che meno nel tango.

antonypoe ha detto...

io mi sento sempre sul punto di aver un'occasione :)
carboidrati semplici o complessi?
buon giorno

redcats ha detto...

Non so più da quanti anni non porto una gonna,un po' perchè uso quotidianamente la bici, sono freddolosa, sono pigra, ho una struttura mentale un pò rigida...
ma negli anni 70 modestamente con la minigonna non stavo affatto male.

Bei ritorni