il tiranno

Deh, non v'incresca la spesa e l'affanno,
o cari cittadin d'esta cittade;
per mantener la vostra libertade
ispecchiatevi in quelle cose che non l'hanno.
Considerate che cosa è il tiranno:
chi più si fida in sua amistade
ispesse volte in grandi strazii cade,
e non gli vale il penter dopo 'l danno.
Tiranno tira a sé tutte sue voglie:
chi priva dell'aver, chi della vita,
a chi toglie la figlia, a chi la moglie:
purché gli piaccia, la cosa è fornita;
condanna il giusto e il peccator proscioglie
e non si può dir non quando dice ita.
però con forza ardita
fate difesa e mai niuno si stanchi:
prima morir che libertà vi manchi.


Simone Serdini, detto Saviozzo
Siena 1360 - Toscanella 1419

10 commenti:

fracatz ha detto...

oggi che finalmente si è chiarito l’equivoco posso confermare la scommessa che dopo un annetto di servizi sociali ai vecchietti lui sarà il primo caso di acclarata santità prima della morte e arriverà al 55% dei consensi alle prossime elezioni.
Avevo pure scommesso che sarebbero stati i sinistri a scoppiare e non ci potevo credere che invece stava succedendo a loro, ai benestanti, che poi avrebbero avuto molte difficoltà nelle future circonvenzioni di incapaci ed infatti si trattava solo di arteriosclerosi
Piero F., detto Fracatz

Mariella ha detto...

Ucci, ucci sento odor di pidiellucci...

Francesco ha detto...

solo tu puoi trovare strofe come questa

Kylie ha detto...

Calza a pennello con le parolacce del mio ultimo post.

Bacio

Ernest ha detto...

direi d'obbligo!

Spirito Libero ha detto...

Bellissimo...e' la dimostrazione che purtroppo la storia insegna poco ai potenti..

Pupottina ha detto...

attualissima!

Giò ha detto...

Per fortuna - che sfortuna per i tiranni! - c'è un momento che arriva, inesorabile: "le roi est nu".
Forse non basta, ma qualche piccola soddisfazione... :-)

UnUomo.InCammino ha detto...

e a gran parte di tutti gli altri (ovvero coloro che smaniano per diventare come essi e che li assumono a "campioni di vita").

UnUomo.InCammino ha detto...

Passano i secoli e homo è sempre lì. Virtute et conascenza dove sono rimaste?