13 febbraio 2011

Se non ora, quando. La Spezia

Alla fine poi ho deciso e sono andata.
Eravamo davvero tantissime e tantissimi.
Secondo me, nessuno di noi credeva che saremo stati così in tanti. Con una giornataccia fredda e piovosa.
Sono contenta della risposta che ha dato la mia città.

DSC03405
"Non siamo mai stati tanto patrioti come oggi!" si esclamava dal palco!

DSC03401
Gente di tutte le età in piazza del mercato. Senza bandiere, senza partiti!
DSC03382

DSC03397
Ma in quanti eravamo oggi?! domani ce lo diranno i giornali.
DSC03390
Le mitiche arance di piazza del mercato.

DSC03386

Per noi donne liguri, l'appuntamento di oggi richiedeva, niente sigle, né bandiere, ma una sciarpa bianca. Oh, caso vuole che mia suocera a Natale me ne abbia regalato una, che io ho anche sbuffato perché io non indosso le sciarpe, ma preferisco i foulard!
Però oggi invece la sciarpa bianca l'ho indossata volentieri!!!!eccome!
Tuttavia c'era anche chi la sciarpa bianca l'ha come dote naturale...

DSC03400

La Spezia ha dei bellissimi giardini pubblici, che ho attraversato per recarmi dal parcheggio alla piazza della manifestazione, approfittando per raccogliere dei rametti di rose potate di recente. Per farci delle talee, ovvio!

14 commenti:

Brunhilde ha detto...

Brava, hai fatto proprio bene ad andare. Anche per me, che oggi ero lontana ma avrei tanto voluto scendere anch'io in piazza..

Adriano Maini ha detto...

Nasce una grande speranza!

Lara ha detto...

Belle le foto che hai potuto scattare.
Sai che qui a Bologna, non sapevo come fare a muovere un braccio???
Figurarsi se potevo fotografare ...
Comunque mi sembra proprio che sia stato un grande successo...
Ciao cara Sara, a presto!
Lara

mark ha detto...

In altri blog ho trovato posizioni opposte per una manifestazione che forse vede la donna anche stavolta strumentalizzata.
Qual'è il tuo il vostro parere in merito?
saluti

liliansi ha detto...

Felice di aver scoperto il blog di una concittadina :) Purtroppo io non sono venuta causa influenza. Ho avuto pareri discordanti riguardo a questa manifestazione; c'è chi dice che è stata una gran buffonata senza capo né coda. In effetti il dubbio: ma cosa è cambiato oggi?! rimane. La rivoluzione andrebbe fatta quotidianamente nel nostro piccolo cominciando con il bloccare la macchina da soldi mediatica che poi è lo strumento attraverso il quale certi falsi ideali vengono impiantati in noi. Il gesto di una domenica non basta se poi ce ne torniamo tutti a casa come se nulla fosse successo.

Salvo ha detto...

Prima di andare in piazza a Lione per provare a dare il nostro contributo da qui, insieme a una cinquantina di italiani, la mia ragazza e io abbiamo guardato RaiNews. Le immagini di quello che succedeva a Roma e nel resto d'Italia ci inorgoglivano e ci riempivano di speranza. Speriamo che oggi non finisca tutto in un ricordo, da tirare fuori in momenti bui.
@mark: secondo me non c'è nulla di strumentalizzato. Casomai sono il corpo della e l'anima delle donne ad essere stati ridotti a strumenti del potere maschile. Sono contento che le donne abbiano dato agli uomini un'opportunità per dimostrare che non siamo tutti uguali. Allo stesso tempo penso che gli stessi uomini che eravamo in piazza avremmo dovuto levare prima la nostra voce.

Ernest ha detto...

La speranza è che tutto ciò non si fermi qui, l'indigazione deve essere generale e costante.
Riprendiamoci il paese
Brava Sara!

il giardino di enzo ha detto...

Non siamo andati, siamo impelagati a spostare, pulire, gettare, insomma una domenica faticosissima.
A Pisa in 30.000 hanno mandato il califfo a quel paese: Hammamet.
Belle e belli hanno sfilato da Corso Italia a Piazza del Duomo.
Il Cronista d'altrove mi ha detto che era dal '76 che non vedeva una manifestazione così partecipata.
Viva le Donne, viva gli Uomini!

Alberto ha detto...

Linkata! Ciao.

Sara ha detto...

@Bruhilde c'è una partecipazione autentica che va oltre la presenza effettiva!
@Adriano si, speriamo di essere in grado di saperne fare tesoro.
@Lara ma sai che faticavo a fare le foto, volevo arrampicarmi da qualche parte, ma poi ho preferito evitare rischi: si, grande giornata!
@Mark, no, niente strumentalizzazioni. Non era una festa di partito per fortuna. L'accusa di strumentalizzazione è un logoro tentativo di squalificare un evento che ha avuto una grande risonanza.

Sara ha detto...

@Liliansi hai ragione, non dobbiamo permettere che una giornata consumi il nostro impegno, che va portato avanti ovunque e ogni giorno.
Spero di risentirti e ti auguro che passi presto l'influenza che è davvero brutta quest'anno.
@Salvo ciao! sono contenta che l'eco di ieri abbia oltrepassato i confini! Poi sarà nostro impegno proseguire in questa direzione, vero? Non è solo una questione femminile, apprezzo il fatto che tanti uomini come te vi abbiano aderito, infatti squalificare l'immagine della donna è proprio ad uso e consumo di una stereotipo maschile patetico,

Sara ha detto...

@Ernest ma ieri com'era Genova? Grande, vero?!
@Paolo idealmente c'eravate, lo so! Interessante la notizia della partecipazione! un bacione e a presto!
@Alberto grazie! ho visto i blog delle amiche! ottima iniziativa!

diego ha detto...

belle le foto della manifestazione di spezia, grazie

Alligatore ha detto...

Concordo con il mio omonimo: belle foto che non avevo notato prima ... e hai fatto bene ad andarci.